Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Poesia d’Amore...
Kiss Me...
La cena dei morti...
C'è in noi uno stran...
Ermellina P....
Apparenze...
Gaudium fugit...
Vediamo con gli occh...
Dai vetri piove sul ...
Amica Invisibile...
Il tepore dei ricord...
Non mente...
Profumi di sorrisi...
Al Volto Santo...
Fabio....
DISSOLVENZA...
Viaggio nell'immagin...
LA VITA IN DUE...
Neghittoso...
Bruna, àncore...ancò...
HAIKU F...
PIU DEL MONDO INTERO...
Acciderbolina!...
Perderò i lacci dell...
Stai soffrendo!...
Parlami delle stelle...
Haiku 31...
Ispirato alla voce d...
Inserita la carta n...
Sei forse tu?...
La vita è più forte ...
Interludio...
Nella vita meglio un...
Sombrero...
Inchiostro di seppia...
EUFORICA PASSIONE...
QUEI NASCONDIGLI NAT...
Spiragli...
L'usignolo e la stel...
Prospettive...
Gabbiani...
Quando ti chiama il ...
La fine dell'estate...
Mi immagino...
O FRA’ FATT VEDE’...
Storia in un soffit...
Haiku 10:9-21...
INDIFFERENZA...
HAIKU L...
AUTUNNO...
Solletico...
Guardò il soffitto...
Sarò felice...
La Colpa...
E' triste vedere per...
CALENDARIO CONDANNAT...
Haiku XIV...
Trovare fortuna...
Sonetto della farfal...
GIRASOLE SIMBOLO ...
CURIOSITA'...
Non glielo posso per...
Haiku 110...
Forse è quello che c...
Questa estate è fini...
Devi essere Viva...
Il tempo, l'amore e ...
Pietro Thiene...
Vero Amore...
Settembre...
Una bella pensata...
Solo la sua luce...
Biografia ironica di...
Un dolore troppo gra...
Il più bel gioco...
Fratello Sole e sore...
LA TERRA DEGLI ...
PAZZO A ME...
Il sapore del sale...
LORO NON CAMBIANO...
La panchina...
Insonnia...
Haiku 30...
A me penserà il lang...
I rischi di una cola...
Se cadessi ora, ness...
SORRIDERANNO I BEFFA...
Odore di pelle...
COME MAI PAPÀ...
Chi tace non accons...
E' dal nulla dalla f...
L'arcobaleno...
Sfida...
Un abbraccio è una c...
Un sogno per domani...
IMPARIAMO A SOG...
IL VINO...
Libertà...
Coi jeans strappati ...
MOSCA INCOSCIENTE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Offesa gazza

Sul ramo d'albero posata
lei, la gazza.
Mi fissa gracchiando
e con un continuo movimento del becco mi cita.
Nella mia mano ho una prugna.
Verso la gazza io la porgo
e con un cenno dico:
“Vieni, prendi la prugna!”
Lei non esita,
spicca il volo,
becca e vola via.
A quel punto esclamo:
“Sei una ladra!”
Sembra abbia capito.
Torna indietro
svolazzando sopra la mia testa,
sgancia la prugna
e con un continuo gracchiare
vola via.
Non l’ho più vista.



Share |


Opera scritta il 25/06/2021 - 19:21
Da Salvatore Rastelli
Letta n.168 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Una gazza veramente speciale...che lasciò un ricordo per la sua risposta alquanto singolare. Bei versi.

Graziella Silvestri 27/06/2021 - 14:52

--------------------------------------

Ho sorriso... A me piacciono le gazze, ladre o meno.. Ne ho avute due, che erano come cagnolini e mangiavano coi gatti.


😊


Teresa Peluso 26/06/2021 - 17:52

--------------------------------------

Simpatica ed originale. Pollice in su per te. Ciao

santa scardino 26/06/2021 - 14:25

--------------------------------------

Complimenti

Francesco cau 26/06/2021 - 10:33

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?