Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Quando ti vestivi co...
TRAMONTO...
Così...
Il bambino Dawn...
Non posso restare....
UN OTTOBRE NORMALE...
L'impervio sentiero...
Un'altra battaglia...
Fiabilandia...
Trasparenti sembianz...
IL FUOCO...
Filastrocca dello st...
Ipnosi...
Presenza....
Riflesso...
Dedica...
HAIKU B...
IL SORRISO DEL TRAMO...
CONTINUO A SOGNARE...
Guardando il cielo...
Il mare - Il progres...
Cuore d’ippocastano...
Cosmo sfiorito...
Passaggi...
Gianny Mirra...
Un Marinaio...
Dolce...
Mia Luce, mie tenebr...
L’interrogativo del ...
BOCCA A BOCCA...
Il mattino...
Prospettiva...
sbarre...
Cerca altrove...
Giorni senza cuore...
PASSERÀ...
Non era il tuo volto...
Scusa lo sfogo...
La risata del picchi...
Il pilota dei sogni...
le violette...
Pescherecci...
Appennino...
Terra...
Miriade di stelle...
AMORE PERDUTO...
Tanka 27...
Lungo una strada pol...
15 febbraio...
DISLESSIA...
Anche i virus hanno ...
COME I CAVOLI A MERE...
Amore unico...
La vita fuori...
Percezione...
Per sempre....
Il nostro amore è fi...
Barzellette in narra...
Bonsai...
RICAMI D'AMORE...
Pozza, anima e nudit...
Te lo dico in poesia...
CHISSÀ...
Il 14 febbraio si fe...
Il bacio del beccacc...
Veramente felice...
Tamburi...
Per te...
Di notte...
Ti conosco...
Provocatorio Dadaism...
IL CAMPO DI GRANO...
Solitario...
La giostra delle fia...
Momenti di vita...
La fine...
Angeli forse...
specchio...
Tempo di mietitura...
Confusione...
Renoir...
Il ballo delle cento...
Un cielo increspato...
Vita...
le persone si conosc...
Brume sparse...
La bellezza...
Sei tu amico mio...
Il mare...
Traccia...
Il cantastorie di fa...
C era in Te...
Confine...
HAIKU A...
D'un tratto (espansi...
Autunno...
Erto e Casso...
Ti chiedo gentilment...
MUOIONO I MARI...
Metafisica...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Alla complice

Mi manchi più di quanto posso sopportare, pensandoti riesco ancora a percepire il tuo profumo, riesco a sentire ancora il tuo respiro, vedo ancora l'insicurezza dei miei occhi riflessi nella profondità dei tuoi. Vagando tra le strade in mezzo ad un infinità 0di gente, sento il suono della tua risata e mi fermo, e mi giro con la flebile speranza di vederti conscio dell'impossibilità che ciò accada. Questo dolore mi opprime, vorrei adagiarmi sulle tue ginocchia, sentire le tue mani che ad ogni carezza spazzano via i problemi e i cattivi pensieri, poi ricomincio a camminare accorgendomi che non sei piu mia complice in questo caos che è la nostra società, un sorriso amaro sorge sul mio viso, conseguenza inevitabile della tua assenza, non sei piu mia e questa è la realtà.



Share |


Opera scritta il 23/05/2019 - 01:20
Da IL CONTE M.
Letta n.251 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


...quando c'era solo la carta...senza il "non"

Grazia Giuliani 23/05/2019 - 19:24

--------------------------------------

...è una lettera d'amore, quando non c'era solo la carta per scrivere, potevano essere lunghe, brevi e sulla busta si scriveva "consegnare nelle proprie mani" e il postino sapeva che doveva darle solo al destinatario...
romantica, la tua.

Grazia Giuliani 23/05/2019 - 19:23

--------------------------------------

A me non pare male, ma mi da l'idea di una poesia. Comunque tu hai trasmesso i tuoi sentimenti. Bravo

Maria Isabel Mendez 23/05/2019 - 18:54

--------------------------------------

Un po' minimalista. Ci sono nel testo alcune parole sta staccare. Si legge in fretta e lascia poco. Più adatto ad un SMS che a una lettera.

Seby Flavio Gulisano 23/05/2019 - 09:31

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?