Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Leonidi...
Il tuo fiore...
grazie...
Il cavallo a dondolo...
Immenso...
ALL'ORIZZONTE...
TANGO D\'EMOZIONI...
Se non resti...
HO OSSERVATO IL MARE...
IL PROFILO DEL TEMPO...
Il vecchio frantoio...
All’ombra delle stel...
Ho camminato cento p...
Da secoli più non mi...
Come posso capire di...
Il cerbiatto...
Nella...polvere!...
I cinque semi......
il brigante...
Maternità...
le parole non cambia...
Un tramonto sul mare...
L'ultima lacrima...
L'ultimo canto...
Strano fiore...
DESIDERI...
AMAMI...
Mani tese...
UN AMICO...
Germogli di felicità...
POETI SENZA POESIA...
Passi...
Brumoso assopirsi...
Ricordi di Taormina....
Fanciulla felicità(C...
Ogni volta che vuoi ...
DONA LA PACE...
FIGLI E… FIGLIASTRI...
L'affetto è un liqui...
Se potessi le regal...
Nepal...
L’AMORE È COME UN’ON...
Introspezione...
Oggi si compra tutto...
Ombre d'ametista...
Gioco dell'inganno...
Indifferenza...
Il Bacio...
Goccia nel mare...
Fuggi...
Opulenza nuda......
Dall’amore dei figli...
La Cattura...
Paradiso...
Ombre di cenere...
Agognati silenzi...
Canzone...
La casa della gente ...
GRANDE PASSIONE...
Sorgenti d\\'Amore...
Carezze di comodo...
FRAGILI FOGLIE NEL V...
Un bacio dopo l’altr...
Non so dove mi porte...
Melodia ed armonia...
IL TEMPO DEI RICORDI...
Pensieri...
L'uomo e il progress...
Riprendo la strada...
Sorrido...
Eventi...
Maschio …,Maschio???...
la divina arte di mi...
Sete di pace...
Ti porterò con me...
Ispirata dai salmi...
Ardente...
Sbagliare...
TU CHE NE SAI...
Momenti...
Naufragi...
inverno nel cuore...
Tempesta...
Lucida follia...
POMERIGGIO DI PULIZ...
Ritrovarsi...
COME CURVE DI SERPEN...
Per Leonie...
Impegnarsi ad odiare...
Se un giorno viagger...
Nei tuoi pensieri...
Non giudicarmi...
Riceverai mille vite...
AMARE PER POTER...
Il Supercomputer...
sorella lacrima...
A te!...
PREMORTEM di Enio 2...
Chi ti vuol bene no...
La memoria ferro...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Solitudine

Le stanze vuote, spazzate dal vento,
la luce lunare filtra spiovente.
Il calore del fuoco arde lontano:
non arriva a me, seduta nel buio.


Sto zitta guardando i vaghi contorni
che appaiono ad ogni moto di tenda,
la testa leggera e palpiti gravi:
nel vuoto s’arrende la fantasia.


Rumori distanti bussano piano.
Alle porte della memoria, niente:
nessuno risponde. E’ sogno o realtà?
Tutto è confuso in un tremito vano.


Un sorriso si nasconde nell’ombra
mentre fragili braccia lo cullano
trastullandosi nel lieve torpore
di un cupo piacere evanescente.


Ma che cos’è la lontananza
se non pochi passi nascosti nel buio
di chi non sa ascoltare il proprio cuore?



Share |


Poesia scritta il 16/01/2013 - 16:44
Da Donna Pola
Letta n.749 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


molto bella..introspettiva..complimenti

antonio miglietta 01/04/2013 - 22:51

--------------------------------------

Bellissima questa poesia anche se molto triste ... non c'è cosa più brutta della solitudine interiore !!! B R A V A !!!!

Rita Bellistri 19/01/2013 - 18:11

--------------------------------------

Ho scritto della solitudine esteriore per arrivare giusto a quella interiore.
Grazie dell'apprezzamento!

Donna Pola 17/01/2013 - 16:26

--------------------------------------

Non è la solitudine ambientale che fa soffrire, ma quella del cuore e della memoria, in questa poesia leggo tanta solitudine interiore.bella!

Claretta Frau 17/01/2013 - 15:10

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?