Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Innamorato di una st...
DONNA PER TE...
In un tempo eterno...
PESCA...
L'essere immondo tro...
Il Potere della Luna...
Mors tua vita mea...
Il bello e il buono ...
La natura e le sue m...
Dormimmo insieme una...
La mia casa...
Emozioni...
La primavera vola ne...
L' eternità e un mom...
Del Mare...
ORME SU DI ME...
Mattatoio Comunale...
Non ti riconosco più...
Poi arrivasti tu...
Tu Figlia mia...
Grandine...
Decisioni...
apnea...
n° 22 (R/P)...
CHIAMAMI POETA...
Creatura...
I due volatili...
PAROLE CROCIATE...
La natura ci offre i...
Ali di cielo...
Ricordi d'infanzia n...
SORRISO INNOCENTE...
Saturnia...
Ragazzo mio...
L' AMICO VINCENZO...
Infinito volo...
Poetessa...
Poetesse di Oggi scr...
Il volo...
Oltre il cielo...
Un vecchio disegno...
S'affannano ed insis...
Il buio...
Lievito madre...
Ode al mio angelo...
Pioppino...
L'occhio...
IL PIACERE...
35 Agosto 2007...
Ricordi sbiaditi...
Tornerà?...
Il mio cioccolatino...
UN TRAMONTO ROSSO FU...
L'amore segreto dell...
Senza meta...
Mi piace lo stile e ...
I ricordi sono come ...
Alle radici del vuot...
The Legionary...
Valzer per Olindo...
int' 'a stu fridd' c...
Il conto da pagare...
Una notte in bianco ...
Amore e riflessioni ...
CERCANDO LA QUIETE...
Ubriaca di...sogni...
s\'inchina e ghermis...
La stessa ondata di ...
Il Dimenticato....
Mamma e Madre...
Festa della Mamma...
Madre del riso...
I padroni del silenz...
Haiku 102...
Songs...
Stordito...
Blu Indifferenza...
Stelle...
Mettere a frutto il ...
Amami...
Il Contadino Dell'An...
Due versioni...
Senza un cuore...
Tortore...
VIA DALLA MENTE BUI...
L ‘ultima...
Per quanto questo si...
LA ROSA...
Delusa...
Crine al vento...
TERRA STUPRATA...
Recondite speranze...
Un Giorno come un al...
Soffia l'amore...
CAMMINO...
Il sapore delle nuvo...
La Madre dei Poveri...
Cinkuittico...
L'arancione...
Il Potere della Luna...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Angoscia

Spezza il fiato in mille grani
come sabbia nel deserto
di un ciclone a quattro piani
porta in grembo un corpo morto
con le spoglie sue vestigia
stringe immobile le mani
membra inerti alla battigia


tempo stretto tra le ciglia
strappa al cielo il vento in pianto
ruba i luoghi della terra
e figlia
iato immenso dell'abisso


a tutti i lutti cantando Omero
che Achille e la sua gente
diè alla guerra il suo maniero
e nell'orrore fece strage
finché il sangue ormai al cimiero
anche morte al fin offese


già bastante del martirio
che le genti spesso avvalla
il pensiero mio e il sospiro
nell'angoscia già si affanna...


...vidi un bimbo che piangeva
le sue lacrime, beato,
che d'altro pianto non sapeva
guardando a terra il suo gelato




Share |


Opera scritta il 04/05/2017 - 15:38
Da anto taglia
Letta n.543 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Grazie Paolo, a presto un saluto

anto taglia 05/05/2017 - 09:47

--------------------------------------

Grazie Paolo, a presto un saluto

anto taglia 05/05/2017 - 09:47

--------------------------------------

Bella poesia,Antonio 5*

Paolo Perrone 05/05/2017 - 09:24

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?