Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

QUELL'UOMO VENUTO DA...
Ti ritroverò...
Rondini ieri e oggi...
C'è chi vive per ess...
La palude di cristal...
Come foglia che cade...
haiku...
QUANDO I SOGNI ...
Quella porta chiusa...
La Bellezza e il Tem...
Canto d'Autunno...
A te che stai in una...
24:00...
Ossi di seppia...
Profumo di vita...
Al giorno d’oggi sia...
Mia Regina...
ROBIN HOOD...
Vi siete dimenticati...
Le parole...
Parole accartocciate...
Metalla...
Un pò di mistero...
Gelido vento...
MURI...
cara stella...
SCIAMITO CONTROVERSO...
Accanto a te...
Ogni percorso di vit...
Macerie...
Haiku (4)...
UNO SPIRITO TRA ...
Il richiamo...
Fata del Bosco...
Settembre...
Abissi...
22:00...
Lollove...
Haiku 84...
Immobile calma...
Son le frasi...
NOI SCONOSCIUTI...
Ar core nun se coman...
Nella Notte...
Gente...
20:00...
Rimpianto...
Preghiera....
Siamo piume al cospe...
Fine estate...
Diva...
L’ORA DEL TRAMONTO...
SENZA REGINA...
A TE PICCOLINA...
Sentirti...
Le stelle cadenti so...
Dove sei...
Autunno che viene es...
La prima volta che t...
Haiku 2...
La sera...
Giorno di sole...
Mancanze...
Nostalgia...
Eccomi...
18:00...
Ogni tanto s'affacci...
Il respiro delle mar...
Come ogni alba...
Sulla foto gocce di ...
Chi il principio per...
Piccola...
Preferisco l'amore...
Aforisma Sul bord...
La danza del cigno...
Lei non mi abbandona...
NOSTALGIA RIFUGIO ...
Lara e Frank...
TRATTI...
Haiku 83...
Nato in Settembre...
NostalgicaMente...
16:00...
La giostra....
nostalgia di primave...
L'Aurora....
Amor in core...
Isola di San Giulio...
Non di lassù...
LA STANZA DEL ...
Pezzi di anima...
Rosa d'Autunno...
ESSERE SETTEMBRE...
Estate morente...
Sensazioni...
Lettera aperta...
Panico...
Facciamo sogni della...
Nel mare dei pensier...
Spiraglio di Luce...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

I sospesi

Nello scuro cielo concavo
io sono immerso, così tanto
da esser perso. Voglio il buio
voglio il tetro, voglio essere
il vetro del cupo inferno,
vuoto ghiaccio a me interno.
Ho terrore di questo mondo
che va via veloce, vento,
ove ovunque morte e nulla sento
io mi immergo ancor più in fondo.
Gli occhi son schiacciati da pesi
perché noi siamo i sospesi.


Dell'allegra gioia io mi
imbevo, nella vita
la luce vedo. Vuota
è la terra, senza nomi.
Miro il cielo, bello,
che non esiste dentro:
il mondo è ostello
e non possiede centro.
Corre sempre in mano
questo tempo umano;
contiamo questi mesi
perché noi siamo i sospesi.


Vivo sospeso tra nulla e tutto:
tengo fermo e stretto ciò che un giorno
amare gocce prepara al lutto.
Albero di mille foglie adorno,
son sempre nutrito da quel mio sogno:
che di nuovo in quel cielo, lì, ritorno.
Ma i nemici profondi, ridono
e i loro piedi son ancor più scesi
e la fragile terra distruggono.
"Perché" dice "in me state sì stesi?"
Rispondono: "sai bene perché, taci:
Perché tu, tu sei tra quelli sospesi".




Share |


Opera scritta il 30/03/2015 - 20:05
Da Gianluca Geraci
Letta n.987 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Se farai perno su di Te, non sarai più così sospeso nel vuoto. Soprattutto se in Te solo voglia di Bene coltiverai...
Vera

Vera Lezzi 31/03/2015 - 01:17

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?