Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'AFFARE CON IL DIAV...
Una volta la famigli...
L’altro viaggio 6/16...
Nonno sprint...
Se timoniere della n...
I SOGNI NEL CASSETTO...
Ci rinuncio...
Assopito...
AL MIO CONVENTO...
Le cicatrici del cuo...
Notte di Velluto Vio...
Averti qui...
SILENZIO...
Promesse...
Caro diario...
La fontana della con...
Scorcio d'inverno...
Il pasto nudo...
MAGICO ISTANTE...
Nell'aria (concors...
La via senza ritorno...
RINASCIMENTO...
A volte il passato f...
VIVI!...
Senti come corre que...
L’altro viaggio 5/16...
Sospesa nel silenzio...
In quella spiaggia d...
Il Viale della solit...
Inno al verso...
L'inverno e il suo c...
Laura...
Viviamo...
Una stretta di mano...
Se generi pace e luc...
I ricordi del cuore...
ADESSO...
Haiku 90...
LA POLITICA ITALIANA...
Una vera amica...
AL GUFO!...
14012021...
SENESCENZA TUA ...
Pelle scura...
Mi attendono i coniu...
Haiku 22...
padre mio...
Composizione n.344...
Poesie...
L’altro viaggio 4/16...
I CONTORNI DELLE NU...
La vita è un treno i...
La fatica è la monet...
Resurrezione...
L'attesa...
DOVE SEI?...
Tra il vento dei ric...
Melodia dell'anima...
Non rinascerò più!...
La gentilezza è un s...
Il conto...
RITORNO ALLA VITA...
i doni della vita...
Chiunque Tu sia...
Ercolano...
Gennaio...
Non tutti hanno la p...
Isolamento...
Per sempre...
Condivisione...
E dopo il silenzio (...
Azzurro mare...
La scuola diventerà ...
Un Bacio...
L’altro viaggio 3/16...
Ultimo giorno dell'a...
IL TRENO DELLA FELIC...
Stasera...
Ti accorgerai di ciò...
Poesia Haiku...
Haiku 21...
IL SOGNO È UN ALLARM...
Pagine al vento...
Come nasce un amore...
Il profumo dell\'ani...
Vivere...
Sei come quegli abbr...
L'amore è...
Il ponte...
Datevi un abbraccio ...
Contemplando il vent...
Pioggia di foglie...
SORRISO...
Abbraccia l'amore...
Incogniti soprusi...
L’altro viaggio 2/16...
Rain of stars...
Mai nessuno...
Voglio provarci...
Nella mancanza si p...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

