Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Fiori di Pesco...
La malattia dei rico...
Emozioni a colori...
Blue Lobelia...
BRIVIDO CALDO...
CORIANDOLI DI VITA...
Il vento infausto de...
Vespero...
La distanza...
Una sera lontana...
Ti ruberei...
Le stagioni della vi...
La frontiera...
Parla...
ACCIDENTI ALL\' ...
Minchia! Signor tene...
Haiku 26...
Causa e Effetto...
Retorica-mente?...
Erotico sogno...
La erta salita...
In equilibrio instab...
Meglio cadere, anche...
PRIGIONIERI DEL COVI...
POI NULLA PIÙ...
Click ()...
Panacea...
Quel tempo che fu (l...
Il mondo che verrà...
Quando finisce un am...
E' tutto qui...
Possiamo...
Calpestar il proprio...
Non è un granché (v...
GAMBERO...
FERMA È LA VITA...
Metafisica...
Il venditore di frit...
Paese mio...
Stella...
LA FEDE...
IL PROFUMO DELL...
Diogene e il sonetto...
Dominique Noir...
Chiaroscuro...
La provocazione è un...
Si comunica non per ...
La Tigre...
Poeti stropicciati...
IL SOLCO DELLA MATIT...
PIOGGIA SABATINA...
Patate in picchiata...
Solo fra i soli...
Un sogno...
Il colore dei ricord...
La crociera...
Dimmi quanto mi desi...
Un incontro fatale...
Nuovi colori simili ...
Nell'aldilà...
LA TERZA GUERRA MOND...
Sorrido...
Elisir Di Una Madre...
La mia dimora...
Sorridi, credimi e l...
Il messaggero dell'a...
Brividi d'Aprile...
Invisibile senso...
I COLORI DELL' ...
Le lacrime più amare...
Il tempo è denaro...
Gioventù 1968...
Se sei onesto e buon...
La palla lanciata gi...
Scendere...
Un velo sottile...
Il contrasto dei col...
Per...sopravvivere...
Lingue lunghe...
Il violinista...
Com'è difficile.......
Arrivare alle stelle...
Perchè piangi?...
haiku a...
Libertà...
Per Te...
Il Maggiore Lionel W...
Venti di guerra...
La vita come le stag...
Anima e corpo in gin...
GALLI...
Se entri nella mia v...
Argonauti...
SONO UN ANGELO...
Moda...
Il primo amore...
Il forestiero...
Più dai risorse, buo...
Soverchio...
Questo amore impossi...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Potenza

Sono credente,sì,ma non fervente
e sublimabile vedo il prepotente.
Se fossi più credente e più fervente
alto vedrei solo l’Onnipotente.


In basso, meno forte e simil niente
vedrei l’essere duro e imponente;
saprei per certo,ch’è essere indigente
e che mai fu importante né potente.


La fede incerta,poca e barcollante
volge lo sguardo mio all’arrogante
assiso in vetta grande,troneggiante,
la mente a tal pensiero va vagante.


Scritto in pagina di Libro rilevante
è che l’essere umano è barcollante,
il trono cui è assiso è traballante,
nullo è,quello che pare,esser gigante.


Torna il pensiero mio a passate cose,
ove veduto avea bocciol di rose;
rincontra il pensier mio l’allegre spose
che ora le vede stanche e assai nervose.


Le figure di pria meravigliose
agli occhi sono immagini dogliose,
qualcosa sono a cercare vogliose
e di trovarla assai sono ansiose.


Muta cani scorta cavaliere egregio
a cavalcioni d’un destriero bigio,
ognun s’inchina a detto personaggio
mentre sul cavallo è di passaggio .


Rintocco di campana s’ode mogio
in quella sera del mese di maggio;
annuncia fine del signore egregio
e dice che grandezza è sol miraggio.


Significa che di Grande ve n’è Uno
e la potenza Sua non l’ha nessuno;
chiunque può pensare esser qualcuno
ma in fondo resta solo come ognuno.



Share |


Poesia scritta il 03/04/2012 - 18:52
Da nello maruca
Letta n.744 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?