Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La foto...
Vivi, in ogni caso v...
La verità il lume de...
LA VITA CONTINUA...
Benjamin e i turbame...
Lettera d'addio a mi...
Non è carità illuder...
AIUTAMI A ESSERE FEL...
Virgole come petali...
Diventando grande...
Narcisi...
Tenebre...
EPPUR MUORE UN SOGNO...
Dove le parole hanno...
Sussurrami...
Meriggio Di Maggio...
Meraviglia...
Testamento...
LA MADRE DI CECILIA...
Un qualche cielo...
SENTIERI DI VITA...
Acqua...
Mamma....
TI SENTO...
Sussurri e nuvole...
L'incanto...
Soggetto Beta II°ep....
Quanto amore...
Solchi di poesia...
Il tempo dei sogni...
UNA LUNGA NOTTE...
Piazza Papa Giovanni...
SOTTIGLIEZZE...
Quanto durerà ancora...
La vita non è che ...
INCONTRI NELLA N...
Un granello...
Sognando...
Non voglio sentire i...
Tutta la vita...
Tra Rosse Aurore ed ...
Filastrocca...
La quercia...
Vento dell'est...
Pearl River...
LA VITA...
Soggetto Beta I°epis...
Giorni...
Reprobi Angelus 12....
Ora che non guardo p...
Albeggia...
Svegliarsi...
La casa di Elisabeth...
RICORDI PENSIERI ...
Fido Randagio...
Abitudine...
Pensieri confusi...
GRIDA...
Cravatte...
Incredibile che rina...
Come Fa Il Vento...
Dove sei.......
LA SCARPETTA DOMENIC...
Il Tramonto...
Capo Bianco...
Incendio...
FINALMENTE SI SPOSA...
Tutto senza capire...
Illusione d'amore...
Le promesse spese...
Trovare la chiave pe...
Dio è in te,nella mi...
L'uomo può avere con...
Fabbrico nostalgie ...
Oltre i tuoi capelli...
Uomini e Donne… Sold...
Murales...
Il fieno tra i capel...
Malinconico Maggio...
Sete di libertà...
Case dalle finestre ...
GIOVANE AMORE...
HAIKU 6...
Vento d'estate...
Calde lacrime...
Confusa e felice...
LUCCIOLE...
Pianto di stelle...
....interferenza...
Granito...
Canto dell' amore ri...
Il Papavero...
haiku 10...
I GATTI DEL QUARTIER...
Reprobi Angelus 11....
In questi momenti bu...
“MADRIGALE” PER LA M...
La chiglia s'incagli...
Il palcoscenico dell...
Donna Violante...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



VISITA ALLA MAMMA

Ancora quanto vedrò
i tuoi occhi pietosi
ricercare la pace
e parlarmi in silenzio
mentre assorto
ti ascolto?
Il tempo ingrato
ci ignora
e vede solo
una infinita stanchezza
da spremere ancora.
La tua mano tremante
cerca invano nel vuoto
quell’altra
che trattenevi stretta
nel quotidiano riposo
e non c’è più
da poco, da tanto,
…da quanto..?
Questo tempo
che non misura
le nostre ansie
attende forse
ch’io parta
per ghermirti
in mia assenza.


(poesia, purtroppo, molto realistica scritta in occasione di una delle visite a mia madre, quando per vederla dovevo affrontare un lungo viaggio...e la trovavo così. Ora lei non c'è più e pubblico questa poesia come se andassi a farle visita ancora una volta...e per trovarla viva farei un viaggio di una vita)




Share |


Opera scritta il 08/05/2019 - 10:30
Da Adriano Martini
Letta n.529 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Tante volte mi posi la stessa domanda nel salutare mia madre all'uscita della casa di riposo che la ospitava: "Fino a quando potrò stringerti ancora la mano e guardare il tuo volto?" E il giorno triste in cui non fu più possibile rivedere mia madre arrivò. E adesso, anch'io come l'autore di questa splendida poesia, la vado a trovare lassù in Cielo con i miei pensieri. Bellissima lirica, commovente.

lidia filippi 09/05/2019 - 17:02

--------------------------------------

Commovente, da riflettere. Complimenti

Elisa Mascia 09/05/2019 - 07:46

--------------------------------------

Struggente e bellissima poesia che ricorda la nostra cara mamma. Complimenti Adriano un'altra tua inestimabile opera.

Paolo Ciraolo 08/05/2019 - 19:30

--------------------------------------

Il tema "madre" è complesso e difficile con sfumature dolorose per molti di noi... La tua poesia è bella e triste insieme. Un saluto

Maria Isabel Mendez 08/05/2019 - 14:42

--------------------------------------

ADRIANO...Il dolore del distacco è un nodo che si scioglie, ci priva di ogni difesa e nel contempo ci fortifica per diventare padri e madri consapevoli di infondere ai nostri figli il coraggio che le nostre madri ci hanno a loro volta insegnato.

mirella narducci 08/05/2019 - 14:31

--------------------------------------

Molto bella, diffusa di quell'amore che è stato ghermito, ma mai dimenticato.

Teresa Peluso 08/05/2019 - 13:44

--------------------------------------

Perdona gli errori

laisa azzurra 08/05/2019 - 12:51

--------------------------------------

Adriano
Nn ho vissuto la vecchiaia di mia madre...
A volte mi dico, si, l'ho perduta presto e il mio dolore nel vederla consumarsi, è stato breve. Purtroppo,o lei era tropo giovane per nn capire...
Dolcissima, Adriano
Un abbraccio

laisa azzurra 08/05/2019 - 12:50

--------------------------------------

...è davvero un legame profondo che per natura non accetta mai un distacco completo...
dolce e commovente questo desiderio di ritrovare la mamma...
sono d'accordo con Graziella, i figli maschi hanno un tono diverso.

Grazia Giuliani 08/05/2019 - 12:10

--------------------------------------

L' amore materno non sazia mai dico io, si rimane sospesi..nel tempo
Bella e dolce, i figli maschi amano in modo diverso le mamme..ne ho consapevolezza .

Graziella Silvestri 08/05/2019 - 11:05

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?