Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

'... un pò di follia...
Ti Donerò Dei Fiori....
L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...
LA FELICITÀ ...SAI...
Il duetto dei fiori...
BIANCO...
La maledizione dell’...
L'ULTIMO DONO...
Cechin...
IL CANCRO È UN CLAND...
Antoine e il Piccolo...
Ragazza col turbante...
Mille...
Il buon pirata...
Il Ritratto Di Doria...
HAIKU DEDICATO...
SUDORI ROVENTI...
IL PRESAGIO...
La mia storia- DICEM...
Amore che torni...
Banditi...
Toro nero ebano...
Sulle note dei poeti...
LE DONNE E IL ...
D\'amaranto colore...
A capo chino...
ORRORE...
Millennials...
Liberi di volare...
La tua voce...
Prigionieri...
Forse...
ODE AI MIEI RICCI...
Posso?...
Imbalsamato giorno...
TEMPESTA...
Imparerò...
IL SAPORE DELLA FELI...
Canto della voce del...
La felicità ? La fel...
Fiore di cardo...
Baciala. Sempre. An...
Allora navigo...
AMAMI SENZA RITEGNO...
Veleno...
Potessi o dovessi......
Così vicini, così lo...
Ombre e silenzi...
Corridoi di lacrime ...
quell'ultimo addio...
Consapevolezza dell'...
E veglio su di te...
La sottoveste rossa...
Stazione...
Anche il nero può di...
La vita è gioia...
haiku - caramelle...
Dare il meglio di se...
Artisti in convento...
L' UOMO NERO NON ...
SQUARCIO...
Il tuo silenzio...
NON DEVO PIÙ NASCOND...
Non sarai mai sola...
Tu puoi...
Da Argada a Runcatin...
Il mulino...
Occhi negli occhi...
Tutto il bello che c...
La ballata di Rocky ...
Vorrei poterti dire....
Colori miei disegnat...
Passato....
OLTRE IL RESPIRO...
Volcano...
Un qualche fiore...
Ricatto...
Partita persa...
QUANDO VORRAI, SOLO ...
Tramonto...
Se volesse il cielo...
HAIKU N.16...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La donna con il lampione

Venite con me lettori
Abbandonate un attimo i vostri amori
C’è da leggere un’accozzaglia di povere parole
Che tenteranno di riempire le vostre gole


Voglio narrarvi di una strana storia
Che almeno spero non vi porti noia
Ma ci fu in un giorno curioso
Mentre passeggiavo abbastanza furioso
Un fatto che appariva strano
Ma premetto che è del tutto umano
Incrociai quindi una gagliarda figura
Una bella donna con una veste scura
Una cappello bianco con stoffa sgualcita
E capelli che portava sempre tra le dita



Oh! Che strana visione!
Era accompagnata da un grosso lampione!
Il che può sembrar strano
Ma vi ho già detto che sono umano
La seguiva imperterrita in ogni strada
Con una luce che poco aggrada
Era alto, consumato e vecchio
Ma più tardi realizzai che fungeva da specchio


Ella camminava con una certa sicurezza
Con le braccia fendeva la brezza
Nessun’offesa la scalfiva
Con il suo portamento superbo da diva
Osai intraprendere un discorso
Ma mi mangiò con lo sguardo di un orso
Chiesi scusa e anche perdono
E un bacio mi stampò sulla guancia come dono
Mi parlò della sua virtù
Del lampione e la luce che ha insù
Mi spiegò che era diversa
Ma la società da tempo le era avversa
Riusciva ad essere sempre se stessa
Non brillando di luce riflessa
Ma soltanto della luce sulla sua testa
Che ornava il suo corpo come se fosse in festa
Di una felicità infantile
Come un maiale che sguazza nel porcile


Non si abbandonava ai pensieri
Ma si faceva trasportare soltanto da sentimenti veri


Non pensava
Ma parlava
Più agiva
E meno soffriva


Allorché le dissi che precludeva il miglioramento
E quindi mi guardò con un certo sgomento
Scoppiando in una risata fragorosa
Che divenne immediatamente noiosa


La abbandonai
E pensai


Capendo ciò che accadeva
E di come si nascondeva
Dietro quel solido scudo
Maschera penosa che non la metteva a nudo
Che la luce ormai le formava una solida stanza
Dove viveva felice con la sua ignoranza.



Share |


Poesia scritta il 12/03/2015 - 14:38
Da Salvatore Mauro
Letta n.518 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Che bella progressione nei tuoi versi. Un racconto ben verseggiato.

luciano rosario capaldo 12/03/2015 - 15:33

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?