Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

PRESOLANA ATALANTINA...
Capita a volte che u...
Argento e foglie...
farfalle bianche...
E' da tanto tempo ch...
Il morso della taran...
Donna in amore...
Pensiero in sul meri...
POETA E' UN AL...
Soltanto te...
Il mio, il tuo capol...
IMMENSITA' D'AMORE...
Nero Fumo...
Ma tu lo sai...
HAIKU A...
Per la Giornata Mon...
ASSENZA DEI SOGNI...
A quegli amori...
HAIKU F...
Ti cerco...
I pensieri alle port...
IN GIARDINO...
PENSIERI PER UN...
Fumo oltre il leccio...
RITROVERO' L'AMORE M...
Passione...
La forma dell'acqua...
Finestra sul mondo...
Il coraggio non è as...
Fuggire...
L'Antica Osteria...
Che vitaccia!...
Gentili … miraggio e...
800...
Visioni luci e ombre...
Sarò nel silenzio di...
Inquietudine...
Vimini...
Il Clown...
Non andare...
La terra e l'uomo...
Brucia la terra...
COSA CI FACCIO ...
IL SAGGIO MAESTRO...
Bello dentro...
QUELLI COME LORO...
Non solo d'anima il ...
Povera Sardegna...
I COLLI PIACENTINI...
La mia estate...
Segnali di fumo...
LA MIA STRADA...
Poeta anonimo...
Delfi...
Come bótte (Non sono...
Il Colombo...
Solo questa sera...
Un ricordo...
Chiamami con il mio ...
FIORE ALL’ OCCHIEL...
Scrivo...
Sei arrivata tu...
I NOSTRI FRATELLI P...
Alla mia cara luna...
Lo scatto immortale...
Il finale insegui...
Si è veramente giust...
HAIKU E...
Nuovi raggi di sole...
Abbiamo regalato due...
RIFLESSI...
Dissolvenza...
PENSIERI CHE VOL...
Il Girasole Rubato...
CUORE SENSIBILE...
IL TRIONFO DELLA COS...
Noi...
Monoblocco...
Esse...
Novello Icaro...
Navigare...
Il piacere nel goder...
San Lorenzo...
Notti d'Orione...
Tra le parole che no...
Ogni volta che mi ba...
La pineta dei sogni...
Camelot...
Quando papà scacciav...
ONORE E LODE...
I KRUMIRI...
Composizione n.401...
Sognare l'amore...
Lemma D'amore...
IL MONDO TI DEVE QUA...
RISCOPRIRE L' AMO...
Acqua...
L'ultimo desiderio...
Partita con la Morte...
Angela...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Undici anni

Avevi undici anni, come noi.
Un camion travolse la tua bici
e il sorriso aperto di bimba.


Giacevi nel feretro
col vestitino chiaro della Cresima
e una coroncina sul capo,
di rose pallide.
Ci stringevamo intorno
noi bambini
-angeli spauriti-
il pianto degli adulti ci stordiva,
così l’eco terribile della frenata
e poi quel canto
appena appreso dalle suore:
"Quando busserò alla tua porta
avrò fatto tanta strada...
avrò mani bianche e pure..."


Capimmo allora
che la morte è un bacio freddo,
sempre.




Share |


Opera scritta il 18/11/2020 - 18:22
Da Carla Vercelli
Letta n.249 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Testo molto triste Condotto con maestria.
Ancora complimenti..

Salvatore Rastelli 19/11/2020 - 09:17

--------------------------------------

Ho vissuto questa tristezza purtroppo .
Bei versi, molto delicati come l'argomento trattato.

Graziella Silvestri 18/11/2020 - 23:41

--------------------------------------

Triste il tema, raccontato con delicatezza. Bellissima la poesia con una chiusa straordinaria

Mirko D. Mastro(Poeta) 18/11/2020 - 19:30

--------------------------------------

Molto triste il tema della poesia e stringe il cuore nel leggerla!

Maria Luisa Bandiera 18/11/2020 - 18:55

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?