Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pieghette...
Rugiada D'Angelo...
Dal consiglio del Si...
Giovani d'oggi SMS...
Ora anche settembre...
ABBRACCIAMI...
Giorni migliori...
Autunno...
Giare d\'oro...
Autunno in Barbagia...
A volte la notte...
DI PALO IN FRASCA...
Infatuazione...
Voglio Amarti...
Sanguinano lacrime...
Solo petali d’amore...
Luce...
Confessioni di uno s...
La nuova guerra...
Poesie della meravig...
QUANDO UN POETA MUOR...
RIFLESSI DELLO ...
Glicini antichi...
Petali rosati...
Donare ai propri gen...
Autunno Il Triste......
TUTTA LA MALAVITA DI...
Magistra vitae...
Muta la Nuvola...
Nostalgia....
Clementina...
Come questa lacrima...
LA MIA SERA...
In volo...
Basta poco...
Alcune porte le chiu...
Il mio compleanno...
Il vecchio frac dell...
Equinozio...
Solo Mare...
Canto del sussurro d...
La mia solitudine...
Dopo un incendio...
A TE MILKY...
Brace...
L’ANIMA DEL POETA...
Sospiro autunnale...
Se ala scucita non s...
Codici illegibili...
Diluvia...
Un attimo di vita...
A mio figlio...
monoku...
La casa davanti al l...
Gairo vecchia...
All'improvviso...
Fossi un Jurgen Scho...
Accomiato...
Senza rete...
QUELL'UOMO VENUTO DA...
Ti ritroverò...
Rondini ieri e oggi...
C'è chi vive per ess...
La palude di cristal...
Come foglia che cade...
haiku...
QUANDO I SOGNI ...
Quella porta chiusa...
La Bellezza e il Tem...
Canto d'Autunno...
A te che stai in una...
24:00...
Ossi di seppia...
Profumo di vita...
Al giorno d’oggi sia...
Mia Regina...
ROBIN HOOD...
Vi siete dimenticati...
Le parole...
Parole accartocciate...
Metalla...
Un pò di mistero...
Gelido vento...
MURI...
cara stella...
SCIAMITO CONTROVERSO...
Accanto a te...
Ogni percorso di vit...
Macerie...
Haiku (4)...
UNO SPIRITO TRA ...
Il richiamo...
Fata del Bosco...
Settembre...
Abissi...
22:00...
Lollove...
Haiku 84...
Immobile calma...
Son le frasi...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Fatina

Per caso t’incontrai in quel paese
ove mai pensato avrei m’innamorassi
quando saltavo tra quei fossi e sassi
e, lesto, preparai il mio maggese.


Trascorso abbiamo già cinque cinquine,
di cinquina la sesta già cammina
e tu rimasta sei quella Fatina
ch’io intravidi quel dì tra le tendine.


In questi cinque già passati lustri
migliore non potevi farmi dono:
Gioielli son dal viso dolce e buono
quei cinque che donato m’hai di Astri.


In quest’anni di mutato hai solo gl’anni.
Per il resto sei com’eri: Dolce e buona
com’allora ,dolce sei tuttora e buona
e mutato manco t’hanno i grand’affanni.


In trent’anni andati via divenuta
sei maestra di bontate e di dolcezza,
nell’alma tua c’è sempre giovinezza
e sempre sei colei ch’amor non muta.

Tanta tristezza mi riempie il cuore
il ricordo dei dì passati invano
quando tu, dolce com’ora,piano piano
mi donavi te stessa a tutte l’ore.


Sol mi consola l’accresciuto affetto
e, le mie colpe un poco sminuisce
perchè, per te, l’affetto non svanisce
ma rafforzar lo sento nel mio petto.


Or mio è il tuo male se malata sei,
se piangi tu, nel cuore lacrim’anch’io,
se stanca sei, ahimè, stanco son io,
contento son pur’io se tu contenta sei.


Tanto m’hai dato e tanto poco ho dato!
Ah! se potessi indietro ritornare
amor d’amore tornerei ad amare
e sempre più vicino ti starei,
come al padrone il cagnolin fidato.



Share |


Poesia scritta il 04/10/2011 - 20:16
Da nello maruca
Letta n.853 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?