Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Un Grido......
Il bluff...
Haiku l'amore nel m...
CHE MERAVIGLIA...
memoria del tempo ch...
La rosa del deserto...
Febbraio...
Ombre trasparenti...
ridere di noi...
Vinceremo...
San Valentino come.....
Le strade sono piene...
L'alfabeto marino...
HAIKU IN SARDU...
Riflessioni n. 3...
Il peso di un abbrac...
PERLE...
Quale è il senso del...
f.a.t.a. – respiro c...
I colori dell'acquam...
Altra cosa è la feli...
Tonara...
Ferirti...
UNO DEI SENSI IL...
Il mediatore...
Mi piacerebbe...
Giornate Imperfette...
dove vanno i pensier...
Aiutami a scorgere n...
HAIKU DELLA SERENITÀ...
Il tempo...
L intelligenza è la ...
haiku 37...
#1...
un pensiero ciclico...
L'amore nel ventre d...
Haiku C...
- Petali...
Finché sulla Terra e...
IL GELSO...
Ciò c'ho perduto...
HAIKU N. 1...
Haiku IV...
Ricordi...
Libero di sognare...
Teneramente...
Coprimi tutto di te...
Solo amore...
f.a.t.a. - elemento ...
Cuore offeso...
Ti amo...
Una sera...
haiku storia di un ...
la mela...
Pastore sardo...
TU E LA NOTT...
Ho la continuità di ...
Io...
La Speranza...
ISTANTE...
QUANTO CI METTI A T...
HAIKU N.32...
I fiori più belli cr...
...ti racconto la se...
Marmo...
Oblio...
Il clown (continuo...
Il pino...
Per TE...
Abitudine...
PREVENIRE ... SAREBB...
Ritmo d\'attesa...
IO L'HO CHIAMATO SEN...
Tu non sai...
IL MALE E IL BENE...
Evocazioni...
Serenità...
Realizzazione e nega...
Solitari pensieri...
Serenità...
IL MOSTRO...
Difficoltà...
C'est la vie...
Asterisco...
Nere di cioccolata, ...
Male...
dolcemente amor mio ...
I se e i ma della vi...
Milongueros...
ricordi...
mattina al mare....
Vacanze isolane...
Nei momenti di trist...
IL TRAMONTO E ...
Escatologico...
Parole parole...
HAIKU N.31...
LA POESIA...SAI...
Riccardo...
Diario...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il Ricordo

Mai prima m’eri apparsa sì diversa
giacchè la mente mia di ricord’arsa
t’ avea inglobata ancora giovinetta
e giammai avanti osò, restò dormiente
ai bei ricordi della fanciullezza
allorquando ridondavi di gaiezza.
Immutata, nel tempo, nella mente
restava la tua imago adolescente,
il dolcissimo guardo avviluppante
e i lunghi, biondi, bellissimi capelli
e il viso dai tratti snelli e molto belli.
L’andatura sensuale e fluttuante,
la voce carezzevole e suadente,
le rosee, carnose labbra sorridenti,
le affusolate mani e i candidi denti.
I fiorellini della chioma adorni
e il serpeggiante rivo schiumeggiante,
che alla fresc’ombra della grande pietra,
accanto al grosso faggio verdeggiante
i piedi baciava limpid’acqua tra
un innocente bacio e una carezza.
Snello il corpo d’elegante gazzella,
l’ insieme tutto di mattutina stella.


Tutto rimasto è là, com’era allora
quando serenità elargiva e gaiezza
mentr’io mi resto nella speme, ancora.
Né quella pietra d’immensa grandezza
alcunché mutato ha del suo aspetto;
sol’io ho perso la dolce giovinezza:
Lo dice il viso dal mutato aspetto.
Quest’oggi t’ho incontrato in via Verdisca
ove vivemmo nostra vita fresca;
gli occhi celesti ancora ma alquanto
tristi, lo sguardo dolce, quasi spento,
non più soffice chioma color biondo
ma crine che di biondo ha solo un fondo.
Il passo incerto, ahimè, ed assai lento,
la voce dolce ancor ma tremolante,
il labbro assottigliato e penzolante.
Poco di quanto in mente è somigliante
giacchè per essa ristata eri aitante
ed ora appari, invece, assai cadente.
Sol’or mi sveglio dal lungo torpore
e nella realtà immergo di quest’ore
che tutta m’appare nell’interezza
e dice che l’allegra giovinezza
volutamente rimata era presente
a dar sollievo alla mia stanca mente



Share |


Poesia scritta il 17/08/2012 - 10:57
Da nello maruca
Letta n.543 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?