Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ricordo 'a notte...
...scappa fanciulla,...
Dicembre...
La bellezza dei prep...
Ninfea...
CASTELLI DI SAB...
Stella Cadente...
SI L'AMMORE...
Il padre che sta dom...
La piovra...
Anche questa è vita!...
Canto libero...
SOGNI...
Ombre e precipizi...
matto...
Bigliettini...
Il cassetto terzo a ...
QUELLA TUA FOTO...
Vent'anni senza di t...
Per capire chi ti vu...
Ombra...
Un mondo migliore...
Di passaggio...
Dal mio balcone...
Vorrei poter ricorda...
DA SOLI NON SI...
DICEMBRE(acrostico)...
TU LUNA...
Un raggio di luna...
Mendico...
Ritratto...
La bellezza della vi...
Languidamente...
Poesia in Codice Del...
IO CREDO...
Rinunce...
Solo allora...
Il senso della giust...
Soltanto il tuo prof...
INTENSO SENTIMENTO...
Nel mio cassetto mag...
haiku ....non andò p...
La Vela...
Lo stolto pensa di a...
La slealtà non fa ri...
Se ami, lavori e ti ...
Ma giurerei...
Auschwitz 2020...
Il veglio solo...
Donna preziosa...
Tu, sole e luna...
L\'ultimo viaggio...
LO SPAZIO ATTORNO...
Lacrime di stelle...
Non perdonare, figli...
SCELTE DI VITA...
Danziamo?...
TARALLUCCI E VINO...
Luna...
ACQUAZZONE D'ESTATE...
PRINCIPESSA O ...
Solo uomini...
Dialogando presumibi...
Color di mora...
Non sento il battere...
Nuvole...
La mia regina...
Autunno in collina...
NOI...
amore proibito...
Solerte musa...
L'AMORE E' MOLTO DI ...
Di sera...
Armonia e Musica...
HAIKU N.6...
La Marescialla...
e la notte m\'appart...
FIN CHE VERRA' IL MA...
Attimo...
Briciole...
Fino all'ultimo resp...
Canto della Sinfonia...
Un desiderio, è una ...
Bacio e decollo...
MAGNIFICA CREATU...
Erba fresca...
'Stu còre è pazzo...
CHIESI SOLO DI SOGNA...
Sa pattadesa...
la lampada dimentica...
Quando ti guardi...
Ora o mai più...
Il mare è sempre tem...
Me stessa...
Stella polare...
Dall'alto la città...
Membra stanche d'amo...
Lo Scrosciar Di Piog...
PUNTO E VIRGOLA...
SPARSI FRAMMENTI...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Utopia di un Paese Incantato

Lo immagino, lo sogno, lo vedo il mio paese incantato;
aperte le porte dell’antica villa a gai banchetti
per felici sposi,
aria di rinnovo nelle sue stanze,
fiori nuovi nel suo giardino,
persino le statue sorridono al ritorno di vita
per l’antica magione
e continuando per il mio cammino
incontro la vecchia latteria,
anche là: aperte le finestre, che entri il
vento che riporta in vita storie di casari;
i vecchi recipienti raccontano del buon latte
trasformato in profumato formaggio
e che i bambini imparino la storia contadina
di cui sono intessute le nostre radici!
Mi giro e ritrovo la scuola,
non più silente e vuota,
bensì riempita di voci,
anziani, bambini, donne e uomini, ragazzi
di ogni età,
tutti a rendere omaggio a questo edificio
circondato da un piccolo e curato parco.
Parco, questo, intitolato al nostro garibaldino;
sì perché il nostro paese incantato
rende omaggio alla memoria
di questo giovane ardimentoso,
che ha fatto
una piccola parte
nella storia dell’Italia.
Infine mi fermo e mi godo la vista del
bel palazzo dell’arciduca,
il suo rovinoso declino è stato fermato
e ora dà onore al nostro paese incantato.
Poco distante il vecchio Ceresone ricorda
il lavoro di antichi mulini
e ci invita a fare una bella passeggiata
lungo i suoi verdi argini.


Share |


Poesia scritta il 01/12/2015 - 21:22
Da Ivana Piazza
Letta n.336 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


...non dovrebbe restare solo un'utopia, ma diventare realtà! Nostalgica e molto bella, buona giornata!

Chiara B. 02/12/2015 - 11:13

--------------------------------------

Un verseggio d'incanto... sarà la beltà del paese? LIETA GIORNATA.
*****

Rocco Michele LETTINI 02/12/2015 - 09:30

--------------------------------------

Un quadro poetico e nostalgico, piaciuto moltissimo. Ciaooo

Fabio Garbellini 02/12/2015 - 07:05

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?