Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

STELLA CADENTE...
si dice sempre il l...
Storia di un seme...
Il velo del tempo...
Che nostalgia Obama!...
Al mio caro babbo...
Prendi il mio cuore...
Cavaliere errante...
A te...
E i pinguini non vi ...
LUOGHI DEL PAS...
Il rumore della risa...
Versi tersi....
Buone vacanze...
Zio Primo...
Ammonite...
L\' omino di latta...
Tu, la mia vita...
Senza armonia...
Una nota d\'amore...
Inverno...
Ormai è sera......
SCRITTURA AGOSTO...
Compleanno...
Un'altra vita mi ucc...
NEL CUORE DEL MONDO...
Il veliero...
L’uomo del buonumore...
Bella e lucente...
AMO LA SOLITUD...
CLOCHARD...
Tinte tenue...
Nuraghe Losa...
Per i veri amici, co...
Il Privilegio...
Torneranno a cadere ...
La corona di alloro...
Nell'azzurro...
Margherita...
Notte di rugiada e g...
La farfalla di Falco...
LUCE CREMISI...
Gladiolum detto di p...
Avere una mente calm...
MILLE E NON PIU’ MIL...
Polvere di farfalla ...
RICAMI...
HAIKU 15...
Baci casti...
Miseri resti...
Del Sole...
L'ironia della besti...
Trovano posto verso ...
Chi sa e finge di no...
Fiamma...
Soffermati...
Ma quanto tempo......
LA COSCIENZA...
Senza permesso...
Morire senza morte...
Silenzio dei pensier...
Marea...
La sera ad agosto co...
Livia...
La vita è un viaggio...
Bisso...
canzone triste...
Farfallina colorata...
Murales...
Parodia di Volare di...
Il mocio...
Il suo albero...
Con ottimismo...
ACQUA...
SATELLITE...
I promessi sposi del...
Agosto...
La notte nel mirino...
Nel mantello della n...
EMOZIONI...
DI DOMENICA...
Notte d'estate...
Quando ti ritroverò...
MARE RIME IN ...
30 Luglio 2022...
Artiste de rue...
L'amore sognato...
Lo sdraio a dondolo...
Violento temporale e...
Canto della Porta de...
Rosellina...
HAIKU 14...
La Luna ci è amica. ...
Taciturno (carmi)...
E piove così (con...
La terra è piena di ...
Era amore...
Il pupazzolaio...
Una notte jazz...
IN QUELLA TERRA DIME...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Il letto sfatto

Eppure c'è quel qualcosa in te.
Sentire la tua voce per qualche secondo che riempie l'aria e la rende leggera. Immaginarti sorridere mentre pensi alla battuta maliziosa che farai poco dopo, con quel tuo modo strano di arricciare il naso e abbassare lo sguardo, quasi come ti vergognassi della tua espressione da bimbo...le labbra carnose che si dischiudono leggermente e la mano che gioca con l'accendino.
Sbatti quel tuo capoccione confuso continuamente, ti hanno fatto troppo alto dici sempre...sarà per questo che non ricordi mai niente, ti giustifichi.
Sei un disastro nel raccontare le cose, ometti dettagli, mischi persone e luoghi, ti confondi e ricominci da capo, poi mi guardi e sorridi quando ti faccio una domanda a cui non rispondi. i tuoi pensieri sono ormai altrove...lo leggo nei tuoi movimenti, divenuti piú lenti, nelle tue mani, ora ferme, nei tuoi occhi su di me.
Ti confondi, mi confondi... ci confondono i corpi, i brividi, le cose sussurate e quasi mai capite, il bene che ti voglio e la paura di spogliarsi.
Eppure continuo a preferire la tua confusione che si mischia alla mia, al vuoto che ci sarebbe se tu non ci fossi. Ho scelto il nostro starci vicino incostante, i graffi che ci facciamo, i segni che ritrovo sulla pelle...il letto sfatto e le cose non dette... Questo nostro amore strano, sempre mal celato, che divampa al solo sfiorarci e si spegne poi d'improvviso, con un mio piede freddo che cerca il tuo, cosi un pò per sbaglio, alla ricerca inconscia di un momento di intimità.
Ho scelto di vederti andare via tutte le volte, di convivere con la paura che quella possa essere l'ultima volta e la speranza di tenerti con me un altra volta.
C'è quel qualcosa in te che ritrova una parte di me. Mi smuovi la voglia di tornare a percepire, le lenzuola ancora calde e il profumo del caffè fatto poco prima, a sentire e a sentirmi. Demolisci il mio ordine mentale, uccidi il mio equilibrio e mi fai sentire viva.
L' amore è strano, sembra giochi a distruggerci quando in realtà ci sta costruendo.



Share |


Opera scritta il 26/03/2016 - 20:46
Da Michela Pomobello
Letta n.969 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Da aggiungere pure che attraverso il tuo focalizzare ricavi l'essenza prelevando emozioni dal proprio io lirico cioè tu nell'elaborare con un accostamento "fulmineo" ma d'effetto.
Un letto sfatto e cosa hai fatto? Un pregevole lavoro di scrittura.
Mi piace di come scrivi, non c'è ne piaggeria o idolatria, solo disamine sincere e vere, lo posso assicurare anche perchè qui su Oggi Scrivo, da due anni a questa parte ho bocciato un bel po' di scritti o comunque un certo numero di autori/autrici.

Giuseppe Scilipoti 26/04/2019 - 14:14

--------------------------------------

Testo decisamente romance, c'è poesia, amore, sensualità, voglia/desiderio...
Una cannonata, proprio.
insomma è quel genere di lavori che non disdegno, del resto ne ho all'attivo diversi pure io.
Nel letto sfatto, i tuoi pensieri, tramutati successivamente in parole scritte sono come sfumature che fluttuano silenziose, parole scritte peraltro con una valida perizia poetica ovvero righe che ritengo sopraffine, tra l'altro sfruttando estetica ed espressività.

Giuseppe Scilipoti 26/04/2019 - 14:10

--------------------------------------

Molto incisivo nel descrivere il rapporto amoroso intorno a quell'elemento indispensabile di ogni casa: il letto. Alcune espressioni mi sembrano molto felici e riuscitissime nella caratterizzazione della situazione.

Giuseppe Novellino 30/03/2016 - 19:14

--------------------------------------

Piacevole per la sua espressività e il suo mirabile seguitar artistico.
******

Rocco Michele LETTINI 28/03/2016 - 17:56

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?