Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

A Guia...
Reset...
Poldino...
Trasparenze...
Tanto tanto tanto...
Tropea...
L'atleta dei due mar...
BREVE...
Santa Sofia...
Il Tempo...
Impara a proteggerti...
L'aquila trova sempr...
Insieme...
Quando il fisico ti ...
si cambia...
annusa......
Vengo anch'io...
Tre anime in una sca...
un'acqua distante...
Il piccolo sentiero...
Una malia...
QUESTO PAZZO MONDO...
LO UADI DELL'ANIMA...
LE TUE PAROLE DICONO...
Aria infante...
L’unica cosa che gli...
Simulazione...
Il Gladiolo...
LIBERO DI AMARTI...
Compassione...
IN QUESTA GUERRA...
Non ho dimenticato l...
La ragazza dagli occ...
ISTANTE MELANCONICO...
Strana estate...
Dolci pendii...
Scherzi della mente...
Pensando le margheri...
DIALOGO...
ALBUM DI FAMIGLIA...
COME NELLE FAVOLE...
Medusa...
Il colore giusto...
Preziosità silenzios...
Scorri e scivola nat...
Poesia (Haiku)...
Sabato quattro lugli...
Il Diluvio universal...
LA LUMACA...
C'est l'ètè...
La Ranocchia...
SE POTESSI......
Non sono di questa e...
Il cielo...
Trasognanza...
LA VITA CHIUSA ...
Mike (si può vivere ...
Poetica è la fatica ...
Ho sognato...
LE NOTTI CHE NON DOR...
Santiago De Composte...
Tutti scappano da me...
A dorso d'un secolo ...
Lenzuola al vento...
Il viale di sera...
Tremori...
La promessa...
HAIKU M2...
Smarrimento...
NUVOLE DI LUGLIO...
L' AEDO DEL SILENZIO...
Trottola...
Lungo le rive della ...
Haiku 01...
Il primo compleanno...
triste pietà...
Persa...
VENTI di PASSIONE (P...
Tornerò...
La menzogna anche se...
La fame è lo schizzo...
Sei ancora qui? (Seg...
Dall’Alfa all’Omega...
Insonnia...
Ardere...
Storie remote....
Il mio male il mio b...
Attori...
Maledetto Vento...
IL VIVERE DI OGGI...
DENTRO LA NEBBIA...
QUESTA NUOVA E...
ESTATE...
Verano...
Furetti e fiordalisi...
Mare e ricordi...
Entra dalla finestra...
Un ultimo compleanno...
IL CORAGGIO CHE SCAC...
L'inferno non si può...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Pianoforte

Erano anni difficili. Un po' ignoranti un po' incazzati.
Ubidivamo a istinti ormonali.
Succede che Corrado trova una casa abbandonata.
Di quelle case che i ricchi lasciano morenti.
"Andiamo a vedere magari si trova qualcosa"
Eravamo la banda del nulla.
Cattivi come gattini e così, per diventare duri,andammo.
"Dai spacca la porta che tanto è marcia"
E si entra con una arroganza non nostra.
"Voglio vedere cosa può rendere"
Non c'era un cazzo.
Solo un vecchio pianoforte.
Tutti incominciammo a suonare, a pestare tasti.
Non usciva musica.
Era un delirio,una musica del demonio.
Non era un gioco, non era un furto.
Era una avventura
avventura di ragazzi.
Ragazzi senza altra voglia di divertirsi,di andare a mandare in culo un mondo che non ci piaceva.
Così non si rubava e non si suonava.
Il non suonare era la cosa che più ci faceva incazzare.
Cerca,cerca trovammo una ascia e distruggendo il pianoforte.


Sei mesi più tardi Corrado morì di leucemia.




Share |


Opera scritta il 14/04/2018 - 23:34
Da luigi portaluppi
Letta n.370 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?