La paura

Aspettavo da tempo che mi chiamassero a Modena, per essere sottoposta ad un intervento che, a causa del Covid 19 e per la chiusura delle regioni, si era protratto per più di 8 mesi...
Un'eternità,se si pensa che non posso muovere il mio braccio sinistro e che non posso neppure lontanamente pensare che, un urto casuale alla mano, possa essere indolore...nossignore!,
Ma i fatti non si possono cambiare, l'unica cosa da cambiare è la pazienza, che deve essere sempre rinvigorita dalla speranza.
A Settembre la chiamata, l'intervento e la convalescenza.
La vita iniziava a donarmi un po' di rosa e le speranze per un buon futuro erano grandissime.
Non tutto può seguire un corso pacifico...
Ecco nuovamente la chiusura delle regioni, ed un Covid 19 ritornato più baldanzoso di prima.
La mia Puglia è una regione arancione ,da cui non si può né entrare , né uscire...
l'Emilia Romagna, che mi ospita, ha le stesse caratteristiche.....Pazienza! Significa che la fisioterapia comincerò a farla in Emilia, coi bravi fisioterapisti specializzati in spalla.
In fondo, non tutto il male viene per nuocere...
Avrò un'assistenza specializzata e potrò godere della compagnia di mia figlia, mio genero e dei miei nipoti, che, per forza di cose, vedo poco durante l'anno.
Mi mancheranno da morire la mia casa, i figli ed i nipoti che ho lasciato giù, la mia visita giornaliera al cimitero......Mimino capirà!.
Qui dormiamo tutti distanziati per paura del contagio...
Ho capito solo una cosa: usare tutte le precauzioni ,non ti salva dal contrarlo...
Così sembriamo zombi, che camminano nella propria famiglia, usando le mascherine e mantenendo la distanza di sicurezza .... Passerà.
Stanotte c'è burrasca... Un forte vento scuote gli alberi e , nel silenzio della notte, tutto sembra irreale....come in un paesaggio delle fiabe, in cui non esiste solo la bella principessa, ma esiste anche la strega cattiva .
E quella è l'impressione
I rami sbattono con violenza e il loro rumore mal cadenzato sui vetri, genera un misto di paura e di ansia.
Il cuore batte forte, ma non riesco a capire da quale parte sopraggiunga il pericolo...
Mi sembra di combattere contro i mulini a vento e mi sento un Don Chisciotte ,che non ha neanche una Dulcinea da salvare ....O si?
Forse dovrei salvare me stessa , Dulcinea sarei io... Ma non so dà che parte portare la mia difesa...
So solo che sto vivendo in uno stato di trepidazione perenne, in attesa di portare l'attacco contro un pericolo imminente e sconosciuto.
Cerco di respirare a pieni polmoni, ma non ci riesco pienamente, mentre un gran mal di testa mi martella le tempie e la febbre inizia inesorabilmente a salire...
Oddio... sarà Lui?
Mi impongo la calma!. Non concluderò nulla, facendomi vincere dall'ansia.
Prendo un antipiretico e cerco di stare immobile.
Lo stomaco viene dilaniato da tante lane acuminate...
Cerco di controllare la mia paura, ma vengo sopraffatta da vomiti e diarrea...
Ma insomma, non è possibile che sia il Covid... Mi hanno detto che causa perdita di olfatto e gusto... Io percepisco benissimo gli odori ed i sapori...
Ma non posso più mangiare. Il mio stomaco si richiude in sé stesso e rifiuta qualsiasi violenza dall'esterno.
Cerco di ragionare col poco barlume, che ancora riesco a trovare, tra i vomiti, che mi dilaniano lo stomaco ...
Non mangerò più nulla per 13 giorni circa, riuscendo a malapena ad ingoiare the e camomilla, che mi permettono di non disidratarmi...
La famiglia di mia figlia è disperata,cerca di aiutarmi nei modi più appropriati...ma non riusciranno a farmi ingoiare un solo pezzo di pasto solido.
La mia speranza di affievolisce e mentalmente mi preparo a soccombere, perché, se dovessi subire un attacco respiratorio, poiché ho un enfisema polmonare, non riuscirei a superarlo.
Sono arrivata a questa conclusione con serenità ed attendo, passando le mie notti in bianco e spiando qualsiasi variazione.
Quando posso leggo poesie, che riescono ancora a farmi sognare.
Poi, senza nessun motivo apparente, il mio braccio diventa pesantissimo, la mia spalla mi fa un gran male e rimane immobile...
È la fine . Morirò di Corona Virus, senza aver potuto fare neanche un tampone, perché non faccio parte della ASL locale, aspettando che la protezione civile prenda una qualsiasi decisione nei miei confronti.
Vivo in silenzio questa situazione di sconfitta....
...eppure sono sempre stata una cambattente...
Mi vengono in mente dei versi del 5 maggio:
"L'un contro l'altro armato"...
Lì erano due secoli....qui si tratta di un uomo e di una entità, non meglio classificata...
Ma non vedo nemici da combattere.
Contro chi avrò combattuto la mia battaglia,se la conclusione è una disonorevole sconfitta?
La mente turbina in un vortice di ricordi...belli...brutti...d'amore... d'affetto...
Poi tutto svanisce. Anche il mio cervello smette di richiamare alla mente la mia vita...
Si tacciono le voci....si tacciono i suoni...si tacciono le immagini...
Le prime luci dell'alba si infiltrano tra le persiane...
Il mio braccio è diventato leggero...la mia spalla sembra abbia deciso di abbandonare la sua immobilità...lo stomaco, magicamente, non mi fa più male...
Ieri ho subito l'ultimo, feroce attacco del virus...
È stato doloroso e senza speranza....
Ma ho vinto io!!!



Share |


Racconto scritto il 23/11/2020 - 00:55
Da Teresa Peluso
Letta n.129 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Grazie a tutti, cari amici, per la vostra partecipazione alla mia vicenda.

Teresa Peluso 24/11/2020 - 19:59

--------------------------------------

Brava Teresa hai descritto benissimo tutto quello che hai provato e dimostri una grande forza! Un grande abbraccio

barbara tascone 24/11/2020 - 18:55

--------------------------------------

È già stato detto tutto dai commenti precedenti che dire ancora: brava per la stesura e la dolorosa trama. L'importante è aver vinto!

Maria Luisa Bandiera 24/11/2020 - 18:26

--------------------------------------

È già stato detto tutto dai commenti precedenti che dire ancora: brava per la stesura e la dolorosa trama. L'importante è aver vinto!

Maria Luisa Bandiera 24/11/2020 - 18:26

--------------------------------------

Scritto bene, con coinvolgimento e un'emozione ancora fresca.
Evviva direi alla fine e sceglierei, potendo, un abbraccio!
Ciao Teresa

Grazia Giuliani 24/11/2020 - 18:05

--------------------------------------

Ha già detto molto chi mi ha preceduto. Aggiungo solo che è un racconto coinvolgente e scritto molto bene

Mirko D. Mastro(Poeta) 24/11/2020 - 07:38

--------------------------------------

Raccontare un momento difficile e drammatico della propria vita, non è semplice, tanto più se si combatte contro un nemico invisibile che genera paura e preoccupazione. Secondo me, sei riuscita a rendere molto bene l'idea degli stati d'animo che ti hanno accompagnato durante la malattia

Afrodite T 23/11/2020 - 20:12

--------------------------------------

Hai vinto.
Sarà un bel ricordo da custodire la vittoria su di un nemico sconosciuto su di una organizzazione sanitaria un poco deficitaria.
Comprendo che è un bel momento vincere: sto raccogliendo anche io i ricordi miei più belli.
Ti auguro vinca a lungo.

Ernesto D’Onise 23/11/2020 - 19:45

--------------------------------------

Hai rappresentato con un racconto scritto benissimo la tua terribile esperienza e il tuo rapporto con LUI, il virus. Che bella la guarigione, finalmente! Un abbraccio

Anna Maria Foglia 23/11/2020 - 18:30

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?