Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Tanka 5...
Zum-zum...
SOGNANDO A OCCHI APE...
Noi (Tanka)...
E poi...
Distacco...
Il Fonte Pliniano (S...
Speriamo in estate...
L'orsetto (Alzheimer...
Ispirazione...
Colori e musica...
Autunno...
Mare a Caorle...
Uniti...
Mistero...
L'Ordinazione...
Sensazioni notturne...
L'emozione è la lacr...
coscienze orfane...
Gli occhi della mamm...
Endorfine o delle co...
Come nascono i bambi...
Rosa ribelle...
Ciliege rosse...
Frammenti...
Senza stagione...
Una candela spenta...
LA SOFFITTA DEI ...
Il ricamo...
La bellezza collater...
Ci si perda (la paro...
L'ORA DELLA CENA...
TRENI PERSI...
Tanka 4...
Il sole di Maggio...
In Rima...
Mi piacerebbe ti pre...
LA DITTATURA DELL’AP...
SognoAntropomorfo....
Bosco Verticale a Mi...
La Bugia...
Vivere la vita...
Davanti allo specchi...
Il vento...
Sposa fiorita...
L’illusione...
Natura...
La metempsicosi...
Accusata di non aver...
In alto mare...
Credo che nel mondo ...
Nome di donna...
Fucsia...
HAIKU B2...
Pianificare...
Fugacità...
E Ti Sogno Ancora...
Max Stirner...
Domani senza di te, ...
Vorrei volare come u...
L'ignoranza,che non ...
Tra le tue braccia, ...
VERSO L\' ETERNIT...
Milena e i doni dell...
Elisir...
Los Angeles notturno...
NATURA...
Desiderio...
IL NAUFRAGO...
È l'amore che conta...
Canzone triste...
Amaro...
Un biglietto, come u...
L'isola che non c'è...
Orme sulla sabbia...
TESTIMONIANZA DI FED...
PENSIERI...
Respirando l'aria...
Vorrei chiederti...
Shot down...
Dentini bianchi...
Sentiero interrotto...
Voglia di scrivere...
shhhh...
L'attrazione fisica ...
Vortice...
HAIKU A2...
Spiragli di luce...
Qualcosa è stato...
Sulle rive del nostr...
RIPARTENZA...
LUNA DEI FIORI 2020...
Ho dimenticato...
Bella Viola...
Chi rimane fanciullo...
Si fa giorno...
Haiku T1...
La storia delle decl...
IL TEMPO PER OG...
Ho bisogno di te...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



L'ammartaggio

Stop!
Tra poco si ritorna a girare però prima è doveroso esporre alcune osservazioni. È inutile che mi guardate così, sono consapevole che siamo al duecentesimo ciak. E allora? Lo so, risulto più pignolo e perfezionista di Stanley Kubrick, quindi rassegnatevi d'altro canto la Federazione ci ha assegnato un compito estremamente difficile e ci tengo a realizzare un prodotto perfetto.
Ve lo ripeto per l'ultima volta: noi di Rossiyawood non dobbiamo far destare sospetti. Avete presente Hollywood negli anni sessanta con l'allunaggio? Ecco, evitiamo.
Innanzitutto una tirata d'orecchi al tecnico della luci in quanto non mi soddisfa l’illuminazione. Ditegli di abbassare il colore, non dimentichiamoci che il set deve rappresentare la superficie di Marte non un pianeta rosso qualunque. Riguardo le ombre ed altri accorgimenti grafici ci penseranno i potenti software dei computer ma senza esagerare con gli effetti speciali.
Boris, sposta la bandiera russa vicino al cratere e mi raccomando ai cameramen: l’inquadratura del drappo di stoffa deve avvenire sempre e comunque in primo piano e con l'inno nazionale in sottofondo. Il discorso del presidente meglio inserirlo sul finire, il pubblico deve totalmente concentrarsi sulle immagini e al massimo sui “dialoghi” dei due astronauti. Umh, a proposito…
Sceneggiatoreeeeeee!!! Vieni qui! Direi di modificare il copione e depenniamo le sequenze con i marziani che accolgono gli astronauti con intenzioni pacifiche. Dai, non mi sembra credibile la cosa, non stiamo mica girando un film di fantascienza.
Piuttosto, provvediamo ad inserire una piccola trivellatrice. Visto che si avvalora la tesi dell'acqua su Marte…
Popov, maledizione, si vede lontano un miglio quella macchia di caffè sulla tuta spaziale. Non me ne frega un cavolo che è possibile cancellarla col Removev. In che assurda lingua te lo devo spiegare? In indonesiano?
Costumistaaaaaaaaaaaaaaaa!!! Dagli un nuovo rivestimento, immediatamente.
Zobnin, fa un po' vedere la frase-tagline che ritieni ideale per Olenikov.
- Un piccolo passo per un uomo, un grande passo per l'umanità. -
Ma sei impazzito? Sono le stesse identiche parole di Armstrong. Ti do un calcio in culo che ti ci spedisco io sulla Luna.
Ricordati, anzi, ricordatevi che dobbiamo passare alla storia e se qualcosa andrà storto non oso immaginare quali saranno i provvedimenti del Governo.
Il sottoscritto come minimo non potrà più fare il regista per importanti produzioni. Poco ma sicuro.
E questo è tutto, quando siete finalmente pronti… azione!



Share |


Racconto scritto il 19/09/2019 - 13:45
Da Giuseppe Scilipoti
Letta n.157 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Ciao Santa, grazie per aver letto e commentato. Essendo un appassionatissimo di cinema ho provato ad immaginare i russi che sbarcano su Marte al fine di far beffa soprattutto agli americani e col chiaro intento di un diretto riferimento sulla Teoria del complotto lunare.
Qui parliamo di Ammartaggio e... in caso di esempio Veneraggio o Saturnaggio? Beh, è semplice: quando il cinema supera (forse irrealizzabile) realtà.
Un abbracciollo!!!

Giuseppe Scilipoti 25/09/2019 - 15:20

--------------------------------------

Noooo....non ci posso credere. Intanto bravissimo allo scrittore! Per il testo ho riso dall'inizio alla fine! Sei fantastico Erin questo caso non avrei potuto trovare un aggettivo più appropriato. Un caro saluto.

santa scardino 19/09/2019 - 15:26

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?