Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Di 14, 13 e 10 anni...
Fermo immagine...
Pagine nere...
Ricordati di me...
I raggi di sole dei ...
Alla fine è solo un ...
Con me stesso...
Tu Sei Leggenda, Ma ...
Al mondo ci sono cos...
Solo gli stolti fug...
Quale goccia di rugi...
Litorali d'inverno...
Ubriachezze...
La quiete del fondov...
La tempesta perfetta...
Ma basta!...
Ho imparato il futur...
In giorni radiosi...
LA VERA BELLEZZA ...
Gaute da Suta!...
La Strega...
L\'UOMO CHE HA DATO ...
Bucce di aurora...
RONDINE...
Haiku 4...
E così sia...
La morte...
Uno sguardo...
SMART...
Il mio tempo...
INGANNI...
Ricominciare...
A mie spese...
Cuori di cartapesta....
Nell'epoca dell'acce...
Sei la mia ragazza s...
COME VA?...
iIncubi...
SENSO MORALE...
Tuareg...
Sono le 19 di una fr...
Il Mastio...
IL DISUMANO (PERL LA...
Ouverture...
Tornerà a posarsi su...
Artù...
RICORDI NEL CUORE...
IL LUOGO DELL’ ABISS...
Ho creato il tempo...
Echi Lontani...
L'AVVOCATO DEL PARTI...
La Pietra...
Partenze...
Briciole di benevole...
Vita...
ELOGIO ALLA SC...
l\\\\\\\'ornitologo...
L'altra ora...
L'inverno scontento...
2.0...
Siamo a Catania...
cielo d'inverno...
UNA STORIA NUOVA...
Composizione n.447...
Perdonare e' necessa...
Dedica di amore....
L'aria novella...
Storia di una scato...
Mission Impossible? ...
Sguardi...
Simulacri......
MISTERO DELLA V...
Imparare a donare...
Il circo...
Dalla mia casa...
Cuore dalle fattezze...
Il manipolatore affe...
La libertà è un Pont...
Il pianista...
È per te......
Acchiappasogni...
Meriggio d'inverno...
Il mio male il mio b...
Confusione...
IL GIOCO DEL SAPUTEL...
Come gnu nel Nilo...
Tutto il mio tempo...
Ti amo...
Sonno...
Per te...
Le parole...
Aldilà delle nuvole...
IL BUONGUSTAIO...
*Tanka 4...
'O BAR...
LA MIA POESIA...
Regina di Picche...
Un uomo ricco e pote...
Cenni di Marceau...
Il ritorno del poeta...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Pensiero, Fantasia o Verità ?

O mio paese, quasi…“Di-vino”,
nella piazza tra le panche fredde
un mendicante gira tutti i giorni
incapace di capire o forse vuol mentire?


Allunga la mano per un soldino
o per una cartina,
l’avida gente non s’avvicina,
abbassa gli occhi, non lo vuol vicino.


Per fare quel mestiere, qualcuno si domanda:
ci vuole la faccia tosta o un’ anima composta?
Sarà forse…il dolore di una vita esposta ?


Ricordo il caro amico, poeta per passione
col viso scarno e pazzerellone, aiutava tanta gente
e non chiedeva niente.


Un giorno raccontò un poetico pensiero,
al coetaneo amico, usò parole dure
e mormorò:
“devi saper che molti son convinti, che in questo lasso
essi mi han nutrito, ma fui io, a sfamar la gente”.
…Forse mi sbaglio?


Ora che sono tra la brava gente,
ho capito d’aver vissuto,
e non mi vergogno,
fiero dell’umile trascorso da “pezzente”.


Li aspetterò innanzi al cancello
della necropoli, nell’ora del carosello,
cercherò un giorno e farò l’appello.


Vestito da pittore e con la “Livella”,
mi mostrerò cordiale,
e ricordare a lor signori
che siamo tutti uguali.

Ai nobili borghesi,
rammentar vorrei,
bisogna rispettar i minorati,
amare su questa terra gli umili “pezzenti”,
per trovar la pace
per esser amati dalla gente.


Dedicata al poeta Giovanni




Share |


Opera scritta il 25/08/2021 - 08:34
Da Carmine De Masi
Letta n.436 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?