Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Dietro le nuvole...
IL CIELO RACCONTA...
Unilaterale pensiero...
Crete...
FANTASIE D' AUTUNN...
LA VILLA...
Lullaby...
Vago silenzio...
A mezza vita (2/2)...
La Dalia...
A mio Padre...
Fiore del deserto...
Un volo di rondini è...
Gocce....
La Tela del Ragno...
Di noi...
Un'amarezza...
POESIE D' AMORE...
IL RAGU' DELLA DOMEN...
Sola...
Se potessimo...
ottoeventisette...
HO VISTO LEI...
E sembra stupido...
A mezza vita (1/2)...
Sei bellissima...
Turista nella nebbia...
L' ANANAS IN OFFERTA...
Tra i righi...
fai piano...
Geova, il tuo nome...
E NIENTE......
un sorriso...
dicono...
Il mio primo autunno...
Good luck...
Siamo luci disperse ...
Gerarchie d'autunno...
Con la voce dell'ani...
Groviglio...
Senza confini...
Cristo Signore, dand...
Il tuo Volere...
Scrivere per esister...
Approdo letterario...
MORTE DELL\' ANIM...
Amore ovattato...
Sei strana...
VOLTO...
IL GRIDO DELLA VALLE...
Appunti appuntiti...
L’uomo che coltiva l...
E piove così...
Se l'amore crea e l'...
Casto sonetto...
Nuda...
Libertà...
Stella morta...
Spiragli di visioni...
Per rifornirci di fi...
TUTTE LE MIE NOTTI.....
Redimere il silenzio...
La nostra vera ident...
Giovinezza...
TU IL MIO SOGNO...
Si sveste il castagn...
Un giglio fresco è ...
Poesia all'inverso...
E così non mi ricono...
Per una amica...
Il drago spazientito...
Ravello...
Oltre quella siepe....
L'arte di amare è un...
I NOSTRI LUOGHI...
Il Ponte...
Precipizio...
Un dolce canto...
La nuova tela...
BISOGNO...
Intro versi...
Gigì il piccolo gira...
SI DESTANO I RI...
Ora che sei......
ancora occhi...
PASTA AL FORNO...
Rosso cuore...
Stolta malinconia...
Caro babbo...
Insieme fino al mare...
Luna...
La vanità è causa di...
Alfa, beta, gamma e ...
La stanza che aspett...
Nel sottobosco quand...
Una via d'uscita...
LA DEBOLEZZA DEL...
INNO ALLA SHOAH Lacr...
Siamo atomi strettam...
je ne savais pas...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Perderò i lacci delle scarpe per riprovarci

Saranno slegati e sciolti come briglie al vento.
Mi insegneranno a farne a meno, quando scalza poserò i miei piedi, sulla sabbia fresca dell'inverno.
Aspetterò che la vita torni nel suo pieno possesso, per sentirmi libera in un mondo di circostanze contrafatte da questo tempo insulso.
Legherò i miei lacci per volare, sarò leggera senza finzione, perché saprò sfiorare il cielo con la mia determinazione.
Non userò falsi pretesti per raggiungere il mio intelletto,
sarò nella piena consapevolezza
di conoscere il mistero.
Dentro la mia essenza, scorre il senso del vero, non mi piego e non mi spezzo, anche se qualche volta resterò in balia del vento.
So cosa sono e non accetto repliche, che non siano quelle per crescere in profondità, perché amo pensare con la mia testa e non mi piace scendere a compromessi,
per avere la mia libertà!


Margherita P.@




Share |


Racconto scritto il 20/09/2021 - 10:21
Da Margherita Pisano
Letta n.152 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


Ottimi proponimenti. Oserei dire che risentono un poco della cultura sarda che si piega al vento ma non si spezza. Come fanno le canne al vento, diceva G Deledda nel suo rromanzo.

Ralph Barbati 20/09/2021 - 18:44

--------------------------------------

Elegante fermezza il tuo racconto.
Complimenti Margherita..

Salvatore Rastelli 20/09/2021 - 17:51

--------------------------------------

Interessante e originale dal titolo alla chiusa. Piaciuto, complimenti

Mirko D. Mastro(Poeta) 20/09/2021 - 13:52

--------------------------------------

Molto, molto bello. Breve ma pieno di determinazione.

Maria Luisa Bandiera 20/09/2021 - 13:02

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?