Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Dirti ciao...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
PER FAVORE,POETI...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...
Lira di Dio...
La dama...
Mattino...
Visioni d'Estate 201...
I miei castelli......
mi piace stare qui...
Inadatto...
RICORDI...
Una Corsa Speciale...
Lo scorrere dell\'ac...
Dove sei?...
L'addio...
Chiudi gli occhi, fi...
Haiku Nel cielo...
Una amicizia special...
L ' ultima Thule...
Al rincasar degli sb...
Gli anni vanno via e...
POETARE...
In riva al mare...
NON FRIGNARE PIÙ...
Ho bisogno di te...
IL QUINTO ANNIVERSAR...
Nello spazio senza g...
Io e l’estate....
Giovani...
Come rugiada...
Senso di colpa...
quando il tutto sara...
Tu mi colori la vita...
HO CONOSCIUTO L'AMOR...
L'inverno nel cuore...
L'AMORE...
Sul Meeting di Rimin...
NAVIGO DENTRO UNA ...
A RISCHIO DI COTTURA...
Fiordifragola...
L’Abete...
Uno scorcio di io(C)...
Ho cercato di amarti...
Non andar via...
Le esistenze non son...
L' AMORE SUL WE...
Un ombrellone...
Amore virtuale...
NUMMERI di Enio 2...
Sullo scoglio...
Er chiodo fisso...
Zacchete !...
Vivimi...
UN FIORE NEL CIELO...
AGOSTO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

IL DIARIO IMMAGINARIO

Le istruzioni sono:

Scrivi una pagina di diario di Eva che e' stata cacciata dal paradiso terrestre.


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~



DIARIO DELLA PRIMA DONNA

Agli albori della vita, nel pied à terre di una caverna accessoriata di tutto, viveva una famigliola, padre, madre e due figli maschi i loro nomi erano Adamo, Eva, Caino e Abele. I ragazzi vivaci come tutti, non sapevano di avere dei genitori famosi per aver conosciuto l’Ente Supremo Dio in persona. Eva avendoli partoriti con gran dolore se ne guardava bene di rimanere di nuovo incinta, anche perché quel suo povero marito per mantenerli sudava sangue. Un giorno solo in casa Abele trovò dietro un masso della caverna che faceva da ripostiglio dei completini a foglia di fico, un torsolo di mela rinsecchito e il diario di sua madre. La sera stessa, il ragazzo alla luce di un focherello iniziò a leggere curioso di sapere i segreti che nascondeva. Eva per grazia divina sapeva scrivere, raccontava della magnificenza del Paradiso, di come viveva senza alcun pudore, nuda cosi come il suo uomo Adamo. Bellissimi nella loro spensieratezza, favoriti della amicizia di Dio loro padre, viziati ed amati. Per Eva, Adamo fu in assoluto il primo uomo, fisicamente prestante affascinante ma non aveva la virilità di costruirsi un entità indipendente era a ricasco del Padre suo Signore e padrone. Eva come tutte le donne ambiziosa e curiosa non passava giorno di ricordare ad Adamo di farsi valere, di essere più intraprendente. Eternamente annoiati da questa vita di agi, cercavano distrazioni come fa ora il genere umano.Fu proprio in un periodo d’insoddisfazione che Eva stupenda e sensuale cedè alle attenzioni di un essere più animale che uomo, con una lingua biforcuta che suadente le mise nella testa idee molto ambiziose che inducevano alla trasgressione. Si fece convincere che una innocente mela avrebbe cambiato in meglio la loro vita dando ad entrambi un intelligenza superiore. Le manie di grandezza sono insite nell’uomo ma non lo fanno grande, ben diverse sono le qualità per sentirsi superiori! Eva peccò da quel giorno che nacque una splendida virtù chiamata “Disubbidienza” Il loro Creatore era molto permaloso e della curiosità ne fece un peccato! Eva scrisse nel diario che da quel giorno che fu cacciata dal Paradiso, non si straccio i capelli, non inveii ne pianse, ma stretta al suo uomo iniziò la battaglia per la sopravvivenza. Ciò potrà sembrare eretico ma nell’ultima pagina del diario si leggeva:- Non sono pentita, non siamo animaletti domestici capaci solo di farla nella sabbietta…Siamo esseri umani che creano la loro vita con le unghie e coi denti!- La curiosità non è un peccato ma la contrapposizione alla passiva accettazione dall’insegnamento calato dall’alto…questa curiosità costò il Paradiso ad Eva. In seguito solo Maria Santissima venne in soccorso alla madre di tutte le genti riportando nel mondo il perdono e l’obbedienza. Abele chiuse il diario segreto, si guardò intorno, la caverna, la povertà la durezza dei giorni che lo vedevano protagonista della sua vita, non lo preoccuparono perché era sicuro che quel Paradiso lo avrebbe riconquistato con la bontà e l’amore.


Mirella Narducci




Share |


Scrittura creativa scritta il 20/07/2018 - 13:23
Da mirella narducci
Letta n.107 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Gli hai saputo dare forma e consistenza a questo racconto ed anche una morale e non era facile trattandosi di riferimenti biblici districandoti molto bene tra sacro e profano. Bravissima, ciao

Francesco Scolaro 21/07/2018 - 12:20

--------------------------------------

SONYA....Grazie per il tuo commento. Salutami tuo padre e auguri... a risentirlo presto. Ciao

mirella narducci 21/07/2018 - 00:14

--------------------------------------

A MODO UN PO TUO HAI RICOSTRUITO L'INIZI DELLA VITA BE DEVO DIRE FORSE è MEGLIO DI QUELLA CHE IN REALTà è STATA GRANDE MIRELLA CIAO

gcr poeta lupo dell'amiata 20/07/2018 - 17:19

--------------------------------------

lo riconquistò sicuro dato che senza peccato fu ucciso innocente mentre il fratello dal quale "discendiamo" è ancora in terra per la nostra gioia.
scusi Mirella la mia diserzione ma non è papà che scrive perché si dovrà operare di cataratte pertanto sono io a postare in sua vece già da alcuni giorni. la saluto e complimenti x il racconto
Sonya

enio2 orsuni 20/07/2018 - 14:38

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?