Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Parigi, Febbraio 194...
Passegiando la matti...
Rapporti Umani...
CUORE DI PIETR...
Non trovo....
Il cucciolo...
Promessa....
La domenica dei mort...
SIMILI...
FRUSCIO DI FOGLIE...
Il sonetto dell'autu...
Quel momento in cui ...
Accomiato...
Il suo sorriso era c...
BELLEZZA PROVOCANTE...
E' la sera dei mirac...
PROFONDE FOLLIE...
Andiamo là...
Velate nubi...
Adieu...
L’ultima Volta...
Firmamento...
Tutto si trasforma, ...
La clessidra...
Respiro di vita...
Casuali parabole...
IL SUBACQUEO SPORTIV...
E\' stato splendido...
SonEtti...
Sogno o son desta...
Due tenere folate di...
Diavolo...
Mosè e le tavole del...
Mosca 1950...
ANCORA INSIEME...
I binari della mia v...
I ricordi nell’armad...
Placido mare...
TUTTO IN UNA PAGINA...
GIULIA pt.1...
“Oggiscrivo”...
La colazione...
IL SALE DELLE TUE PA...
Non Ti Scordar di Me...
L'ora perduta...
Davanti a me vedo du...
STREET CIRCUS...
Schegge del cuore (T...
Limbo Perverso...
UN PASSO INDIETRO...
Il groviglio esisten...
Ombre...
Il primo appuntament...
SETTEMBRE STA PASSAN...
Alito di Dio...
Me ne voglio ì lunta...
medjugorje...
Bergamo Alta...
sentiero...
E se fosse che la fo...
Disse il saggio...
Dondola il mare...
la mia bambina. la m...
IMMERSO...
L'ultimo ciabbattino...
Ondulazioni...
Prime luci su Livorn...
ORMAI...
SILENZIO INAUDITO...
Amore,amore, amore.....
Mamma...
Animo umano...
minestrone...
Lessi...
IL LUNGO VIAGGIO...
Voli d'Autunno...
Ama le lacrime quant...
VOLI PINDARICI...
La passeggiata...
notte di settembre...
città...
VENERE SOLITARIA...
Silenzio...
L'uomo e il mare...
Come nelle favole...
Quando scende la ser...
L'amore...
Dall'alfa all'omega,...
LA PERLA NERA...
PECCATI MORTALI...
Da Ibiza...
Sogni rubati...
Che meraviglia!...
La prossima volta...
Vorrei incontrarti...
Forum...
Mi piange il cuore.....
La sede...
A scuola, nel 1968...
Giorni Difficili...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Tigreleonjena

Fiero predace di corpi molitore *
osceno, che core non tiene ‘n petto
e attacca chissisia ch’appar cospetto.
Nuota nell’odio e disconosce amore.


Con forza leone di megl’ incettore
sian dure carni o tener’uccelletto
tutt’ingoia: lupo o docile capretto,
di distruzione e morte è portatore.


Poco che resta de li past’avanti
pensa la scrofa di pietate assente
che ultima sgranare carne dolente.


Tigreleonjena è tutt’uno capiente
in dei spergiuri de lo cor’assente
ch’ ingurgitan tutto, a duol’incuranti.


Tanto d’ alcun figuri è loro essenza.



Gli antenati del mio ridente paesino - Falerna- usavano dire: è meglio crescere porci e non figli. Tanto a dir loro, dai maiali a fine anno si ricava la sussistenza per la famiglia mentre i figli non solo non danno nulla , ma, addirittura spogliano i genitori dei loro averi, senza curarsi dei bisogni degli stessi e spesso anche maltrattandoli. Sarà vero?



Share |


Poesia scritta il 28/05/2015 - 23:24
Da nello maruca
Letta n.462 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Anche il Lupo fedele nella famiglia, ma spietato nella miseria

Luca Di Paolo 30/05/2015 - 10:53

--------------------------------------

Predati:

Assali lupo la piccola preda
che rincorre il passo
fugace della madre
la tua voracità sarà più veloce
quando la madre voltandosi
capirà che dovrà continuare
a correre da sola
(Luca Di Paolo)


Luca Di Paolo 30/05/2015 - 10:51

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?