Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ancora in Viaggio (f...
Ciò di cui ha bisogn...
Ogni giorno con fogl...
Attraverso i deserti...
La speranza figlia ...
24 Gennaio...
Figlia...
Manciate d'amore...
Corre...
IL NIDO DEL CUCULO. ...
Il green pass per vo...
A volte i lungosenna...
PISA...
In fondo, non siamo...
CARO PRESIDENTE...
Prego metta la croce...
NON SEI SOLA...
Riva...
Ancora in Viaggio (s...
l'umile modestia del...
RIVERBERI ( concorso...
Una giornata ventosa...
Ti Raggiungerò...
La vita priva...
Le tue parole saran...
Riflessioni...
HO SENTITO IL TEMPO...
PENSIERI...
Allontanati da quell...
Milano mortificata...
Come acqua al molo...
IL PRESENTE E LA STO...
Ancora in Viaggio (r...
L'alito del vento...
STORIA DI UNA GIORNA...
Gennaio tramonta...
La Stagione...
AMARE...
L'aurora...
FONTE ANTICA...
Il sogno (concorso p...
Coscienza:consapevol...
Ti ammiro e ti rispe...
Abbozzi di meravigli...
L’alba è appesa ad u...
I gatti di Roma...
Se c'è uno spazio vu...
E poi tu...
Un essere magico...
Felice...
Nella brughiera...
Siamo tutti poeti...
VIALE REGINA MARGHER...
Il RICORDO...
Chimera...
NOI E IL SILENZIO...
CON LA CODA DELL'OCC...
Pensieri al buio...
ROSSO...
Non sforzarti...
BATINELLO...
Aritzo...
LA MISERRIMA FINE DI...
#racconti metropolit...
La linea del tuo dit...
Un abbraccio di soli...
La vendetta non serv...
Piove sul bagnato (r...
I due mondi...
chi coltiva l'attesa...
Liberamente...
Anime...
DEDICA A UN P...
Chi fa capire di vol...
L'anima ruggisce...
La caduta degli Dei...
Il sogno (concorso p...
Sogno di mezza pande...
Un sogno per ricorda...
Sul tuo seno......
Il gioco dei dadi, c...
A sinistra del cammi...
HAIKU 7...
Non ti ho saputa tra...
L'unico momento prez...
Vademecum...
Risveglio...
Le stelle...
RICORDI DI PASSI...
Che asino!...
Come aria fresca di ...
Ti amo...
La fantasia...
NON E' TANTO FACILE...
Il MIO UNIVERSO...
Per un soffio di ven...
Alba a Milano...
Nuova storia...
BOCCHINO NON PORTA P...
Tutte le forme d'art...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Diario ottanta

In questo pomeriggio festivo senza ansia, una sigaretta a metà, col tempo che non mette bene... penso a lei.... un pomeriggio della metà degli anni ottanta del quale conservo la pagina di un diario, in diretta.
"Mi ha aperto lei facendomi passare in camera dove era intenta a studiare, anche se non mi sembrava nelle condizioni di farlo; la stanza piccola era piena di fumo che combinato al sole che entrava dalla finestra che ne accentuava l’effetto di densità dando la sensazione di essere avvolti in una nebbia maleodorante e una sensazione di oppressione.
Malvina mi ha chiarito quello che era già evidente che non era riuscita a studiare. Oggi era uscita di scuola alle 13,20 e alle 15,00 si era messa a studiare interrompendosi solo per fare merenda e srimettendosi sui libri ma senza costrutto. Dopo un po’ che eravamo dentro le ho chiesto di aprire la finestra per cambiare l’aria e dopo che l’ha aperta, mi ha chiesto se andavamo fuori sulle scale.
Finalmente un’aria respirabile!
Le ho chiesto di vedere la terrazza, così siamo usciti su una specie di terrazza all’aperto posizionata in prossimità del cancello di ingresso, una specie di gazebo al quale si accede attraverso una scaletta in pietra che costeggia il vialetto di ingresso e dal quale si gode di una vista straordinaria della città e del tramonto sul mare; appoggiati entrambi sui gomiti sopra la ringhiera che cinge la terrazza che ha provocato l’informicolimento delle braccia; dall’aria pesa e fumosa della piccola stanza ad una sensazione di liberazione all’aria aperta ed al fresco di metà primavera mi ha dato sollievo."
Purtroppo quella con Malvina è stata una delle storie giovanili mai iniziate.
In compenso so che lei ha poi smesso di fumare mentre io sono diventato un fumatore...



Share |


Opera scritta il 15/04/2019 - 10:53
Da Giuseppe Billi
Letta n.691 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


...originale ed efficace nello stile...
Bravo!

Grazia Giuliani 15/04/2019 - 19:46

--------------------------------------

...certi incontri, ti lasciano senza respiro, incontri che ti restano nonostante durino il tempo di una sigaretta.
Durante la lettura ci si opprime con l'autore, nello specifico con te ecco.
Buone e adeguate le descrizioni, quindi direi una prova riuscita di scrittura creativa.
Bravo.
Ps: anch'io sto partecipando al Laboratorio di Scrittura Creativa con "Ripped up".
Mi farebbe piacere una tua lettura e un tuo commento.
Se ti va, ovviamente.

Giuseppe Scilipoti 15/04/2019 - 19:42

--------------------------------------

Ciao Giuseppe, mi è piaciuto questo raccontino, si "respira" quanto basta, come dire, "l'"aria" degli anno ottanta.
Il testo dispone di alcuni elementi, c'è del diaristico, dell'epistolare rievocativo e delle venature autobiografiche (mi pare di intuire che lo è) e con un finale quasi ironico.
Insomma, per l'io narrante, Malvina ha rappresentato "tutto fumo e niente arrosto" e al contempo una ventata di aria fresca, perchè si sa, nei verdissimi anni...

Giuseppe Scilipoti 15/04/2019 - 19:37

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?