Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mese d'Agosto...
L'estate che vorrei...
L' autoritratto...
Fragole...
In punta di piedi...
Tanka...
I binari...
Del tramonto ne fann...
Il peggior danno che...
Il fiore della felic...
Certi pensieri...
LE POESIE NASCONO da...
Canto di dove esiste...
Ombre...
MADONNA INCORONATA...
Sputacchio...
La materia cosmica s...
L\'anima mia è nuda...
NELLA CASA DELL EMPI...
Transumanza...
Certi momenti......
Lo sbaglio di una ro...
Da quell’ultimo (mio...
Nel silenzio ritrovo...
Haiku (1)...
Cammino...
Il temporale...
San Lorenzo...
Vorrei essere un gla...
Meditando...
SICCITÀ...
Sentenza planetaria...
ONDE...
Il denaro è quella c...
La nuit de Aimèe...
Mezza estate...
Acqua 8...
SACCO A PELO...
Lettere filanti...
STELLA CADENTE...
si dice sempre il l...
Storia di un seme...
Il velo del tempo...
Che nostalgia Obama!...
Al mio caro babbo...
Prendi il mio cuore...
Cavaliere errante...
A te...
E i pinguini non vi ...
LUOGHI DEL PAS...
Il rumore della risa...
Versi tersi....
Buone vacanze...
Zio Primo...
Ammonite...
L\' omino di latta...
Tu, la mia vita...
Senza armonia...
Una nota d\'amore...
Inverno...
Ormai è sera......
SCRITTURA AGOSTO...
Compleanno...
Un'altra vita mi ucc...
NEL CUORE DEL MONDO...
Il veliero...
L’uomo del buonumore...
Bella e lucente...
AMO LA SOLITUD...
CLOCHARD...
Tinte tenue...
Nuraghe Losa...
Per i veri amici, co...
Il Privilegio...
Torneranno a cadere ...
La corona di alloro...
Nell'azzurro...
Margherita...
Notte di rugiada e g...
La farfalla di Falco...
LUCE CREMISI...
Gladiolum detto di p...
Avere una mente calm...
MILLE E NON PIU’ MIL...
Polvere di farfalla ...
RICAMI...
Baci casti...
Miseri resti...
Del Sole...
L'ironia della besti...
Trovano posto verso ...
Chi sa e finge di no...
Fiamma...
Soffermati...
Ma quanto tempo......
LA COSCIENZA...
Senza permesso...
Morire senza morte...
Silenzio dei pensier...
Marea...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

FORSE E’ MEGLIO COSI’

Non riesco a ricordare
il momento in cui la mente s’è inceppata.
Eppure deve esistere una linea di confine
che mi consenta di separare
il mio prima
dall’attuale poi.
Deve esserci stato un tempo
in cui potevo definirmi normale,
un tempo in cui alzavo il bavero
se tirava vento
ed aprivo l’ombrello
per proteggermi dalla pioggia.
Questo “poi” non mi piace,
mi fa sentire esposto,
fragile, troppo debole
per trasportare in giro
il peso della polvere.
Ed allora cerco disperatamente
quell’istante maledetto
per riparare l’ingranaggio rotto
e finalmente
tornare a veder foschia
dietro ai tetti rossi, e non il mare,
camminare lungo la via
senza raccontare storie alla mia ombra,
far smettere il silenzio
di far tanto baccano.
Perché in un mondo
in cui un treno non è un viaggio
e un’utopia non è una meta,
si possono mangiare fragole
senza aspettar la primavera,
ed io mi son convinto
che forse è meglio così



Share |


Opera scritta il 06/08/2018 - 09:15
Da Roberto L
Letta n.698 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Grazie mille Ernest, Mimmi, laisa. Gentilissimi e molto sensibili. Un grazie sincero

Roberto L 07/08/2018 - 08:54

--------------------------------------

Mangiare le fragole fuori stagione è accontentarsi...si, forse è meglio così, ma se hai conosciuto l'oltre, il sapore intenso di una fragola di stagione, nn potrai tornare più indietro. Potrai convincere gli altri, ma mai e poi mai te stesso. Bella da far male

laisa azzurra 06/08/2018 - 15:56

--------------------------------------

Bellissima e coinvolgente, molto intima, troppo forse per azzardare interpretazioni...
Sempre tu, a partire dal titolo!

Mimmi Due 06/08/2018 - 14:46

--------------------------------------

Mi sembra sentita, vera,una esposizione senza niente di ricercato. Molto apprezzabile.

Ernest Navi 06/08/2018 - 12:19

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?