Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

LUCIA...
Conto alla rovescia...
Il tuo sorriso è ent...
Albert Voss 1944...
Albero buono...
Ho chiesto di te...
TI VOLEVO SCRIVERE A...
Appagamenti...
LA MUSICA DEL CUORE ...
L’Alba del Serafino ...
Riconosciamo forme e...
Anni Sessanta...
RICOSTRUIRE IL C...
Tristezza...
Fisicità...
La barca...
E SE FOSSE L’AMORE.....
Sequenze da sogno e ...
Guardando questo cie...
Coltre...
SUA MAESTÀ...
Orchestra...
Simbiosi letteraria...
Tutto ebbe inizio. C...
Rifrazioni!...
Un cielo stellato...
Abbracciami...
I ricordi sono picco...
Notturno ma non trop...
Non volendo invecchi...
Tu sogni di notte?...
Tempo...
HAIKU E...
SENZA TITOLO...
A passo lento...
Sussurro...
Irrequieto sognare...
Nel giardino tutti c...
Il sogno.......
Contemplazione...
AL FARO...
scriverEsistere...
Vuoto...
I babbaluci...
Andiamo...
Per te...
RITORNO AL PASSATO -...
Sparse...
Clair de lune...
Si cercano ovunque M...
Cos'è l'amore...
Lorenza s'attiva (se...
SE CI PENSI…...
L'ultimo tocco di qu...
PALLIDO IL SOLE FORS...
Cinquant'anni d'amor...
L’Alba del Serafino ...
Giorgio...
In deserti dell'anim...
Il messaggio...
viola...
LE BOLLE DI SAPONE...
VIGNA...
Il cecchino...
ALLA DERIVA...
Obsolescenza...
Forse...
La tela...
ORA SO...
TROVARE LA FELIC...
Soltanto fortuna...
LA MORTE NEL CUORE...
Tra una carezza ed u...
INADEGUATEZZA...
L'usignolo malato...
Alpi...
STELLA...
Bisogna esercitare g...
Spot Lemondrink...
Dal mio giardino...
Ancor ti mostri all'...
La Historia Oficial-...
La dea bendata non c...
Memorie antiche...
Ho bisogno...
Luna...
UN FULMINE A CIEL SE...
GRAZIE ALL'AMORE......
MA CHE COLPA ABBIAMO...
Ritrovarmi...
Chiedi all'universo ...
Sognando gli aquilon...
Il simbolo dell'appa...
Chi pensa che, per e...
Isola che non c'è...
La cultura dell'amor...
E VIENE SERA...
INCOMPRESO SCAPIGL...
Notte...
C'eravamo tutti....

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

ATENE, ATENE!

Mi addentro nella storia,
tra il mondo classico e il futuro,
nelle storie delle genti
che non han più identità.


Europa ed Asia Minore
a piedi nudi,
pellegrino di un mondo perverso,
lontano dalla modernità.


Nel silenzio di Atena Pallade,
nel frastuono di Monastiraki,
tra frontoni e automobili grigie,
nello smog di un'unione lontana...


...Dall'acropoli un masso cadente
sta roteando,
nella piazza un ladrone ed Omero
stan litigando.


"Cantami, o Diva, del Pelide Achille
l'ira funesta, che infiniti lutti
addusse agli Achei, e di cani e d'augelli
orrido pasto lor salme abbandonò..."


Atene, Atene!
Culla della civiltà,
guarda ai tuoi figli perduti
tra i rumori della stupidità.


Le paranoie del mondo
ti scuotono dentro,
ti avvelenano viscere e corpo,
ti stanno uccidendo!


Sapienza troppo lontana:
la Grecia d'un tempo
è venduta pezzo per pezzo
al gran firmamento.


E sotto a un cielo che piange
lacrime amare,
Omero che all'orizzonte non vede
ti crede ancora felice.


"Cantami, o Diva, del Pelide Achille
l'ira funesta, che infiniti lutti
addusse agli Achei, e di cani e d'augelli
orrido pasto lor salme abbandonò..."


Senti il cuore più forte
trepidante, sotto il tuo suolo,
pulsa ancora emozioni e poesia
insieme ad un'eterna rabbia.


Mar Adriatico a cento miglia:
immigrazioni di fame e sesso,
Santorini, che fine hai fatto?
Perchè non vomiti la tua ira?


"Cantami, o Diva, del Pelide Achille
l'ira funesta, che infiniti lutti
addusse agli Achei, e di cani e d'augelli
orrido pasto lor salme abbandonò..."


Atene, Atene!



Share |


Poesia scritta il 12/02/2011 - 20:34
Da Manuel Miranda
Letta n.744 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?