Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Agosto senza te...
Progresso...
Nel giardino delle f...
CASTITA'...
Attesa...
Torna sereno...
Ha pianto...
Malinconica nostalgi...
PRESOLANA ATALANTINA...
Capita a volte che u...
Argento e foglie...
farfalle bianche...
E' da tanto tempo ch...
Il morso della taran...
Donna in amore...
Pensiero in sul meri...
POETA E' UN AL...
Soltanto te...
Il mio, il tuo capol...
IMMENSITA' D'AMORE...
Nero Fumo...
Ma tu lo sai...
HAIKU A...
Per la Giornata Mon...
ASSENZA DEI SOGNI...
A quegli amori...
HAIKU F...
Ti cerco...
I pensieri alle port...
IN GIARDINO...
PENSIERI PER UN...
Fumo oltre il leccio...
RITROVERO' L'AMORE M...
Passione...
La forma dell'acqua...
Finestra sul mondo...
Il coraggio non as...
Fuggire...
L'Antica Osteria...
Che vitaccia!...
Gentili miraggio e...
800...
Visioni luci e ombre...
Sar nel silenzio di...
Inquietudine...
Vimini...
Il Clown...
Non andare...
La terra e l'uomo...
Brucia la terra...
COSA CI FACCIO ...
IL SAGGIO MAESTRO...
Bello dentro...
QUELLI COME LORO...
Non solo d'anima il ...
Povera Sardegna...
I COLLI PIACENTINI...
La mia estate...
Segnali di fumo...
LA MIA STRADA...
Poeta anonimo...
Delfi...
Come btte (Non sono...
Il Colombo...
Solo questa sera...
Un ricordo...
Chiamami con il mio ...
FIORE ALL OCCHIEL...
Scrivo...
Sei arrivata tu...
I NOSTRI FRATELLI P...
Alla mia cara luna...
Lo scatto immortale...
Il finale insegui...
Si veramente giust...
HAIKU E...
Nuovi raggi di sole...
Abbiamo regalato due...
RIFLESSI...
Dissolvenza...
PENSIERI CHE VOL...
Il Girasole Rubato...
CUORE SENSIBILE...
IL TRIONFO DELLA COS...
Noi...
Monoblocco...
Esse...
Novello Icaro...
Navigare...
Il piacere nel goder...
San Lorenzo...
Notti d'Orione...
Tra le parole che no...
Ogni volta che mi ba...
La pineta dei sogni...
Camelot...
Quando pap scacciav...
ONORE E LODE...
I KRUMIRI...
Composizione n.401...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Face book

Odori, colori, ricordi.
C un tarlo che rode la mente,
che scava,che sguscia,
che squassa, che trova !!
due corpi abbracciati in un letto,
un letto di erba e di foglie,
nel parco,
un corpo un po acerbo,
il seno appena accennato,
due labbra dischiuse.
Si attivano geni,
si ri-aprono vie
da tempo sbarrate
da vecchi segnali,
in disuso.
Corre la mano sulla tastiera,
cerca un nome, una storia, una faccia.
Un clic inaugura la nuova vicenda.
Corron sul filo elettroni veloci ,
spinnando gioiosi , dervisci impazziti,
cambiando orbitale, tornando in quiete.
Si accende, si spegne, si spegne si accende,
il linguaggio binario raggiunge il bersaglio.
Lo vede, lo sente, riaffiora il ricordo.
Sinapsi in disarmo riprendono il flusso.
Colori, rimpianti, emozioni.
Due corpi abbracciati in un letto,
Un letto di scogli, profuma di mare,
la bocca si chiude sul tenero dono.
Odori, dolori , risate e rimpianti.
Il dito percorre lusata tastiera ucrana,
E lui, non lui ? E lei, non lei?
E reale la traccia che dorme?
Rivive da un clic e riprende la storia.


Share |


Poesia scritta il 07/03/2010 - 10:53
Da nicola perrotti
Letta n.1358 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


complimenti molto originale bravo.

Antonio D'Aprea 26/06/2018 - 08:01

--------------------------------------

bravo!Hai saputo scrivere in modo scorrevole e veloce,proprio come quando si naviga in internet....

m.adelaide 24/03/2010 - 11:31

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?