Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pietā...
minestrone...
Lessi...
IL LUNGO VIAGGIO...
Voli d'Autunno...
Ama le lacrime quant...
VOLI PINDARICI...
La passeggiata...
notte di settembre...
cittā...
VENERE SOLITARIA...
Silenzio...
L'uomo e il mare...
Come nelle favole...
Quando scende la ser...
L'amore...
Dall'alfa all'omega,...
LA PERLA NERA...
Giulia...
PECCATI MORTALI...
Da Ibiza...
Sogni rubati...
Che meraviglia!...
La prossima volta...
Vorrei incontrarti...
Forum...
Mi piange il cuore.....
La sede...
A scuola, nel 1968...
Giorni Difficili...
Al vento non c'č al...
AUTUNNO (doppio acro...
Il bacio di una stel...
Mi chiedo se non ci ...
PRIMA O POI...
Come una sigaretta...
Immenso mare...
Pių piacevole del mi...
IL VASO MING...
Resta qui con me- i...
Enrico e mio padre...
Ognuno di noi possie...
Qui č pių facile tro...
L'anima vola...
GIOVANE POETA...
Eterna tristezza...
Amare....
Adriano...
IN QUEI SPAZI VUOTI...
Angeli guardano dall...
Predatori di anime...
La pace dentro...
Pierangelo...
D’emblče...
Delle volte conviene...
I TUOI BACI...
Natura autodistrutti...
Impronte d’estate...
Selvaggia...
Emozione...
La colazione...
Il respiro dell'autu...
Il Mare Fantasma...
Cosa Eravamo...
ADDIO...
Un ricordo lontano...
Curioso Settembre...
IMMENSE EMOZIONI...
Che bella cosa la sp...
Arguzie...
BELLEZZA...
Nel fluir dei pensie...
IL SENSO DELLE...
Poeta...
Ti ho cercato...
Gelo Maligno...
Troverai un cielo li...
Il ponte...
Sei un mistero...
Iron883...
Il passato...
IL MONDO RACCONTA Un...
Eppure sembra sempli...
Nato in Settembre...
DUE RAGAZZI...
L’imbecille di turno...
Nonna stand by me...
Sarō solo io a scegl...
In alcuni momenti č ...
Ingrata inettitudine...
Quante volte sono st...
Ulisse...
Brezza...
Sensazioni...
Bruma...
Angoscia...
Cosė č la vita...
Peccatore...
IMMENSITA'...
mattina presto...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Ladra della mia vita (non č e non sarā mai poesia)

Dannata
maledetta ombra di donna
sconosciuta
umana solo per definizione
del tuo corpo a me lontano
riconosco solo brandelli di polvere
e vigliaccheria terrena.
Hai strappato
sogni
umane abitudini divenute cenere
un forse che mai avverrā
ormai tuo.
Sappi
che ogni lacrima trattenuta a stento
dal mio cuore inconsapevole
sarā un futuro da inventare.
Tieniti stretti
i tuoi inganni
menzogne
calunnie, lui.
Ladra del mio tempo
ladra del mio passato
ladra.
Troppo vuoto il tuo sentire
vuota la tua anima.
Io
inchiodo questo presente
questa mia anima straziata
a pelle,a battiti segreti.
Miei.
E' per te
questo mio pensiero.
E che la notte inabissi in te.


Share |


Poesia scritta il 18/02/2013 - 22:40
Da Maya Renče Libertā
Letta n.527 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Poesia ricca di patos. Porta il lettore dal dolore ( ...un forse che mai avverrā...) dalla rabbia (... dannata maledetta ombra ...) dall'astio (... ladra del mio passato...) alla catarsi(... che la notte inabissi in te...). Come ha commentato Claretta uno sfogo e, aggiungerei, una storia di sentimenti ben raccontata. Brava

Daniela Cavazzi 23/02/2013 - 15:58

--------------------------------------

E'rabbia, č sfogo, č poesia perchč c'č sentimento e non č vuota. mi piace.

Claretta Frau 20/02/2013 - 12:31

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?