Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Parlar d'amore...
QUELLA FACCIA OSCURA...
Forse è solo fortuna...
Un giorno prenderemo...
La casa rosa...
Lontano da questa st...
Maremma...
Notte taciturna...
Che strana la vita: ...
L\'ultima...
Inopportuna...
Con te...
Peso specifico...
ad Anjia P. Ettorova...
Felicità...
...difficile...
Una Guancia...
Haiku...
Io l'anima, io il co...
I migliori possono e...
Crociata culturale (...
Ti ricordi luna?...
Il campanaccio...
Haiku T...
Caterina...
DEAMICISIANA PRIMA :...
I magnifici sette...
Notte bianca a San F...
Fragili...
HAIKU n...
Se il mio vivere......
È necessario riparar...
Inquieto pensiero...
il bisogno di te...
Piombo...
DELIRIO.......
Il Tempo Sottrae...
Vita ordinaria...
MALINCONIA...
Eppure la palla di v...
Una bimba mora deve ...
Da una gentilezza, p...
C'è sempre un vento...
La verità, quando vu...
Episodio...
Alcune volte nella n...
unto di femminicidi...
Il mio senso vive so...
Proposte particolari...
Donna Fugata...
IL GRUPPO BASE...
L'amore per la Natur...
Il sole cieco...
e poi, e poi ancora...
Il pane...
VIVERE NEL VUOTO...
L’aprimitilli...
Passione di fuoco....
CONVINZIONI...
La stella cadente...
Dove il tempo...
PELLEGRINAGGIO A MON...
L'astronauta e la Lu...
POTEVO IO ESSERE RE...
IL PRIMO AMORE...
Natura...
Sono vecchio...
mondo pazzoide...
VITA SCAPIGLIATA...
Nel bagliore di una ...
CLANDESTINO...
Un figlio ti cambia ...
Enzo Jannacci...
Un'estate al sud...
Vanno gli innamorati...
Notti di luna...
Parentesi...
Il pensiero...
Gocce in cielo...
Quel sussurro...
ATTIMI MINUSCOLI UNI...
Casa rude...
Simulacro ingannator...
IL SOGNO DI GREAT SW...
Il mio analista è in...
Io vivrò per te...
TU...
Viandante...
Immenso mare...
I miracoli esistono,...
C\'era una volta......
Talora la sincerità ...
Una tunica bianca...
Uomo bianco e uomo n...
a commuovermi ci pen...
Quaderno delle poesi...
Ironia dell'alcool...
Non è tardi...
INVENTIAMOCI LA ...
L'estremo punto le o...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

SULLE NUVOLE DI BAGHDAD

E adesso
non appartieni più a me,
appartieni allo Stato,
a questo spazio incontaminato.


Avvolto
in un logorato tricolore,
con la sabbia del deserto
tra le stuoie di cotone.


L'aereo
ti ha portato qui a casa,
sulle nuvole di Baghdad,
un'oscura e pungente realtà.


In questa sala d'aspetto,
cercando d'ingannare il tempo,
la morte è l'ultimo dei pensieri,
la morte è solo formalità...


...E il pensiero ritorna a quando eri con me,
quando eri tu a farmi compagnia,
in un letto, in città, in un campo da golf,
su un'autostrada a cantare e a gioire così.


Dove vai, dove ti ha portato il tempo?
Quale galassia ti aspetta ferocemente ruggendo?
Non so vederti,
ma so che significa amarti, perderti, velocemente, così...


E adesso
che un vuoto si è impossessato
di quest'anima un tempo libera,
dov'è che il tuo passo mi condurrà?


E adesso
che il tuo Stato si è mosso appena,
un cordoglio fugace, volti falsi amici,
una retorica costruita così, che schifo mi fa.


Il cielo
è uggioso, promette tempesta,
forse vuol sfogare la sua amara tristezza,
forse solo lui può capire questo immenso dolore.


Riverenza, rispetto
male interpretati,
una medaglia, un saluto, "mi dispiace", "che uomo"...
...Andate via di qua...


...E il pensiero ritorna a quando eri con me,
quando ero io a farti compagnia,
e non le bombe, non i missili, e la guerra non tua,
nel medioevo dell'Asia e negli uffici d'oro di chi comanda quaggiù.


Dove vai, dove ti ha portato il tempo?
Lo spazio intersiderale ti ha già donato il suo canto?
Chissà se anch'io lo ascolterò
mentre corro in autostrada, ai confini di un paese non più mio...



Share |


Poesia scritta il 07/10/2011 - 20:29
Da Manuel Miranda
Letta n.495 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?