Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

MONOKU 17 SILLABE OR...
La stupidità non è...
Aiutare il prossimo ...
haiku PV...
CADUCITA\'...
L\'onta...
Rovesciamento della ...
Spighe...
Tramonto sul Mottolo...
Anime...
Causa effetto...
Nuovi incontri...
DOMANI UN NUOVO ...
Quando la morte non ...
Chi mostra il mostro...
Tutti li ommini alme...
Come tra i rovi le m...
E sto......
Katauta 0...
Una bugia nel cuore...
Come carta velina...
Tramonto sull’oceano...
In Sicilia...
Carta di gelso...
Internati...
Accadimenti accident...
Bergamo...
HAIKU GENDAI...
La vita sussurra...
GRIDA IL TUO DOLO...
Giovenale Rionale...
Luca e Alba...
Cambiare...
Amici...
ANIMA...
CLIC...
Attratti e distratti...
Non sono mai sola...
Vecchio scarpone...
Le notti di D. sfuma...
APPRODO...
Uno sguardo sul Mare...
Il distacco...
Cnosso...
La nostalgia dell'im...
La dimora dell'anima...
Gioacchino spigionat...
Adesso Tube (parodia...
Tra la vita e l'asfa...
Leggiadra terra mia ...
SOLITUDINE UNA ...
Causa, effetto che s...
Niente grigio...
Persino oggi...
Al mio caro amico Fr...
Felice d’esserci pur...
Chi si assomiglia si...
I cervelloni...
La pace del bosco...
RICORDI...
Gli Idoli imparano ...
I semi della cattive...
Chi chi chi co co co...
Su carta di bottigli...
L'Istante...
Festa rionale...
Una voce nel deserto...
AMORE LETALE...
La bella storia di P...
A mia moglie Gabriel...
Batacchio fuor di ca...
GENDAI...
La mia fortuna che a...
Echi...
Per O...
Amilcare il pagliacc...
Senza peli sulla......
BIANCO E NERO...
Il Rimpianto...
Senza fretta...
Cammino sulle nuvole...
VECCHIAIA ADOLESC...
Il pensatore...
Riflessioni di un me...
Gabbie...
Indifferenti...
Spazi infiniti...
Scarpe di vernice (…...
Nel mio silenzio...
Sussurri d'amore...
PIOGGIA PIANTO D...
RABBIA...
Perle nella rete...
Katauta...
Le bettole...
Mercato rionale...
Dolce presente...
Canale (sottile velo...
La casa abbandonata...
A' MAMMA (festa del...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Tra le braccia di morfeo

La notte lenta e compassata
s’apprestava a succedere alla sera
e di Morfeo già avvertivo
lo strascicar dei passi verso me.


Ressi solo un attimo
poi d’improvviso
piombai da cima il grattacielo
e non mi feci male
assursi a pirata e navigai
pianure colline … e mari mai.


Passeggiai ignudo
in mezzo a tanta gente
e manco i pargoli s’accorsero di niente
ma quando sparsi la pecunia
da sopra il campanile
dall’agire di folla capii quanto è vile.


Dentro la scena
di quel mondo astratto
avrei potuto conferir del male
bastava solo un atto
come scotto di un danno esiziale.



Share |


Poesia scritta il 17/11/2023 - 17:51
Da Francesco Scolaro
Letta n.1567 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Sempre bravo e originale

Mary L 20/11/2023 - 20:35

--------------------------------------

Neppure in sogno, se non si è così...significativa poesia. Molto, molto bella. Complimenti Francesco sempre originale nel dispiegarsi dei versi

Margherita Pisano 19/11/2023 - 09:46

--------------------------------------

Quanta verità dentro questa tua!! Complimenti!! Molto bella!!

Anna Cenni 18/11/2023 - 12:52

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?