Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

HAIKU H...
Langhe e Roero...
L'arca di Noè...
Giorno di giudizio...
LO ZERO E IL COVID-1...
Introspezione...
Nella mia solitudine...
Chicco Balleri...
Lampo....
Sire (cugino August ...
La memoria...
Archor...
Lalla...
Il mese dello Squarc...
IL VAMPIRO DICE ...
Lo spettatore...
Guidare la propria v...
Il cane...
Mormora (Concorso po...
Cuore felice...
Grotta del fico...
Dove sei?...
INTRECCIO...
Errare...
Oltre il tempo...
volevo descrivere fi...
Noi...
Cuccioli del mio cuo...
Cambio stagione...
MEDICI E INFERMIERI...
Si sa, l'unica cosa ...
Per te solo per te...
OTTOBRE...
La voglia di fare l'...
Un gattino come dono...
LA MIA MUSA...
equilibri...
Magutt...
Pareidolia (oppure ...
Il rumore delle onde...
Note d'amore....
Guarderò il futuro...
La mia gatta Gelsomi...
COVID-19: in Cina i ...
Fragore...
Evasione...
Pioggia...
Questa specie d\'amo...
Avanzare?...
FORMICA...
Ti aspetto....
HAIKU G...
I fiorellini del mio...
Il poeta e' prima di...
Il silenzio è quella...
La leggenda della Na...
SULLE TRACCE DE...
Tradurti...
VIBRANTE DI VITA...
Al mio cane...
Il buco...
Sedoka 13...
Non aprire agli scon...
Il concetto di infin...
LA BARCHETTA DI CART...
VETERA ITINERA...
La ballata degli ero...
Clochard...
La strega del paese....
Il Sole...
PERBENISMO...
Nell'insieme intorno...
Pedro...
Una squadra di calci...
In questa notte...
La culla...
La verità della nott...
FREDDO ADDIO...
La prima volta che h...
Ottobre...
Ho visto cose......
Vento...
Vita Eucaristica. L...
Principessa gatta...
Vorrei che bastasse...
Statale dodici...
Segnali dallo spazio...
Alba paesana...
La scena...
Il segreto...
Sotto la pioggia...
Se non hai bisogno d...
Una favola antica...
Come nacchere...
INCERTEZZE DI VITA...
La ginestra...
La mia malatamente...
Com' è grande il mar...
A PIEDI NUDI...
Nello scialle seduta...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Face book

Odori, colori, ricordi.
C’è un tarlo che rode la mente,
che scava,che sguscia,
che squassa, che trova !!
due corpi abbracciati in un letto,
un letto di erba e di foglie,
nel parco,
un corpo un po’ acerbo,
il seno appena accennato,
due labbra dischiuse.
Si attivano geni,
si ri-aprono vie
da tempo sbarrate
da vecchi segnali,
in disuso.
Corre la mano sulla tastiera,
cerca un nome, una storia, una faccia.
Un clic inaugura la nuova vicenda.
Corron sul filo elettroni veloci ,
spinnando gioiosi , dervisci impazziti,
cambiando orbitale, tornando in quiete.
Si accende, si spegne, si spegne si accende,
il linguaggio binario raggiunge il bersaglio.
Lo vede, lo sente, riaffiora il ricordo.
Sinapsi in disarmo riprendono il flusso.
Colori, rimpianti, emozioni.
Due corpi abbracciati in un letto,
Un letto di scogli, profuma di mare,
la bocca si chiude sul tenero dono.
Odori, dolori , risate e rimpianti.
Il dito percorre l’usata tastiera ucraìna,
E lui, non è lui ? E lei, non è lei?
E’ reale la traccia che dorme?
Rivive da un clic e riprende la storia.


Share |


Poesia scritta il 07/03/2010 - 10:53
Da nicola perrotti
Letta n.1019 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


complimenti molto originale bravo.

Antonio D'Aprea 26/06/2018 - 08:01

--------------------------------------

bravo!Hai saputo scrivere in modo scorrevole e veloce,proprio come quando si naviga in internet....

m.adelaide 24/03/2010 - 11:31

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?