Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

TEMA: UN AMORE SUL W...
Il Poeta e la Montag...
Una carezza al cuore...
La più grande ricche...
Un amore virtuale di...
Prendimi l'anima...
ACCADE...
I Poeti non guardano...
Molte persone posseg...
I peggior cattivi so...
SEMPRE MIA...
Alba...
Canzone maldestra...
La Dea che canta...
chiedetelo a Siri...
Il Pirata...
Sommerso...
Davanti al mare......
MURO ANTICO...
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...
Lira di Dio...
La dama...
Mattino...
Visioni d'Estate 201...
I miei castelli......
mi piace stare qui...
Inadatto...
RICORDI...
Una Corsa Speciale...
Lo scorrere dell\'ac...
Dove sei?...
L'addio...
Chiudi gli occhi, fi...
Haiku Nel cielo...
Una amicizia special...
L ' ultima Thule...
Al rincasar degli sb...
Gli anni vanno via e...
POETARE...
In riva al mare...
NON FRIGNARE PIÙ...
Ho bisogno di te...
IL QUINTO ANNIVERSAR...
Nello spazio senza g...
Io e l’estate....
Come rugiada...
Senso di colpa...
quando il tutto sara...
Tu mi colori la vita...
HO CONOSCIUTO L'AMOR...
L'inverno nel cuore...
L'AMORE...
Sul Meeting di Rimin...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Lampadi

Quando il sole
abbandona la terra,
il gelido vento
dell'inverno piomba sul mondo
e la pallida luna
si ritira nella sua ombra
finché non rimane che
una flebile luce.
Lugubri latrati
accompagnano
il coro della notte
che marcia verso l'oblio.
Splendide vergini,
vestite di pece
e pelle lunare,
vagano nell'oscurità
con lo sguardo fermo
verso nell'infinito
e i pallidi capelli
sospesi nella nebbia,
pregando strani incantesimi
per i defunti
e la mistica signora.
Strette nelle loro mani
scettri infuocati
che risplendono
di una cupa follia
e con furia animale
annientano lo spirito umano
trascinandolo
verso una voragine infernale.
Il cielo si sta schiarendo
e il corteo delle dama spettrali
lasciano la terra
con i morti sospiri
e grida selvagge.


Lampadi: Ninfe infernali e servitrici di Ecate, divinità greco-romana degli spettri e della stregoneria, hanno il compito di accompagnare la loro signora nei suoi viaggi notturni, seguite dalle anime dei defunti e illuminate dalle luce delle loro torce che secondo le leggende avevano il potere di portare alla follia chiunque volgeva lo sguardo su di esse.



Share |


Poesia scritta il 08/11/2015 - 01:46
Da Marta Quitadamo
Letta n.391 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Profonda..e molto espressiva...davvero brava ciao Marta.... dolce notte.

Maria Cimino 08/11/2015 - 23:51

--------------------------------------

ECCEZIONALE NELLA SUA ESPRESSIVITA'... IL MIO ELOGIO E LA MIA LIETA DOMENICA.

Rocco Michele LETTINI 08/11/2015 - 15:00

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?