Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Bagliori...
Gotica...
Buchi neri...
SPENSIERATAMENTE...
Il sorriso del poeta...
Il colibrì...
A spasso nel tempo...
Respiri...
Il sublime piacere d...
L\'uomo che conobbe ...
La collettività non ...
IL PIATTO DEL GIORNO...
L'ARIA CONDIZIONATA...
La cultura dell'amor...
La vera gentilezza c...
Il mondo a quote più...
Fobia...
Quando ognuno fa que...
La Coccinella...
Cento anni...
HAIKU 11...
Grotte...
Non ascoltiamo quell...
Finzione (Anglicismi...
PULIZIE EXTRA...
Afflato di luna...
L\'uomo che conobbe ...
Il mio sogno...
Illusioni...
L'ITALIA DEI FURBETT...
In pensiero...
L'ora del corvo...
Balconcino...
LA CHIMICA INCENDIAR...
Due universi...
Una piccola malincon...
Je...
Milos tra le braccia...
Silenzio assordante...
Scrivo di getto...
Ortensia Selvatica...
Eccomi amore......
Distratta...
Ancora sorridono i f...
PETALI...
L\'uomo che conobbe ...
Il faro...
NOTTI IN PRESTITO...
MADRE MIA DOLCISSIMA...
IL CONOSCENTE PIACIO...
LA FELICITA' VIE...
caro Mango...
ROGER...
Cieli silenziosi...
Infinita luce (conco...
Note diverse...
I SUOI OCCHI COME UN...
Destino...
Cullami o mare...
Compendio universale...
In bilico...
La mia amica Martina...
Tra le figlie di Net...
DOLORE...
Il dolore degli altr...
Lucente D'amore...
Donna... e...
L'egocentrica a teat...
Canto di lei...
Piccolo soldato...
L\'uomo che conobbe ...
Giaggioli...
E sei sempre lì...
QUADRO DI BOTTICELLI...
Il Timido Gheppio...
Essere se stessi..ri...
LA TEMPESTA PERFETTA...
Cartolina...
Vestita di nero...
I misteri dell\'abba...
L'unica creatura...
Tu, Alato Amorino...
Brucia la terra...
La dolce compagnia...
Lei, ride amara dei ...
La partigiana...
Rosengarten...
Dillo un'altra volta...
Intenti d'amore...
Bianco e nero...
LA CHIMICA INCENDIAR...
Silvestre...
APRI IL CUORE...
La rosa...
Il calamaio di latte...
Eppure...
Tace il silente tigl...
PASCIUTI TARLI...
Musa in prestito (a ...
Nei righi...ti ritro...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

GRAZIE MAMMA

RACCONTO BREVE DI UNA VITA BREVE


Lui, muscoli tesi con il braccio alzato, mano chiusa a pugno pronta a colpire;
Lei, il corpo rannicchiato, tremante e sottomesso, nell’eterna pratica dell’insegnato giusto subire.
Lui, Furia assurda ed insensata, urlata a squarcia gola con la rabbia del fallito;
Lei, silenzio rispettoso nell’inutile speranza che grazia sopraggiunga.
Lui grida:” No, Nessuna grazie, la colpa è troppo grande, tu donna hai reso la mia vita insignificante e meschina e godi nell’essere testimone dei miei innumerevoli fallimenti”;
Lei con la voce tremante sussurra:” Hai ragione è colpa mia, non ho fatto abbastanza e perciò vado punita, il mio ruolo, come mia madre mi ha insegnato, è quello di serva ubbidiente, sono io la valvola di sfogo per le tue frustrazioni, sono io il palcoscenico dove tu, mio uomo padrone, dimostri la tua forza di maschio dominatore”;
Lui, sudato e pago” Mi dispiace donna, sono stato troppo violento, ma sai quando perdo la testa tiro pugni e calci senza guardare senza riuscire a fermarmi. Ti prometto che questa è stata l’ultima volta, la prossima saprò controllarmi”.
Lei, con un rivolo di sangue che le riga il mento:” Non preoccuparti amore e stata tutta colpa mia, ho meritato i calci e i pugni che mi hai dato, a volte dimentico che sei tu quello che decide tutto, io devo stare al mio posto, come sempre ha fatto mia madre e prima di lei mia nonna, limitandomi ad ascoltare ed ubbidire perché tu uomo….. sai, io donna …….. muoio in un letto di ospedale uccisa dai tuoi calci e dai tuoi pugni dopo aver amorevolmente dichiarato, di essere caduta dalle scale, come ha sempre fatto mia madre e mia nonna prima di lei…..
Grazie mamma, grazie nonna




Share |


Opera scritta il 30/12/2017 - 15:16
Da Paolo Ciriello
Letta n.812 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Un racconto drammatico sulla violenza sulle donne, da ricordare anche in questi giorni di festa. Buon Anno. Giulio Soro

Giulio Soro 31/12/2017 - 12:13

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?