Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Accomiato...
Senza rete...
QUELL'UOMO VENUTO DA...
Ti ritroverò...
Rondini ieri e oggi...
C'è chi vive per ess...
La palude di cristal...
Come foglia che cade...
haiku...
QUANDO I SOGNI ...
Quella porta chiusa...
La Bellezza e il Tem...
Canto d'Autunno...
A te che stai in una...
24:00...
Ossi di seppia...
Profumo di vita...
Al giorno d’oggi sia...
Mia Regina...
ROBIN HOOD...
Vi siete dimenticati...
Le parole...
Parole accartocciate...
Metalla...
Un pò di mistero...
Gelido vento...
MURI...
cara stella...
SCIAMITO CONTROVERSO...
Accanto a te...
Ogni percorso di vit...
Macerie...
Haiku (4)...
UNO SPIRITO TRA ...
Il richiamo...
Fata del Bosco...
Settembre...
Abissi...
22:00...
Lollove...
Haiku 84...
Immobile calma...
Son le frasi...
NOI SCONOSCIUTI...
Ar core nun se coman...
Nella Notte...
Gente...
20:00...
Rimpianto...
Preghiera....
Siamo piume al cospe...
Fine estate...
Diva...
L’ORA DEL TRAMONTO...
SENZA REGINA...
A TE PICCOLINA...
Sentirti...
Le stelle cadenti so...
Dove sei...
Autunno che viene es...
La prima volta che t...
Haiku 2...
La sera...
Giorno di sole...
Mancanze...
Nostalgia...
Eccomi...
18:00...
Ogni tanto s'affacci...
Il respiro delle mar...
Come ogni alba...
Sulla foto gocce di ...
Chi il principio per...
Piccola...
Preferisco l'amore...
Aforisma Sul bord...
La danza del cigno...
Lei non mi abbandona...
NOSTALGIA RIFUGIO ...
Lara e Frank...
TRATTI...
Haiku 83...
Nato in Settembre...
NostalgicaMente...
16:00...
La giostra....
nostalgia di primave...
L'Aurora....
Amor in core...
Isola di San Giulio...
Non di lassù...
LA STANZA DEL ...
Pezzi di anima...
Rosa d'Autunno...
ESSERE SETTEMBRE...
Estate morente...
Sensazioni...
Lettera aperta...
Panico...
Facciamo sogni della...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Fobia

Nere cornacchie
sui tetti spioventi
gracchiano acute
sembrando impazienti,
banderuole di ferro
rivestite in argento
cambiano il senso
orientate dal vento


Cattivi presagi,
segnali apparenti,
alcuni celati,
altri evidenti,
è l’ora del vespro,
scende la sera
qualcosa mi turba,
reale o chimera


Temo la notte,
la carenza di luce,
l’assenza di forze
che al sonno conduce,
senza lottare
abbandono il presente
come inghiottito
dalla morte apparente


Nel sonno profondo
non so cosa accade,
la mente percorre
chissà quali strade,
ho la fobia
di svegliarmi diverso,
di dover rinunciare
a qualcosa che ho perso




Share |


Opera scritta il 27/06/2022 - 16:58
Da Walter Olivetti
Letta n.137 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Ringrazio per gli apprezzamenti che avete dedicato alla mia poesia "Fobia". Ho trovato l'ispirazione dal celebre racconto di Kafka "La metamorfosi" che mi impressionò ai tempi della scuola...
Grazie a tutti e buona serata!

Walter Olivetti 28/06/2022 - 16:25

--------------------------------------

Decisamente bella questa poesia che si legge tutta d'un fiato nella sua bella scorrevolezza.

Maria Luisa Bandiera 28/06/2022 - 14:14

--------------------------------------

Molto intensa, musicale e apprezzata!
5* anche da me

Marina Assanti 27/06/2022 - 22:03

--------------------------------------

5*

Aquila Della Notte 27/06/2022 - 21:51

--------------------------------------

Non si impara a vivere se non si impara a morire!! Molto bella, bellissima questa tua!!

Anna Cenni 27/06/2022 - 21:16

--------------------------------------

Molto musicale questa espressione di considerazioni profonde sul senso del vissuto notturno, complimenti!

Jean C. G. 27/06/2022 - 20:13

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?