Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Si perdono nel vento...
La mia folle ingenui...
DICONO CHE PASSI...
Onda...
Grigio e Senzanome...
Isocronismo 2.0- 16,...
SIRENE...
Rosa...
Ruvidi gradini...
Il grillo parlante...
Vespasiano rionale...
Dadi...
Keiryu...
Ti ho inventato io...
LASCIARSI OGGI...
Il battesimo del mar...
La notte...
Indispensabile...
Isocronismo 2.0- alt...
IL MATRIMONIO FALLIT...
Quando la giustizia ...
La fiammante monopos...
Policromia...
Oh mare!...
Se mi chiedi perché...
Toti, uno de’ míi om...
Ubbia legislativa...
Il volto di mia madr...
La stanchezza che ...
QUESTA SONO IO...
Di sera...
Isocronismo 2.0- nei...
Che si dice?...
Un violinista in met...
Che colori ha la tua...
Rilassano i pensieri...
iIl mio micino dorme...
Unione Sarda...
UN GIORNO D\\\'AUTUN...
In treno...
Un salto nel futuro...
Profumo di Mare...
Delicato...
Isocronismo 2.0- nei...
Cinerina libertà...
D'un cuore svanito...
Inverno eterno...
Le parole usate...
IL MONDO RESTA...
Grazia Deledda...
IL TEMPO UN MO...
Mani in pasta...
Caduche fiammelle ac...
SCHEGGE...
Il violino a tracoll...
Coesi e coevi (tutti...
Estate venti ventiqu...
Nel bosco...
Bungei Senryu...
L'albero della vita...
Un capolavoro...
L' anima tòrta...
I savoiardi...
Le persone si lament...
Ci sei solo tu...
Bianca...
Rime libere...
Insigne professore...
LA BELLEZZA CI ...
A fili di refe...
Alghe...
Alcuni dei miei pens...
IL DESIO...
Che macello!...
Il mio necrologio...
Gio Gio...
A Giulia...
PICCOLA CHIESETTA...
In riva al mare...
L'essere umano stolt...
Ilarità e mestizia...
Mi hai dato un bistu...
Come se...
Il di me sguardo...
Come parigine sulle ...
L'amico improvvisato...
Anime in volo...
Fin oltre la cima...
Il Tempo...
Nunc scitote de dubi...
VICINO A TE...
Rosso di neve...
L'innaffiatoio di po...
Mani rotte (tutti i ...
Chartreuse (thème)...
MADRE...
Come aria respirando...
La stanza... La visi...
La libertà dei penta...
L’arcobaleno dell’an...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Parole trafugate

Si ammalò e una febbre
improvvisa divampò
tra parole trafugate
sulla punta della lingua
senza che ne
sapesse provenienza.
Di notte biancovestito
sciagurato strisciava
pancia a terra
lungo la via.
Io mi cosparsi le spalle
di un'angoscia antica,
che tanto tracimava
come fiume in piena
oltre la riva
dalla sua bocca aperta.
Mi si scaldò la vena
quella del cuore cava,
non era inquietudine
ma pura euforia.
Vidi come toccare
la luce passando
da un buio profondo.
Ed ora che son cieca
credo che dell'infinito
quella volta,
mi fu concesso di
incorporarne l'essenza.


Share |


Poesia scritta il 08/05/2024 - 13:24
Da Anna Cenni
Letta n.226 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Ti ringrazio tanto Piccolo Fiore!!

Anna Cenni 09/05/2024 - 11:42

--------------------------------------

Molto bella, Anna. Complimenti.

Piccolo Fiore 09/05/2024 - 06:27

--------------------------------------

Grazie di cuore Mirko, commento poesia stupendo!!

Anna Cenni 08/05/2024 - 17:05

--------------------------------------

Grazie infinite Jean J.
molto gentile!!

Anna Cenni 08/05/2024 - 17:03

--------------------------------------

Grazie mille Francesco, tu sai fare delle belle analisi poetiche!!

Anna Cenni 08/05/2024 - 17:03

--------------------------------------

La sera prima la nebbia
si introduceva dal camino,
e ricordo di aver fatto
una gran fatica
ad accendere la stufa.
Ora non ho
che parole,
per quanto
sentite, comunque vuote.
E resta così una strofa.
S’era nascosta la sera
sulle mani di fuliggine,
orfana
del tepore del caminetto.
Dio uscì dalla
sua caligine lasciandoti
senza un’altra sera
sopita dentro al letto…


Complimenti


Mirko D. Mastro 08/05/2024 - 16:53

--------------------------------------

Molto bella, Complimenti

Jean Jacques 08/05/2024 - 16:50

--------------------------------------

Capita, a fronte di avvenimenti particolari e di parvenza strana, di scoprirsi inclini a suggestioni che piacevolmente possono spianare la strada verso orizzonti luminosi ove cogliere l'essenza della vita. Mi piace leggerla così. Complimenti, ciao

Francesco Scolaro 08/05/2024 - 15:15

--------------------------------------

Grazie di cuore MariaLuisa.

Anna Cenni 08/05/2024 - 14:33

--------------------------------------

E capita a volte di intravvedere "la luce" che normalmente in questo mondo terreno non ci è concesso finché non ritorneremo di nuovo di là.

Maria Luisa Bandiera 08/05/2024 - 14:17

--------------------------------------

Ma grazie infinite Frank per i tuoi sempre verdi e belli commenti.

Anna Cenni 08/05/2024 - 14:04

--------------------------------------

E così, la tua poesia
come un fiume che scorre,
il mio cuore si riversa,
in un mare di pensieri profondi,
dove ogni onda era un ricordo.
Bellissima.

Francesco Cau 08/05/2024 - 14:01

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?