Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Nonni....
Delicatezze...
Ogni tua parola...
ODIO BARBARICO...
Non a mare...
Watteville...
ED ANSIE COLORAI D'...
METAFORE (3)...
Il Giorno Dopo...
I giorni di un bacio...
Ultima strada...
Un bacio...
Abbandonati al gioco...
PROFUMI...
DOVE VIVONO GLI DEI...
Brezza...
A casa...
Normalità...
Patetico Novembre...
Non attendere oltre...
Ore d'oro e di piomb...
E' NOTTE ACCENDI...
Indimenticabile rico...
Senzatetto e non sol...
Addio del vecchio po...
Riverso in versi...
Haiku 16...
Dopo una notte di li...
Se...
E le stelle ad osser...
Puzzle...
Mai più....
Tanka 12...
Un pomeriggio...
HAIKU N...
GUARDAMI...
Tony Ligabue,arte e ...
Dove batte il cuore...
il ragno e la mosca...
UNA GOCCIA...
La notte è una testa...
Gianna la matta...
Tu oltre il tempo...
e lì, dormire...
Ombra...
Simmetrie di pura me...
UN REGALO DAL CIELO....
Tana!...
QUALE REALTA’...
Old...
Il tempio...
IL TEMPO LADRO DE...
NOI NON CI CHIAMIAMO...
15 Novembre 2019...
Haiku n 9...
Nel calle brullo...
Addio...
Verso il mio infinit...
Aspetando Anna...
Sogno...
Vorrei...
AFORISMA La statu...
Ricordi sul muro...
SOLO UNA ROSA...
Nasce tutto per caso...
Gravita'...
E' BELLO...
Mia opinione su Poes...
Haiku 17...
la coscienza in vers...
Delfi...
Fogli di neve...
Addio....
Quando salivo i grad...
Eri....
Foulard...
DENTRO ME...
Essenza di un tempo ...
Un arcobaleno a nove...
Haiku 2...
Le nuvole della piog...
Reclame...
Telefonofobia...
Di neve e di sole...
Dubbio...
steli di rugiada...
Non c'ero quel giorn...
AMICI (terza e ultim...
Legare...
Eco di un addio...
DIRSI ADDIO...
Confusione in testa ...
Scrivi ancora...
Nell'attimo sublime ...
METAFORE (2)...
ANIME DI PIETRA...
Thipheret...
Argento...
Haiku 15...
LE DIECI STANZE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Ànama tannàta

"Ci sapi ci ddà ssobbra nci shta Diu
e ci sarà' nci shta lu Paratisu?
Nisciunu muertu è datu mai 'n avvisu
e quindi fazzu comu ticu iu!


'Na vota 'nu crishtianu mi ticìu
ca ci critimu avimu 'nu surrisu
ti Gesucrishtu ca fuè 'n croci misu
e perdunò ci tannu lu ccitìu.


So' 'n ommu ca s'ni freca ti l'Eternu,
percé no' ttegnu feti e mi ni vantu;
lu Paratisu mia èti cqua 'bbasciu!


Ci no' mi criti, la capu ti scasciu!
Iu so' tannàtu, cá no' sso' 'nu santu
e quannu mueru vogghiu vo allu 'Nfiernu!".


Traduzione:
Anima dannata


"Chissà se lassù c'è Dio
e se forse c'è il Paradiso?
Nessun morto ha dato mai un avviso
e quindi faccio come dico io!


Una volta una persona mi disse
che se crediamo abbiamo un sorriso
da Gesù Cristo che fu in croce messo
e perdonò chi allora lo uccise.


Son un uomo che se ne frega dell'Eterno,
perché non ho fede e me ne vanto;
il Paradiso mio è quaggiù!


Se non mi credi, la testa ti rompo!
Io son dannato, ché non son un santo
e quando muoio voglio andar all'Inferno!".


Sonetto classico in vernacolo sanvitese con
relativa traduzione. Schema: ABBA/ABBA, CDE/EDC.



Share |


Poesia scritta il 11/09/2014 - 16:08
Da Giuseppe Vita
Letta n.1369 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


DIO e ANIME DANNATE sono due concetti che io mai riuscirò a...sposare. Credo troppo in DIO AMORE e GIUSTIZIA... sì, giustizia, ma senza persone eternamente dannate: questa è specialità esclusivamente terrena. L'amore vero questi miracoli sa operare. Vera

Vera Lezzi 12/09/2014 - 14:42

--------------------------------------

Profonda e scherzosa al tempo stesso! Sì, non sapremo mai se esiste veramente un Paradiso, ma una certezza ce l'ho: la tua anima non è dannata, perché riesce a scrivere poesie bellissime che fan riflettere e toccano il cuore! Buona giornata Giuseppe, e buon fine settimana!

Chiara B. 12/09/2014 - 11:17

--------------------------------------

Certamente, chi parla è l'anima dannata e non io. Questo sonetto è un'esortazione a non seguire quello che dice l'anima dannata. Un saluto a tutti voi.

Giuseppe Vita 11/09/2014 - 22:10

--------------------------------------

Notevole, sia per il contenuto tuttaltro che facile e sia per come il testo progredisce fino all'epilogo.
Per il resto, stai tranquillo. Il paradiso non ha spalti gremiti anzi i pochi che sono presenti saranno sicuramente o raccomandati o portoghesi.
Ciao
Aurelio

Aurelio Zucchi 11/09/2014 - 21:45

--------------------------------------

CHE tu sia dannato o meno sei dannatamente bravo,complimenti GIUSEPPE

genoveffa 2 frau 11/09/2014 - 21:41

--------------------------------------

Dio ci ha lasciati nel mistero... Un sonetto metricalmente perfetto... IL MIO ELOGIO E LA MIA SERENA GIORNATA

Rocco Michele LETTINI 11/09/2014 - 21:29

--------------------------------------

Ah ah, proprio tu all'Inferno, Giuseppe, non credo proprio.
Bella la poesia, ma tu non sei certo un'anima dannata, buono e sensibile come sei!!!
Un caro saluto, Marina

Marina Assanti 11/09/2014 - 21:24

--------------------------------------

io spero che tu non sia dannato.... comunque sei bravissimo lirica apprezzata ecellente , sia per forma che per contenuto un abbraccio e buona serata bello il vernacolo

Carla Composto 11/09/2014 - 20:53

--------------------------------------

Sei forte Giuseppe.. ti ricordi di me!?..Helo..hola!!

Lory C. 11/09/2014 - 20:49

--------------------------------------

Son una donna che m'importa dell'Eterno, perchè ho fede e me ne vanto!
Sono un essere umano e santa non sono... ma spero tanto di non andare all'inferno!!

Paola Collura 11/09/2014 - 20:42

--------------------------------------

In effetti, nessuno è mai tornato dall'aldilà, ma come riporta Luca nel discorso tra Abramo e il ricco epulone morto al cap. 16,31 "Abramo rispose: Se non ascoltano Mosè e i Profeti, neanche se uno risuscitasse dai morti saranno persuasi".
Ciò significa che la fede è un dono e che ci vuole una propria predisposizione a credere.
Molto profondo Giuseppe. Buona serata!

Salvatore Linguanti 11/09/2014 - 20:36

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?