Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Papaveri e papere...
Vietato giocare al p...
Diletto Antico Desti...
SETTEMBRE...
La falsità presuppon...
Un'altra primavera...
AIUTAMI A CREDER...
L\'invisibile...
I tempi belli...
IL CERCHIO DELLA VIT...
Sera...
Sono la vittima (non...
Il cinico, l'infame,...
Ultimi saldi...
La poesia evoca o sc...
Evocando te (Concors...
IDEALI...
LA PORTA...
Diario di bordo...
Lacrime...
La campana di vetro ...
Quando...
GLI AMICI DELL\'ESTA...
Fior di luna...
Resta...
SOGNANDO TE...
HAIKU 38...
Avanzi di poesia...
Da mane a sera...
7...
Mille lune ( concors...
Sogno d'amore...
In un fumetto di Cla...
Big Gym...
Chirp, chomp e chok...
Una favola antica...
SPOSA IN FUGA...
Francesca Manzella...
Tra uno strappo e un...
Io ti canto...
Giaccio...
Vado sfogliando...
Dove sei andata ?...
Elisei...
Il testa di caxxo...
Un piccolo pianto...
Alla mia meraviglia...
Umanità fallita...
PETRA...
Anima solitaria...
Poteva essere...
Scale verso il nulla...
Nonostante il freddo...
RICORDANDO L' AMOR...
Come fogli di carta...
Ritrovarsi...
PLACIDO...
L'ombra (lipogramma...
Non conosce falsità ...
Stampata sugli euri...
Carcerieri di noi st...
Pippo il Polpo...
Sprazzi Vitali...
Nuvole bianche...
CON STILE...
Ideare e progettare ...
Brividi assalgono...
Dove osano le oche o...
QUANDO SCRIVO...
Orologio...
Anche se (100 parole...
Proverbio indù (100 ...
Câblé n.5...
Luce e penombra...
Il meteorite gigante...
La solitudine bisogn...
mila pezzi...
Autunno Asseminese. ...
HAIKU 37...
È ancora primavera...
Il Dolore...
E tra I flutti una s...
L' AMORE HA CONOS...
Ti scrivo (100 parol...
VIVERE IL PAESE...
Velatura...
Fascio...
Non temere l’insicur...
Moto Zen (1)...
La tomba di Renzo eL...
Guadando il fiume...
Ciò che rimane ( con...
melograno...
Anima....
Masai...
Inquietudini...
L'autocontrollo è un...
Attesa...
Attimi (concorso poe...
Essere...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Pensieri d\\\\\\\'inverno

Mentre solingo
cammino col fiato corto
sento odor di fumo...
Acre di fuochi di sterpi,
un timido sole fa capolino
rischiarando il mio cammino.
I primi freddi
mutando gli accordi presi
senza guardare l'età
come quando nei tasti
si suona un RE un FA.
Non mi sento più solo
perché in lontananza odo
il ruggire del mare,
dove la tramontana
tra le onde
canta non cambiando umore,
confondendosi
in una luce a spirale.
Un vagito un canto di nenia
geometria d'amore
per cuori malati
lumeggiando cubando
in sabbie bianche
nella curva ansa,
incupenti trame
e niente sarà bianco e nero
se poi arriva un
dolce arcobaleno.


Share |


Poesia scritta il 30/01/2023 - 11:42
Da Francesco Cau
Letta n.252 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Molto piaciuta

MARIA ANGELA CAROSIA 02/02/2023 - 12:50

--------------------------------------

Grazie a tutti voi autori un saluto dalla mia Sardegna.

Zio Frank Storie del gufo 31/01/2023 - 19:08

--------------------------------------

Riflessioni poetiche di rara bellezza

Francesco Scolaro 31/01/2023 - 10:07

--------------------------------------

Vera poesia bella intenza complimenti

Salvatore Rastelli 31/01/2023 - 07:36

--------------------------------------

Molto bella,originale!! Complimenti davvero.

Anna Cenni 30/01/2023 - 22:09

--------------------------------------

Molto bella...con una chiusa che illumina come l'arcobaleno.

Margherita Pisano 30/01/2023 - 21:14

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?