Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Normale Follia...
Sensazioni 7...
Sulle onde stropicci...
Scoprire l' Amore...
HAIKU N. 14...
Nei momenti di fragi...
Dell'attesa...
L'ammartaggio...
Haiku 14...
Poeti...
L'aprés midi d'un ph...
Il canto più soave...
Tanka 2...
Donna...
Vivere cosi...
Mio dolce ardire...
Alcuni buoni passagg...
Dò un cenno...
Ode alla Madre Terra...
L\'ulivo...
Scusa se cammino...
RITROVARE SE STESSI...
Ode al polacchino...
Ti conosco da appena...
Cos'è la vita ......
NON E' SEMPLICE...
Dolce settembre...
Chi sei?...
Fossili...
Follia...
- Racconti dal mare...
Padiglione 1...
Ormai la pioggia...
Fra una carezza e l'...
La voce...
STRANE FORME...
SCUSATE IL RITARDO (...
Castell'Arquato...
E ogni volta che cad...
E poi...
Troppo piccola per.....
La vecchia che fila(...
siamo come fiori,alc...
PROFEZIA DI UN ESSER...
Ti ascolto...
A settembre...
Haiku t...
Dipinto di uomo con ...
Una carezza sul viso...
La cura...
Un suono non odo...
Nuvoletta rosa...
Il nipote del vecchi...
1 sett 1939 2 sett ...
Il lento gocciolio d...
Leitmotiv del mio l'...
INVITO ALLA VITA...
licantropi,lupi mann...
La Coccinella Rossa....
A VOLTE E' IL...
SENTORE D'AUTUNNO...
haiku 6...
Bucolico romano...
Tenera Frida...
Lo sguardo di un bim...
Sensazioni 6...
Incorrisposto...
La MIA ESTATE...
FONDALI OCEANICI...
È tutto un click...
La credenza guida il...
Un Libro...
E se pur per errore...
Il seguito...
Per qualche malintes...
Haiku 13...
Particolarmente...
Versi decrescenti...
Oltre il tramonto...
Contorni sbiaditi...
LIBELLULA...
L'ultimo ballo...
Haiku s...
Amicizia...
Tutto Finto...
I RICORDI...
La Verità...
Cinema IRIS...
Tanka1...
La paura è un meccan...
SETTEMBRE...
A qualcuno piace ton...
La Notte scende sul ...
HAIKU N. 13...
Il rumore della piog...
Soffio...
Sensazioni 5...
Manca coraggio...
Musa 2...
Non avrei potuto...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Antoine e il Piccolo Principe

Cara PP
Anche se non metti la data su Facebook, non puoi negare la tua veneranda età, il doppio numero perfetto va festeggiato, anche da emigrante, d'altra parte il Piccolo Principe migra di pianeta in pianeta. E' il suo destino.
Auguri di buon compleanno,
Antoine


Antoine carissimo,
Non sai che gioia leggerti. Sei stato il primo, famiglia a parte, e non è poco. Davvero. Grazie.
Qui sull'asteroide c'è grossa crisi, a tratti. La sabbia scivola via, scappa tra le dita. Si cerca di non pensarci, di vivere alla giornata, come se fosse tutto un infinito presente di gioventù, con tutte le strade ancora aperte. Poi arrivano certi giorni che non ti lasciano scuse, ti costringono con le spalle al muro sbattendoti in faccia le responsabilità e tutte le strade che non hai preso.
Menomale che domani sarà di nuovo il mio non compleanno.
Grazie, amico mio.
Un abbraccio.


Cara Piccolo Principe
Non mi fare preoccupare, non hai ancora l'età dei bilanci.
Ti ricordi una ventina di anni fa’, era credo l'estate del ‘92, che ci trovammo la sera dopo cena con un tempo da lupi e andammo con la 500 agli scogli del Romito a guardare il mare e a pensare ognuno alla sua delusione? Credo che al ritorno fossimo più sollevati, anche se non si parlò di nulla di specifico solo per aver condiviso il mare del Romito, gli scogli e l'aria salmastra.
Facciamo conto di tornarci, non ti senti già meglio?
Lo sapevo, è l'aria di mare che è curativa, un bel respiro ed anche lì ti arriva la salsedine.
Forza Piccolo Principe non essere delusa, che il bello deva ancora accadere, forse domani per il tuo non compleanno. Fammi sapere.
Buon vento.
Antoine, amico vecchio.


Sì, Antoine, era l'estate del '92, e non avevo mai capito perché arrivare fino al Romito, però quegli scogli li ho conosciuti con te, e a quella sera sono rimasti legati.
Il respiro l'ho fatto davvero quando ti ho letto in ufficio, sai?
E poi è andata bene (certo, lo sapevo che andava bene, ma mi andava di tirarmela un po'):
il mio non compleanno mi ha portato qualche raggio di sole, e anche un pezzetto di serenità.
Forse bastava dormire qualche ora in più cosa che, come vedi dall'ora della mail, continuo a non fare.
Oggi, però, avevo una buona scusa: restare sveglia con la mia amica e controllare che non perdesse il bus per l'aeroporto.
Missione compiuta, per cui ora filo a nanna.
Non ti sei preoccupato sul serio nevvero?
Un abbraccio, e grazie.
Amica fragile




Share |


Opera scritta il 17/01/2019 - 08:59
Da Glauco Ballantini
Letta n.227 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Certo! Il racconto è "Mezz'ora in venti anni"... Questo è praticamente un racconto a quattro mani. Ciao Jack.

Glauco Ballantini 17/01/2019 - 12:06

--------------------------------------

Bravo come sempre, anzi di più. La parte che riguarda la 500 e gli scogli del Romito, che conosco, mi sembra di averla letta in un altro racconto. Sbaglio? Ciao Glauco, grande!

Giacomo C. Collins 17/01/2019 - 11:25

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?