Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Come la neve...
Come eravamo...
TUTTO CAMBIA......
Milano sospesa...
Stanotte t'ho sognat...
Fierezza...
Parla con lui...
SENRYU 2...
Una questione di pro...
Profumi......
Notturno...
POPOLO BERGAMASCO...
Sole d'aprile...
De Passione Domini...
Il profumo dell'amor...
A un uomo che non vo...
Negazioni...
Fai bei sogni...
Innocente Panico...
Non ero un ladro...
RIFUGIO...
Brindo alla vita...
I pulcini... pirotti...
IL FUNAMBOLO...
Eravamo felici e non...
Haiku F1...
Terresti? Puah!...
SEI TU IL TUO DIO...
Nonostante il mio do...
Leggère tra le rive ...
LUCE SU UN VICOLO CI...
Varia umanità...
Puntate precedenti...
Dietro il davanzale...
I tuoi occhi...
STANOTTE...
MANDALA...
Decisioni difficili ...
3 righe. È una st...
ANGELO E DEMONE...
Come droga...
Quattro miliardi di ...
Sono aerei...
Tanka 2...
Cambierò nome alla f...
Genitore professione...
NON POSSO...
Emozioni...
INCONTROVERTIBILE...
Oh mare...
Italia credici...
Nel segreto incanto...
haiku 45...
Ho con me il silenzi...
sole primiverio...
A te amore mio...
Alberi...
Il Robin Hood delle ...
Le fatine, erbe dei ...
Quarantena...
Non vedo...
APRILE(acrostico)...
Il Tu poetico...
Ostaggi di un virus...
Ella vien ver me...
Primo aprile...
Pinocchi....
ESSERE ALLA RICERCA...
TRASCURATA PRIMAVERA...
haiku...
Street Art...
Irraggiungibile mare...
L' AMORE IN UNA B...
Caduche fiammelle ac...
La via della speranz...
Haiku 70...
PANTA REI...
Verranno gli anni po...
La Pavane...
Creatura mia...
Tornerà la Vita......
Giocano i bambini su...
Mi accontento...
Sono un Albero...
Le stagioni umane...
SOSTENZA E APPARENZA...
UN'ETÀ PER TUTTO...
Italia nera...
.Gabbiani....
UOMINI RICCHI...
Similerso...
Stracchino e cetriol...
Solo un sogno...
Ognuno...
Scrittura di gennaio...
il mio spazio...
Di miei Alberi,framm...
L'albicocco e la not...
Il governatore della...
LO SFOGO DI UN ARTIG...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il nostro amore

L'avevo vista in mezzo a milioni di angeli
era seduta su una panchina, sola.
Mi avvicinai
colsi un mazzo di fiori soltanto per lei
alzai lo sguardo e la vidi,
c'è chi dice che fu un fulmine al ciel sereno
io penso che sia stato un brivido d'amore
che attraversò tutto il mio corpo
giungendo alle profondità del mio cuore
Volevo fargli capire
fin dal primo sguardo
mi fossi innamorato di lei
proprio per la sua semplicità e bellezza.
I nostri occhi intrecciati come mani
i nostri cuori legati subito
i nostri sorrisi comuni.
Lei mi sorrise e mi fece innamorare
ancor di più di quanto non lo fossi prima
non avendo il coraggio di spiccicare
una parola o un gesto.
Ogni volta che la vedevo
mi innamoravo io.
Lei stessa mi prese i fiori
dandomi un dolce bacio nelle mie guance;
credevo di aver toccato il paradiso con un dito
non volevo più scendere dalle nuvole,
in fondo chi avendo trovato il paradiso
ritornerebbe sulla terra?



Share |


Opera scritta il 15/01/2018 - 17:07
Da Davide Librizzi
Letta n.386 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


In ogni storia d'amore c'è sempre un significato marchiato dal destino.

Quel paradiso ha toccato il tuo
cuore con immenso amore.


Ciao Davide caro parole le tue
meravigliosamente belle
complimenti.


Maria Cimino 15/01/2018 - 22:01

--------------------------------------

Credo di no... quando si trova il Paradiso non vuoi lasciarlo mai!
Intensamente bella, un brivido d'amore!
Ciao Davide Complimenti!

Margherita Pisano 15/01/2018 - 21:51

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?