Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

QUELL'UOMO VENUTO DA...
Ti ritroverò...
Rondini ieri e oggi...
C'è chi vive per ess...
La palude di cristal...
Come foglia che cade...
haiku...
QUANDO I SOGNI ...
Quella porta chiusa...
La Bellezza e il Tem...
Canto d'Autunno...
A te che stai in una...
24:00...
Ossi di seppia...
Profumo di vita...
Al giorno d’oggi sia...
Mia Regina...
ROBIN HOOD...
Vi siete dimenticati...
Le parole...
Parole accartocciate...
Metalla...
Un pò di mistero...
Gelido vento...
MURI...
cara stella...
SCIAMITO CONTROVERSO...
Accanto a te...
Ogni percorso di vit...
Macerie...
Haiku (4)...
UNO SPIRITO TRA ...
Il richiamo...
Fata del Bosco...
Settembre...
Abissi...
22:00...
Lollove...
Haiku 84...
Immobile calma...
Son le frasi...
NOI SCONOSCIUTI...
Ar core nun se coman...
Nella Notte...
Gente...
20:00...
Rimpianto...
Preghiera....
Siamo piume al cospe...
Fine estate...
Diva...
L’ORA DEL TRAMONTO...
SENZA REGINA...
A TE PICCOLINA...
Sentirti...
Le stelle cadenti so...
Dove sei...
Autunno che viene es...
La prima volta che t...
Haiku 2...
La sera...
Giorno di sole...
Mancanze...
Nostalgia...
Eccomi...
18:00...
Ogni tanto s'affacci...
Il respiro delle mar...
Come ogni alba...
Sulla foto gocce di ...
Chi il principio per...
Piccola...
Preferisco l'amore...
Aforisma Sul bord...
La danza del cigno...
Lei non mi abbandona...
NOSTALGIA RIFUGIO ...
Lara e Frank...
TRATTI...
Haiku 83...
Nato in Settembre...
NostalgicaMente...
16:00...
La giostra....
nostalgia di primave...
L'Aurora....
Amor in core...
Isola di San Giulio...
Non di lassù...
LA STANZA DEL ...
Pezzi di anima...
Rosa d'Autunno...
ESSERE SETTEMBRE...
Estate morente...
Sensazioni...
Lettera aperta...
Panico...
Facciamo sogni della...
Nel mare dei pensier...
Spiraglio di Luce...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Cuore nero

Questo cuore trafitto
Ingioiellato di topazio
batte come il ciglio d’un neonato
e sento torbide tempeste.


Tormenta l’anima avvelenata.
Preziosi forzieri di diamante celano
negri assilli, brune commozioni.
È come l’assenzio licenzioso.


E Bacco offre il liquido scarlatto.
Coscienza or è cieca et ubriaca
In punta di piedi, scalfita, provocata
su triangoli mordaci di vetro.


Sale astruse, meste, aspre
e nell’oblio sento di vagare
Questo cuore oltraggiato
impenitente al mal che vive.


Ch’è lui pregiata pietra nefasta
m’offusca la già pallida visione.
Rendimi ancella ossequiente
Tu inestinguibile padrone!


Alla fioca luce d’un pilastro di cera
Succhi le bluastre righe dei polsi avorio
E quand' il cielo lamentoso piange ghiaccio
Gettata in terra senza speme, abdichi.


Ti cingi di tormenti
Tornando tra il mio seno
venato di peccato e,
sento l’imbrunire partorire dal mio ventre.




Share |


Opera scritta il 10/09/2017 - 17:16
Da Luna de valente
Letta n.844 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Cara Anna, ritengo questi ultime mie scritture "sperimentali" e il fatto che tu abbia scritto un commento così sincero, mi contemporaneamente imbarazza ed onora

Luna deva 13/09/2017 - 11:12

--------------------------------------

Molto profonda e sicuramente non comune per l'esposizione molto curata.Di grande significato arriva al cuore di chi legge.Versi che esternano dolore e rabbia...questo è ciò che mi trasmette questa bella lirica.Ciao

Anna Rossi 13/09/2017 - 05:27

--------------------------------------

vi Ringrazio,

credo che la poesia debba riuscire ad interpretare un pò l'essenza di chi scrive


Luna deva 11/09/2017 - 14:38

--------------------------------------

tosta ma merita applausi

enio2 orsuni 11/09/2017 - 14:25

--------------------------------------

Una visione nera ma al tempo stesso illuminante. Buona serata e complimenti

Rosa von Floer 10/09/2017 - 19:43

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?