Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

IL MONDO RESTA...
Grazia Deledda...
IL TEMPO UN MO...
Mani in pasta...
Caduche fiammelle ac...
SCHEGGE...
Il violino a tracoll...
Coesi e coevi (tutti...
Estate venti ventiqu...
Nel bosco...
Bungei Senryu...
L'albero della vita...
Un capolavoro...
L' anima tòrta...
I savoiardi...
Le persone si lament...
Ci sei solo tu...
Bianca...
Rime libere...
Insigne professore...
LA BELLEZZA CI ...
A fili di refe...
Alghe...
Alcuni dei miei pens...
IL DESIO...
Che macello!...
Il mio necrologio...
Gio Gio...
A Giulia...
PICCOLA CHIESETTA...
In riva al mare...
L'essere umano stolt...
Ilarità e mestizia...
Mi hai dato un bistu...
Come se...
Il di me sguardo...
Come parigine sulle ...
L'amico improvvisato...
Anime in volo...
Fin oltre la cima...
Il Tempo...
Nunc scitote de dubi...
VICINO A TE...
Rosso di neve...
L'innaffiatoio di po...
Mani rotte (tutti i ...
Chartreuse (thème)...
MADRE...
Come aria respirando...
La stanza... La visi...
La libertà dei penta...
L’arcobaleno dell’an...
Ali di cielo...
Rilievi Celesti...
Forse il Mare...
SCI...
Povera sorda...
CORPO DI DONNA...
C\'era il tempo...
Voce e diversi pensi...
La marionetta...
Fenomeni d'autore...
Il mare la spiaggia ...
Demenza senile...
Ecco al mattino...
Nella monotona e cre...
Gairo vecchia due...
Se veramente volessi...
Piscina rionale...
TORNARE A SOGNAR...
Vita mia...
Minimo...
Nell'attimo poetico ...
Se vedi un uomo clau...
Tre rondini per sem...
Trasparenze ( PaT)...
Epilogo...
Segnali nel buio...
Se il giallo-verdogn...
Mèng...
Sotto il sole...
Come una perla bianc...
Una donna...
La scatola del tempo...
Tessere...
L\' AMORE...
AMORE PROIBITO...
Prodotto interno l...
Il fisioterapista...
Nuvole grigie...
Il sacchetto di cori...
L’amore nel cielo...
Il suono della pace...
IMPRONTE...
L'intervista...
E piove così...
Nuovo...
Non aspettarmi...
Comune distonia dell...
Non chiederti MAI co...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Maschere

L’uomo si nasconde
dietro la maschera
con forme animalesche
mentre l’animale si nasconde
nella natura, tra i rovi e i rami.
Infinite lievitazioni
alla ricerca di paure nascoste,
ombre che vagano nella notte,
visioni arcaiche
ancora presenti nei nostri giorni.
E così, l’uomo e l’animale,
entrambi cercano rifugio,
nella vastità della natura,
nel cuore della notte.
Ma non importa quanto
ci si nasconda,
le paure rimangono,
come ombre nella notte.
Eppure, c’è bellezza
in questa danza eterna,
un richiamo all’antico,
un richiamo alla vita
dentro la foresta.


Share |


Poesia scritta il 16/09/2023 - 19:34
Da Francesco Cau
Letta n.230 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Grazie a tutti per i preziosi commenti,
Questa poesia era dedicata per una mostra

Nel lontano 1980, essendo un artista del legno, producevo le maschere Boes tipiche di Ottana policrome e le mandavo in tutto il mondo. Erano in legno di pero. Poi mi venne un’idea: pensando che l’uomo si mimetizza con la maschera, il viso e i costumi di pelliccia di montone per apparire come fosse un bue, io nello stesso tempo ideai che anche l’animale nella foresta si mimetizza con le foglie e addirittura sopra le maschere scolpii altri animali tipo lucertole o pipistrelli che anche l’oro si mimetizzano contemporaneamente. Poi vari ancora con foglie di mirto o di ginepro scolpiti in basso rilievo. E feci una mostra alla Biennale di Sassari con grande successo.


Zio Frank Storie del gufo 17/09/2023 - 22:14

--------------------------------------

Grazie a tutti per i preziosi commenti,
Questa poesia era dedicata per una mostra

Nel lontano 1980, essendo un artista del legno, producevo le maschere Boes tipiche di Ottana policrome e le mandavo in tutto il mondo. Erano in legno di pero. Poi mi venne un’idea: pensando che l’uomo si mimetizza con la maschera, il viso e i costumi di pelliccia di montone per apparire come fosse un bue, io nello stesso tempo ideai che anche l’animale nella foresta si mimetizza con le foglie e addirittura sopra le maschere scolpii altri animali tipo lucertole o pipistrelli che anche l’oro si mimetizzano contemporaneamente. Poi vari ancora con foglie di mirto o di ginepro scolpiti in basso rilievo. E feci una mostra alla Biennale di Sassari con grande successo.


Zio Frank Storie del gufo 17/09/2023 - 22:14

--------------------------------------

Grazie a tutti per i preziosi commenti,
Questa poesia era dedicata per una mostra

Nel lontano 1980, essendo un artista del legno, producevo le maschere Boes tipiche di Ottana policrome e le mandavo in tutto il mondo. Erano in legno di pero. Poi mi venne un’idea: pensando che l’uomo si mimetizza con la maschera, il viso e i costumi di pelliccia di montone per apparire come fosse un bue, io nello stesso tempo ideai che anche l’animale nella foresta si mimetizza con le foglie e addirittura sopra le maschere scolpii altri animali tipo lucertole o pipistrelli che anche l’oro si mimetizzano contemporaneamente. Poi vari ancora con foglie di mirto o di ginepro scolpiti in basso rilievo. E feci una mostra alla Biennale di Sassari con grande successo.


Zio Frank Storie del gufo 17/09/2023 - 22:13

--------------------------------------

Molto apprezzata

Angela Randisi 17/09/2023 - 17:53

--------------------------------------

Piaciuta porta alla riflessione

Mary L 17/09/2023 - 14:13

--------------------------------------

Qualcuno disse..vorrei come amico un animale!! Quanto in molte cose siam differenti!! A volte io preferisco gli animali!!

Anna Cenni 17/09/2023 - 13:29

--------------------------------------

Poesia che porta alla riflessione ma a parer mio l'animale non ha le stesse paure dell'uomo che sono da vedersi su piani differenti.
Counque sia: piaciuta molto!

Maria Luisa Bandiera 17/09/2023 - 11:12

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?