Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pietre...
LETTERA APERTA A GR...
Temporale estivo...
Mi vesto di te......
Rame invecchiato...
Al mio mare...
Chi vive nella pace ...
INQUIETUDINE...
Essere superficiali ...
La solidarietà femmi...
Cosa ci rende forti?...
SCRUTATORE...
Ascolta la voce dell...
Il sogno e la voce...
Essere gentili col p...
Rovescio...
Istantanee...
Abbracciami...
ARCHI DI PASQUA DI S...
A mia figlia...
L'apparenza inganna...
Goccia di mare...
Zombie...
Per cercare di capir...
HOMO LUDENS...
Nel DNA della pioggi...
La giostra...
Emozioni...
Le donne non sono ba...
Il dono del tempo....
Ancora tra te e me...
EUROPA...
Buttati......
Che voglia......
COME CI CAMBIA L'ATT...
Per caso, il tuo sor...
IERI, OGGI E SEMPRE...
MIO CARO AMICO CHECC...
Il tuo veloce volo...
AMORE IMPOSSIBILE...
Sogni di gloria...
Come si cambia...
Follia dantesca...
Scrivo poesie per sa...
Placida...
Girandola d'acqua...
Luci sul mare...
un abbraccio che sa ...
Al Volo.......
Dal mare...
È tutto lì. Con chi...
Parliamo di pace...
Il gelo del verno...
IL PRIMO BAGNO...
Gaia...
Marea...
Io e la luna...
Al Mare...
FUGGIAMO O RESTIAMO?...
Con prudenza...
La sorpresa...
In via del Sandalo (...
Mia Signora della Te...
Sei solo...
VILLA DORA PAMPHILIJ...
Non ricordare Non di...
COSA SONO PER ...
La farfalla ( Storia...
Come un'onda...
Arsenica (Logica o p...
AMAREZZA...
Rosa di monte...
Haiku...
La nera donna...
IL POETA 2...
Quando ricevo un don...
tu mi senti...
Ah...l' amore!...
La chiave della feli...
La Maschera...
Il lago incantato...
Il passato...
Io e il Mare...
L esule romantico...
Un giorno, cercandom...
nel tuo prostrato se...
Imprevedibile vento...
Nostalgia salata...
Distanti...
On the road...
Siete voi la mia fel...
TI TROVERO'...
Luce...per Sempre...
Senza preavviso...
HAIKU N. 8...
Per interesse...
Tu sei...
La vita è un grande ...
Spia...
Preghiera...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Residuo di chimera

-Residuo di chimera-


La girandola delle scale non
affievolisce il desiderio di scappare dalla
casa e tuffarsi con sorriso inconsapevole
nel mondo, mascherata notturna.
Tardi.
Cavalieri armati di arco scoccano
frecce invisibili e macchiano di
insipido sangue i bianchi, i neri.
Scelgo,
con la fragilità di foglia negli occhi
corro e coloro il viso, schierandomi
per una battaglia che non mi
appartiene.
Troppo tardi.
È questa la realtà
e la mia casa era una chimera
incorniciata di sicurezze, modellate per me
da fiori con le spine.
Non si regge sulle gambe
l'illusione che ho trascinato via,
troppo tardi per riavvolgere il
tempo, indietro.
Ho voluto io questa
sottomissione dagli occhi sgranati,
i baci sono parole al vento
senza significato,
come il sangue raggrumato.




Share |


Opera scritta il 11/04/2016 - 08:27
Da Rossella Carmignano
Letta n.657 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Ancora infinite grazie a tutti voi

Rossella Carmignano 12/04/2016 - 18:46

--------------------------------------

Ciao Rossella bella la tua poesia anche nel suo dolore..hai saputo renderla dolce e delicata. Complimenti. ciao.

Maria Cimino 11/04/2016 - 22:51

--------------------------------------

Molto bella poeticamente, toccante nel dolore che racconta...Complimenti!

margherita pisano 11/04/2016 - 22:48

--------------------------------------

molto bella piena di dolore *****

POETA DELL'AMIATA LUPO DELL'AM 11/04/2016 - 18:28

--------------------------------------

La faccio un po' mia..permetti? Bella

Sabry L. 11/04/2016 - 15:50

--------------------------------------

Salve!!! :)
Vi ringrazio infinitamente per i bellissimi commenti! Sono contenta che vi sia piaciuta la poesia :)
A presto 😊

Rossella Carmignano 11/04/2016 - 15:21

--------------------------------------

Salve!!! :)

Rossella Carmignano 11/04/2016 - 15:19

--------------------------------------

UNA SENTITA QUANTO ESPLICITA DENUNCIA AD UNA QUOTIDIANITA' CHE STENTA A DECOLLARE.
ECCELSA SEQUELA...
LIETA SETTIMA.
*****

Rocco Michele LETTINI 11/04/2016 - 13:56

--------------------------------------

Una struttura metrica che apprezzo in quanto le pause in una lirica sono importanti e necessarie e tu hai saputo crearle dando la musicalità e la fluidità opportune per trasmettere al lettore questo senso di inquietudine e di malinconica rassegnazione al tempo per il quale anche i baci offerti han perso il loro significato. Bel lavoro, ciao Rossella e grazie per la visita.

luciano rosario capaldo 11/04/2016 - 10:26

--------------------------------------

Bella poesia molto dolorosa.Dire "i baci sono parole al vento senza significato come sangue raggrumato" è molto forte
Mi è particolarmente piaciuto il verso
"con la fragilità di foglia negli occhi"
è molto poetico
Complimenti
Nadia
5*

Nadia Sonzini 11/04/2016 - 10:20

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?