Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Stolta malinconia...
Caro babbo...
Insieme fino al mare...
Luna...
La vanità è causa di...
Alfa, beta, gamma e ...
La stanza che aspett...
Nel sottobosco quand...
Una via d'uscita...
LA DEBOLEZZA DEL...
INNO ALLA SHOAH Lacr...
Siamo atomi strettam...
je ne savais pas...
FINALMENTE IO...
IN QUEL DIVINO VOLER...
È solo una sera d’Au...
SCORCI...
La Laguna...
Vite da guerra...
Come carne viva...
Porto i tuoi sogni c...
L'impercettibilità d...
Cielo d'ottobre...
STELLE E SOGNI...
Miss Spring...
Arriva sempre l'ora ...
Negli occhi di una m...
Al Buio...
Stancamente...
Voglia di volare...
First Time...
Il ballo dell'ombra...
Donna...
Il tempo non passa m...
PANETTONE STRADALE...
Un'avventura...
Gretchen...
FOGLIA IN AUTUNNO...
Ultima volta al civi...
I pensieri...
Preferisco...
Non giudicare le per...
L' ARTE DI AMARE...
Il movente...
Letture leggere...
In un combino Creati...
AUTUNNO...
Ad altri insegna il ...
Gabbiano...
La copertina d’ocra ...
Nove Ottobre ‘sessan...
Distrazione...
La foglia...
SOGNO E DESIDERI...
Presso la fonte anti...
Fiammella delicata...
IL GIOVANE SAGGIO...
La speranza....
La scrittura, la mus...
Donna fugata...
Il mio pensiero...
Il profumo dei giorn...
Una Voce...
Solitudo...
La notte scorsa...
Fuori piove...
Dal canestro su per ...
Nuvole...
Poesia su tela bianc...
AUTUNNO...
LA CASA DEL SEGRETO...
Girotondo...
MANIFESTO FUNEBRE...
Il Dolore...
AFRICA...
Le giuste attenzioni...
Voglia di castagne...
USURAI...
Haiku D'autunno...
Passaggio a livello...
Piccoli vortici...
Notevole...
Olfatto...
Aspettando una lacri...
Ci sono poveri che r...
Soltanto allora...
IL POST PANDEMIA...
Nascita, vita, morte...
Un Attore, un Dottor...
Immaginario sentire...
BAGLIORI DI SPE...
Malinconia d’autunno...
CASTELLO...
Tutto tace...
Desidero il pensiero...
BREVE...
Chiedo venia...
Haiku...
La signora in bianco...
Piccolo fiore...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

PREGHIERA POETICA

Incapace di reagire,innanzi a questo logorio,
urto le mie ultime speranze contro il mio essere,
alla pace devo aderire e questo voglio io,
saluto le timide pietanze di un certo benessere.


Caricando sbalordite parole di conforto,
inequivocabili sensazioni ormai mancate,
abbandonando impaurite,quel sole ormai morto,
incancellabili infatuazioni provate.


Sensibile e provato,il mio inconscio è abbattuto,
perenne la solitudine sconvolge la mia era,
è invisibile e straziato,ma riconosco l'accaduto,
indenne l'abitudine si capovolge in questa maniera.


Maniacalmente affossato,mi dileguo isolato,
cercando tradite speranze ormai perse,
malinconicamente frustrato,mi rivolgo al fato,
curando ferite non sazie che rimangono aperte.


Suscettibile il mio carattere viene colpito,
come un grande uragano non si cura del nulla,
ineccepibile vado a sbattere nel mio orgoglio ferito,
il mio nome si espande invano e pian piano si annulla.


Capovolgendo questo amore privo d'attenzione,
si assapora una spaventosa ed amara inquietudine,
esponendo il cuore a codesta provocazione,
si decora una mostruosa e rara necessitudine.


O Dio onnipotente,salvami da questa ira infernale,
distruggi questi esseri malvagi e minacciosi,
odio questa gente che m'invidia e mi vuole male,
illuminaci e rendi questi presagi,miracolosi.



Share |


Poesia scritta il 18/12/2012 - 17:34
Da Christian Di Stefano
Letta n.276 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?