Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Un riflesso già vist...
A due passi dal Para...
La luna degli amanti...
AMORE ILLUSIONE...
Senza di me...
Stagioni...
BANALITA'...
IL TUO PROFUMO...ANC...
Ma può reggere il pa...
Ottobre...
Penso, e dunque non ...
Haiku 13...
Cadaveri d'inchiostr...
SUL MIO VISO CAREZZE...
Il sole tra gli albe...
Stella...
Snake...
I colori.della stagi...
Cara comunità di Ogg...
Pensieri / incerti...
marivelgioso crevlel...
L’ora di pentirsi...
Ali di carta...
TI STAVO CERCANDO...
Luce alterna...
Specchio...
Soltanto quattro mur...
L'ultimo traghetto...
Ti ho pensata una se...
Assimilo gli alberi...
Da qualche ora...
Gli occhiali...
DOVE SVANISCONO ...
HAIKU H...
Tempo d'Amore...
Reminiscenze...
ONDE...
Sconosciuti mondi...
Giotto e l'invenzion...
Pinnettas...
Vorrei gridare al te...
Cinque candeline...
Haiku 12...
I miei pensieri...
Certe volte capita...
19:53...
Fiabesca...
Oltre il vento del c...
Lei...
Sei tu....
Climbing...
Al costo di un franc...
Versi sciroccati...
PENSIERI ALLA ...
PRIVATO...
L'ultimo torneo del ...
La guerra...
PRIMAVERA...D'AUTUNN...
Cedo il passo alla p...
L'uccellino e il pes...
Velata...
Non lo sapevo...
Sogno di un bambino...
Alla stazione ferrov...
Haiku n 3...
Haiku 11...
Amore senza silenzi ...
Pianto di sale...
La psiche...
Tanka 1...
l'amicizia è......
Notte senza luna...
A Giulio Tiberio...
boschi d'ottobre...
AMABILE CREATURA...
Mi hai fatto innamor...
Metafora auttunale...
In attesa...
Sguardi...
Quell’espressione di...
Stelle...
Con me passeggiando...
IN QUEL SUO SAPERE...
LE PAROLE...
Come il ponte unisce...
Gita di terza Media ...
TU ERI UM ANGELO...
Oggi...
Scrivere...
Casuale...
E io dormivo...
The first memory...
Non dire mai....
LA METAFORA DELLA ME...
Dall'immensa finestr...
Negli USA vendono le...
IL SENSO DELLE COSE...
Minuscole sensazioni...
Poesia...
essere in attesa...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



L'ammartaggio

Stop!
Tra poco si ritorna a girare però prima è doveroso esporre alcune osservazioni. È inutile che mi guardate così, sono consapevole che siamo al duecentesimo ciak. E allora? Lo so, risulto più pignolo e perfezionista di Stanley Kubrick, quindi rassegnatevi d'altro canto la Federazione ci ha assegnato un compito estremamente difficile e ci tengo a realizzare un prodotto perfetto.
Ve lo ripeto per l'ultima volta: noi di Rossiyawood non dobbiamo far destare sospetti. Avete presente Hollywood negli anni sessanta con l'allunaggio? Ecco, evitiamo.
Innanzitutto una tirata d'orecchi al tecnico della luci in quanto non mi soddisfa l’illuminazione. Ditegli di abbassare il colore, non dimentichiamoci che il set deve rappresentare la superficie di Marte non un pianeta rosso qualunque. Riguardo le ombre ed altri accorgimenti grafici ci penseranno i potenti software dei computer ma senza esagerare con gli effetti speciali.
Boris, sposta la bandiera russa vicino al cratere e mi raccomando ai cameramen: l’inquadratura del drappo di stoffa deve avvenire sempre e comunque in primo piano e con l'inno nazionale in sottofondo. Il discorso del presidente meglio inserirlo sul finire, il pubblico deve totalmente concentrarsi sulle immagini e al massimo sui “dialoghi” dei due astronauti. Umh, a proposito…
Sceneggiatoreeeeeee!!! Vieni qui! Direi di modificare il copione e depenniamo le sequenze con i marziani che accolgono gli astronauti con intenzioni pacifiche. Dai, non mi sembra credibile la cosa, non stiamo mica girando un film di fantascienza.
Piuttosto, provvediamo ad inserire una piccola trivellatrice. Visto che si avvalora la tesi dell'acqua su Marte…
Popov, maledizione, si vede lontano un miglio quella macchia di caffè sulla tuta spaziale. Non me ne frega un cavolo che è possibile cancellarla col Removev. Forse non hai capito con chi hai a che fare.
Costumistaaaaaaaaaaaaaaaa!!! Dagli un nuovo rivestimento, immediatamente.
Zobnin, fa un po' vedere la frase-tagline che ritieni ideale per Olenikov.
- Un piccolo passo per un uomo, un grande passo per l'umanità. -
Ma sei impazzito? Sono le stesse identiche parole di Armstrong. Ti do un calcio in culo che ti ci spedisco io sulla Luna.
Ricordati, anzi, ricordatevi che dobbiamo passare alla storia e se qualcosa andrà storto non oso immaginare quali saranno i provvedimenti del Governo. Io come minimo non potrò più fare il regista per importanti produzioni. Poco ma sicuro.
E questo è tutto, quando siete finalmente pronti: AZIONE!



Share |


Racconto scritto il 19/09/2019 - 13:45
Da Giuseppe Scilipoti
Letta n.68 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Ciao Santa, grazie per aver letto e commentato. Essendo un appassionatissimo di cinema ho provato ad immaginare i russi che sbarcano su Marte al fine di far beffa soprattutto agli americani e col chiaro intento di un diretto riferimento sulla Teoria del complotto lunare.
Qui parliamo di Ammartaggio e... in caso di esempio Veneraggio o Saturnaggio? Beh, è semplice: quando il cinema supera (forse irrealizzabile) realtà.
Un abbracciollo!!!

Giuseppe Scilipoti 25/09/2019 - 15:20

--------------------------------------

Noooo....non ci posso credere. Intanto bravissimo allo scrittore! Per il testo ho riso dall'inizio alla fine! Sei fantastico Erin questo caso non avrei potuto trovare un aggettivo più appropriato. Un caro saluto.

santa scardino 19/09/2019 - 15:26

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?