Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La foto...
Vivi, in ogni caso v...
La verità il lume de...
LA VITA CONTINUA...
Benjamin e i turbame...
Lettera d'addio a mi...
Non è carità illuder...
AIUTAMI A ESSERE FEL...
Virgole come petali...
Diventando grande...
Narcisi...
Tenebre...
EPPUR MUORE UN SOGNO...
Dove le parole hanno...
Sussurrami...
Meriggio Di Maggio...
Meraviglia...
Testamento...
LA MADRE DI CECILIA...
Un qualche cielo...
SENTIERI DI VITA...
Acqua...
Mamma....
TI SENTO...
Sussurri e nuvole...
L'incanto...
Soggetto Beta II°ep....
Quanto amore...
Solchi di poesia...
Il tempo dei sogni...
UNA LUNGA NOTTE...
Piazza Papa Giovanni...
SOTTIGLIEZZE...
Quanto durerà ancora...
La vita non è che ...
INCONTRI NELLA N...
Un granello...
Sognando...
Non voglio sentire i...
Tutta la vita...
Tra Rosse Aurore ed ...
Filastrocca...
La quercia...
Vento dell'est...
Pearl River...
LA VITA...
Soggetto Beta I°epis...
Giorni...
Reprobi Angelus 12....
Ora che non guardo p...
Albeggia...
Svegliarsi...
La casa di Elisabeth...
RICORDI PENSIERI ...
Fido Randagio...
Abitudine...
Pensieri confusi...
GRIDA...
Cravatte...
Incredibile che rina...
Come Fa Il Vento...
Dove sei.......
LA SCARPETTA DOMENIC...
Il Tramonto...
Capo Bianco...
Incendio...
FINALMENTE SI SPOSA...
Tutto senza capire...
Illusione d'amore...
Le promesse spese...
Trovare la chiave pe...
Dio è in te,nella mi...
L'uomo può avere con...
Fabbrico nostalgie ...
Oltre i tuoi capelli...
Uomini e Donne… Sold...
Murales...
Il fieno tra i capel...
Malinconico Maggio...
Sete di libertà...
Case dalle finestre ...
GIOVANE AMORE...
HAIKU 6...
Vento d'estate...
Calde lacrime...
Confusa e felice...
LUCCIOLE...
Pianto di stelle...
....interferenza...
Granito...
Canto dell' amore ri...
Il Papavero...
haiku 10...
I GATTI DEL QUARTIER...
Reprobi Angelus 11....
In questi momenti bu...
“MADRIGALE” PER LA M...
La chiglia s'incagli...
Il palcoscenico dell...
Donna Violante...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Perché l'amava?

Non sapeva nemmeno lui perché l'amava,
la conobbe che non ne aveva nemmeno tanta voglia,
credeva nell'amore ma non negli innamorati...
Ed era intrappolato in quell'ossimoro!
Lei invece lo stava cercando da un pezzo,
lo sentiva quando l'abbracciava,
lo stringeva così forte quasi a dire '' non andare mai via ''.
Aveva tanto entusiasmo,
come se avesse raccolto per strada quello che lui aveva perso...
Lui Iniziò ad amarla per caso,
quando intuì che lei vedeva nei suoi occhi voglie e desideri,
che lui grazie a lei toccava con mano,
così capì che non si può non amare un sogno!


Gaetano Pecoraro




Share |


Opera scritta il 01/11/2015 - 01:48
Da Gaetano Pecoraro
Letta n.712 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Bravo!!!

Maddalena Clori 02/11/2015 - 08:09

--------------------------------------

Una specie di accidia amorosa opprime il protagonista di questo componimento poetico che ha un chiaro impianto narrativo. Interessante il contrasto tra lei, entusiasta, e lui stranito.
Alcuni passaggi sono intesi, arguti, con un pizzico di pepe ironico.

Giuseppe Novellino 01/11/2015 - 18:00

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?