Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

In un filo di voce...
IN INGHILTERRA È IL ...
Scusami......
Caramelle...
ILLUSIONE INTRISA ...
Il finto autunno...
Dadi e fortuna....
Nonsense...
Anima potente...
Spazio-Tempo....
La stanchezza nascon...
Quando sarai lontana...
Gelo...
Per questo mi batter...
Pani e pesci...
Le Notti di Elisa -n...
Castel Toblino...
Violata...
TORNA IL NATALE...
Una rosa, un sorriso...
Come rugiada...
Occhi...
E' mistero...
A spasso di notte tr...
Il rifugio...
Sul cortile...
Ti lascio una poesia...
Mar della Melassa...
Quando l'amore è un'...
Figure sulla volta...
Subliminale...
Cielo di ogni colore...
L'uguaglianza nasce ...
IL GRIDO DELLE DONNE...
Colombo...
La dama e la pagnott...
Saudade...
AI FIGLI...
OMBRE CINESI...
LA DEMOCRAZIA DELLA ...
Qua la mano...
Spensieratezza...
DIANA...
haiku 16...
In bilico...
Tramonta l’alba mia...
Tra le foglie...
Una spiga di grano....
Tanka 2...
Io ritorno da te...
L’uomo è stato l’art...
Il bene che si fa no...
Scrivere di te...
l'unico amore è quel...
Lugano...
Orfana d'un sogno ru...
AMORE ETERNO...
Amo la vita...
Il volo di una capin...
Bella Napoli...
Mi chiamo Giufà...
Pioggia rigenerante...
A fine turno (il mac...
Cala la notte nella ...
Pece...
Donna...
4:50...
Io sono il poeta...
Rosario a Siliqua...
Falce di Luna...
Nel tempio dell'anim...
Sonni troppo profond...
L'invito...
L\'ARROGANZA DEL COR...
La magia del circo...
Una vecchia topolino...
Perdersi le sfumatu...
Cieli diversi sulla ...
Sentieri d’autunno ...
TROVARE L' AMORE...
UN TUFFO NEL PASSATO...
Nuvole...
MARE D'AUTUNNO...
Magari...
Eri bella...
VIAGGIO DI LAVORO...
Miravo....
Incantesimo occident...
Haiku 93...
L'anima arranca...
BEA...
QUEGLI ABBRACCI CHE ...
L'anima arresa...
Non c'è più sangue n...
Gocce...
...lacrima...
Campo di basket...
Oltre questo paradis...
ALLA SUOLA...
'O PRESEPE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Viaggio con il vento

Sogno di volare
con il vento.


Il tramonto depone
l’ultimo raggio di sole
sul torbido crepuscolo.


La sera cala il sipario
del giorno.


Nevica
e la notte acquieta le tenebre.


Sorvolo con il vento la brughiera,
trascinando fogliame secco e
fiocchi di neve.


Sbattono le imposte
d’un vecchio casolare,
destando tutta la fauna.


Attraverso la selva
squotendo gli alberi,
non destando creature in letargo
e l’ululare dei lupi.


Nelle prime ore del mattino
il vento mi abbandona
in una cittadina,
dopo aver trascinato
per le vie
un barattolo.


Resto solo.
Sosto sotto un lampione.


Vedo fioccare
miriade di farfalle
nella luce
del lampione.


Scorgo piu avanti
aggrovigliato in pezzi di cartone
un barbone
appoggiato sotto la pensilina
di un portone.


Non riesco a capire
se dorme
o se sono solo spoglie
senza anima.


Capisco solo:
é inverno.




Share |


Opera scritta il 30/10/2018 - 19:12
Da Salvatore Rastelli
Letta n.700 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


un sogno meraviglioso
passi attraverso le stagioni in un volo ricco di emozioni
complimenti

laisa azzurra 01/11/2018 - 21:24

--------------------------------------

Stupendo viaggio col vento, fino alla realtà cruda del finale...è inverno...

Grazia Giuliani 31/10/2018 - 17:42

--------------------------------------

SALVATORE...non posso mettere le faccine perché sto scrivendo col mini iPad ....il mio p.c Per ora non funziona Ciao.

mirella narducci 31/10/2018 - 13:18

--------------------------------------

SALVATORE...bello farsi portare dal vento,e con esso giocare. L’altro giorno qui a Roma più che vento è passato un uragano e ha fatto molti danni!
Mannaggia ma tu meriti le 5*****Ciao

mirella narducci 31/10/2018 - 13:11

--------------------------------------

Molto bravo davvero Salvatore

MARIA ANGELA CAROSIA 31/10/2018 - 10:41

--------------------------------------

Bello questo tuo volare, come fossi vento, descritto con versi eleganti ed evocativi di un clima quasi invernale.
Sarebbe bello, se una volta tanto,potessimo farlo...

PAOLA SALZANO 31/10/2018 - 09:55

--------------------------------------

E ti chiameranno il magnifico poeta moderno

Francesco Cau 30/10/2018 - 23:43

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?