Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il gioco dei dadi, c...
A sinistra del cammi...
HAIKU 7...
Non ti ho saputa tra...
Vademecum...
Risveglio...
Le stelle...
RICORDI DI PASSI...
Che asino!...
Come aria fresca di ...
Ti amo...
La fantasia...
NON E' TANTO FACILE...
Il MIO UNIVERSO...
Per un soffio di ven...
Alba a Milano...
Nuova storia...
BOCCHINO NON PORTA P...
Tutte le forme d'art...
Dobbiamo imparare da...
Amarcord del Cavalie...
Racconto poetico… di...
Specchio...
IRA...
Disagio....
Pensiero...
Pensieri che svolazz...
Il mago delle monete...
NUVOLE BIANCHE...
IL VIAGGIO DELLA...
Il mercataro intelli...
Il mio sogno...
IL SEGRETO DI NIMUE ...
L'amore cos’è?...
La Befana di Barbane...
GALAVERNA...
Ho guardato le stell...
Ospiti...
Attimi di cielo...
La natura è come una...
Sorriso e pianto...
La nostra vita è abb...
Psicologia...
I Poeti...
Riflessi di luce...
Domani...
DI QUEL VOLTO...
Celeste vs Monica: L...
LA MIA FAVOLA ...
la scelta è l'illusi...
Parole oltre...
Il pellegrino...
La dolce felicità de...
Cerulo...
Non piacersi più...
IL PASSEROTTO SMARRI...
Era il tempo dei gio...
Talvolta in flashbac...
C'è in alcuni un pre...
OROLOGIO ASSASSINO...
Il vento e il merlo...
SCORRE...
Amore tossico...
Questo inverno...
CREDERE E PERDON...
Migrante....
Lettura...
Stupefacio (fuori co...
IL SOLE DI INVERNO...
L\' albero della vit...
La tennista...
Ti penti...
Sono di nuovo qui...
Qualcosa di bello...
Ruderi...
Fantasmi, contadini,...
RE DEI DEMONI ......
Bailando...
Ombre della sera (co...
LA MENA DEL VEZZA...
Ricami di luce...
Così dopo un po' si ...
Dopo un\'alba...
PICCOLO...
È successo qualcosa...
Tra guerra e pace...
ABBRACCIAMI CON ...
Ho chiesto al silenz...
Il volo della capine...
Sospesi...
Cipria (sottotono ca...
LA PECORELLA SMARRIT...
Il sogno (concorso p...
La Stanza Vuota...
Il vestito verde...
PASSATO, PRESENTE, F...
DAL DROGHIERE...
Epifania...
I TEMPI PASSATI...
Memorie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Bentornata, mi sei mancata

Ti voltasti, te ne andasti.
"Ho le mie ragioni" dicesti,
mentre passo dopo passo
l’amore trasmutò in dolore.
Il tuo orgoglio ormai decise per noi,
nessun gesto, nessuna parola
fu in grado di farti tornare indietro.
Sai, quella scena ancor mi perseguita,
fu un momento disarmante, estenuante,
la notte poi divenne soffocante...
Ti sei dileguata
come un fulmine prima del tuono,
ti ho cercata invano in ogni dove,
finanche il vento da allora sussurra il tuo nome.
Quante notti a fissar la Luna fino all’alba
in quel silenzio assordante
senza alcuna risposta ad infinite domande.
La tua assenza ancor mi logora,
mi ha sconvolto il pensiero,
il respiro, il battito del cuore.
E adesso... Adesso che ti vedo non so che dire.
Che strano, mi sembra di sognare,
il suono della tua voce mi fa trasalire,
e nonostante tu sia qui, dinanzi ai miei occhi,
ti confesso che ancor mi manchi.
Dai, alza lo sguardo, non preoccuparti.
Perché hai le mani tremanti?
Stai tranquilla, tu mi conosci,
il mio cuor si arrende dinanzi all’aurora,
sei un mistero da vivere mille volte ancora.
E adesso, cosa vuoi che ti dica?
Non temere, non ti ho mai odiata né tradita,
riesco solo a dirti: "Bentornata, mi sei mancata".



Share |


Opera scritta il 01/09/2018 - 02:58
Da Marco Giuseppe Vito
Letta n.525 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?