Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La curva di Lèvy...
Misero mercato...
Alle notti d\'estate...
Il tempo remoto...
Notti africane...
Quando il culo bruci...
DOMENICA SERA...
IL GIOCO DELL'OCA...
Lei voleva solo dorm...
Crepuscolo...
LE STAGIONI IL ...
Profumo...
Baratto...
Romantica Luna (omag...
Laura (drabble)...
sono ancora viva...
E' come se...
Folate (omaggio in t...
Non per tutti l’acqu...
Mia e Pietro....
Pioggibonsi...
Il silenzio dell\'an...
Amo...
Sconcerto...
DONNE DEL PASSAT...
Carissimo Topolino...
HAIKU 32...
Waka 3...
E poi...
La panchina dei rico...
Quando non sono in v...
Perse la luna (omagg...
LA NEVE...
LA POESIA E’ L’ESSEN...
Sei qui, ma altrove....
Come fiorite aiole...
Occhi...
Dea minore...
LA BELLEZZA DELL...
Fiore reciso...
Morgan il Vikingo...
Non era Kant ma ball...
In silenzio...
Donna...
Ardenza (il racconto...
Solipsismi...
Amor...
Le orme dei miei pen...
tomorrow...
Le emozioni sono com...
Polvere...
in fragranza di ingo...
All'anagrafe...
Mamma...
C'è ancora domani?...
All'improvviso...
Il Congresso....
Giovedì gnocchi...
Il racconto del mare...
Abbi cura di te...
LA VITA E' UN ...
Orologi senza ore...
Un barlume di luce...
Acqua...
POETI...
Ardenza (drabble in ...
Cangiare...
Il tutto e il niente...
Parole...
PENSO CHE TU RICORDI...
Riflessi nel silenzi...
Promessa d’amore...
I cortili...
Croscio...
PARLAR SENZ A RICORD...
GIULIA...
Vita mia...
Waka 2...
Canto di morte in un...
L' AMORE NON HA ...
IN MEMORIA DI GIULIA...
La donna è Poesia, l...
Lago Bosco Urbano (P...
Era d'autunno il fia...
IL NOSTRO PRIMO BACI...
In alcuni momenti de...
HAIKU' D'AMORE...
GUARDA ANNANZO (GUAR...
L'ultimo elfo...
Le note cattive cont...
Elfo...
Piove...
ALBERI FANTASTICI...
Neve e cielo a coria...
Salirò (omaggio in t...
Così fu il poeta...
solitaria cella...
MERCANTE DI SOGN...
VI RACCONTO DELLA MI...
“Rime di un’isola”....

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Ssshhhhhhh

Tattarara tarara tarara tarara
Tattarara tarara tarara tarara


Preferisco guardarti girato di spalle. Così almeno riesco a tenere un ritmo nella mia testa. Ed un filo logico. Senza perdere quel pizzico di razionalità, come quella penna che sei convinto di aver appoggiato su quel tavolo giorni fa, ma che quando torni a cercarla non la trovi in nessun angolo.


E allora tattarara tarara tarara tarara


Perché se mi volto e ti guardo dritto negli occhi, tutto si perde in una bolla di sapone. Mi hai chiamato stronzo. E manipolatore. Hai detto che con le parole sono bravissimo, e romantico, capace di convincerti anche di cose di cui non sei sicura. E pensare che quando mi smarrisco nel tuo mondo un nodo alla gola mi assale fino a togliermi il respiro. La chiamano emozione. Io preferisco chiamarlo amore, un sentimento stupendo che fa galleggiare in aria tutto ciò che mi circonda e ribalta tutte le mie convinzioni. E la pizza freddissima mangiata in tua compagnia sotto un tetto di stelle, e condita con due calici di spumante dolce e con il frastuono della tua risata non potrò scordarmela mai.


Ora mi giro verso di te per guardarti, ma senti anche tu quanto è bello questo suono ........tattarara tarara tarara tarara........posso ballarlo per sempre con te?




Share |


Opera scritta il 05/11/2020 - 18:58
Da Gabriele Fastoni
Letta n.562 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?