Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

ALI DI FARFALLA...
Il mio tempo...
Se potessi...
PER DANI...
Coronavirus...
Diego...
Pensami Ancora...
Amicizia...
Buon Viaggio...
La superbia fa dir...
Elucubrazione n. 7...
Bianchi pupazzi...
E......
Amo la vita...
PALESTRA...
occhi...
Volevo dirti...
Profumo di casa...
Giocare con la vita,...
Noi raccoglitrici de...
In viaggio...
Il viaggio (Senryu I...
18:16...
Notti insonni...
Un bel giorno d'esta...
MARCIAPIEDE...
l\'ULTIMO VIAGGIO....
LIBRO QUESTO SCO...
L'amore...
SPERANZE...
L’uomo per natura vu...
Le finestre degli al...
Errore in-convenevol...
A mia madre...
Con tutto l'amore ch...
Ciao Diego...
La ragazza selvatica...
Essa fu (concorso p...
Delicata...
MUSCHIO...
Tutti i santi giorni...
Vita...
QUANDO SI CAPISCE...
La viltà di un uomo...
La precarietà dell'u...
Al suono del vento...
Giuramento d’amore...
Gocce d 'acqua...
Ineffabile destino...
Il viaggio (renga, c...
Invito a cena...
Il presente disse pa...
Sonetto - Profondo e...
E' tempo di innamora...
Si apriva e si chiud...
Innamorato...
IL VIAGGIO...
Non sappiamo quanto ...
Sirene...
Milena...
I ricordi...
Ceste di fiori...
Malinconica Tristezz...
Quesito...
Io e la Risolutezza...
Il buddha...
POVERI E RICCHI...
L'ultima foglia dell...
ultima foglia...
Era bello...
Numero trentadue...
ZIBALDONE...
La paura...
La mia Italia...
L'essenziale...
Mi disse parlami...
Il viaggio (Cartolin...
A DUE PASSI DA ME...
Speranza d’autunno...
Glorioso passato...
LVX...
ADRIANO...
Elucubrazione n. 6...
Sospesi in un tempo ...
L'autunno...
SE NON CAVALCHI LA T...
Con disgusto (concor...
In riva al mare...
Se non vinciamo tutt...
I NOSTRI GIORNI...
Casa...
La mente suggerisce ...
Buonanotte...
Se ti abbraccio non ...
Luna pretesa...
INVERNO...
IL CUORE DEI PENSIER...
I miei nemici alla f...
Il vela...
The Bergen Belsen...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

UN VIAGGIO SENZA PAROLE

Tante facce, tante illusioni,
tante attese sotto ai portoni,
tra le strade della città
un mio ricordo rimarrà.


Parte il treno, dov'è che va?
E' incerta la meta, neanche lui sa,
verso ignote praterie
piene zeppe di impressioni mie.


Agropoli, quattordici e zero due,
pomeriggio assolato, le canzoni tue,
mi passa un mondo dal finestrino,
chissà? Forse son tornato bambino.


E' un viaggio senza parole,
inebriato dalla luce del sole,
tra il Cilento e Salerno la strada
d'immani stornei si colora.


E' la mia terra, ci vivo,
qui son nato e lei è dentro me,
in un cuore così fluttuante
la mia essenza del Meridione.


Alburni deserti, campi arati,
pale eoliche sbattute dal vento,
panni stesi ad asciugare
la pioggia passata ad un tiepido sole.


Torno a casa e trovo te,
la luna è gentile, ore 23;
usciamo un po' insieme, e penso intanto
che son tanto grato al voler del tempo.


E' un viaggio senza parole,
passa dalla mente e arriva al cuore,
cercando però di non disturbare
qualsiasi anfratto del nostro amore.



Share |


Poesia scritta il 24/06/2011 - 12:53
Da Manuel Miranda
Letta n.819 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?