Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

BRIVIDO CALDO...
CORIANDOLI DI VITA...
Il vento infausto de...
Vespero...
La distanza...
Una sera lontana...
Ti ruberei...
Le stagioni della vi...
La frontiera...
Parla...
ACCIDENTI ALL\' ...
Minchia! Signor tene...
Haiku 26...
Causa e Effetto...
Retorica-mente?...
Erotico sogno...
La erta salita...
In equilibrio instab...
Meglio cadere, anche...
PRIGIONIERI DEL COVI...
POI NULLA PIÙ...
Click ()...
Panacea...
Quel tempo che fu (l...
Il mondo che verrà...
Quando finisce un am...
E' tutto qui...
Possiamo...
Calpestar il proprio...
Non è un granché (v...
GAMBERO...
FERMA È LA VITA...
Metafisica...
Il venditore di frit...
Paese mio...
Stella...
LA FEDE...
IL PROFUMO DELL...
Diogene e il sonetto...
Dominique Noir...
Chiaroscuro...
La provocazione è un...
Si comunica non per ...
La Tigre...
Poeti stropicciati...
IL SOLCO DELLA MATIT...
PIOGGIA SABATINA...
Patate in picchiata...
Solo fra i soli...
Un sogno...
Il colore dei ricord...
La crociera...
Dimmi quanto mi desi...
Un incontro fatale...
Nuovi colori simili ...
Nell'aldilà...
LA TERZA GUERRA MOND...
Sorrido...
Elisir Di Una Madre...
La mia dimora...
Sorridi, credimi e l...
Il messaggero dell'a...
Brividi d'Aprile...
Invisibile senso...
I COLORI DELL' ...
Le lacrime più amare...
Il tempo è denaro...
Gioventù 1968...
Se sei onesto e buon...
La palla lanciata gi...
Scendere...
Un velo sottile...
Il contrasto dei col...
Per...sopravvivere...
Lingue lunghe...
Il violinista...
Com'è difficile.......
Arrivare alle stelle...
Perchè piangi?...
haiku a...
Libertà...
Per Te...
Il Maggiore Lionel W...
Venti di guerra...
La vita come le stag...
Anima e corpo in gin...
GALLI...
Se entri nella mia v...
Argonauti...
SONO UN ANGELO...
Moda...
Il primo amore...
Il forestiero...
Più dai risorse, buo...
Soverchio...
Questo amore impossi...
Distopico...
Mormorio di bandiere...
Le cento candeline...
Come in trincea...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

IL PITTORE DI AIRONI

Lui era un pittore dalla mano sinistra.
La destra lasciata in pegno alla morte.
Dipingeva rovine fumanti di case
e sopra aironi che cavalcavano il vento.


Camminava sugli argini nei giorni di pioggia,
lo conoscevano i tuoni e le punte dei pioppi.
L'acqua del fiume si accovacciava silenziosa nei gorghi
quando immobile guardava gli aironi arrampicarsi nell'aria.


Il suo sguardo saliva fino ai nidi delle nuvole gonfie
ritornando carico di tutti i colori del viaggio,
dipinti sul suo sorriso da marinaio senza ali,
da airone con solo una mano rimasta.


E lei era bella come una guerra vinta da poco
e lei era bella come un gioco di bambini nel prato
e lei era bella come un airone sospeso nel cielo
e lei era bella abbracciata alla loro casa crollata.


Si portò via la sua mano destra cadendo
e lui restò solo con l'ombra allungata a cipresso
a zoppicare lungo l'argine dell'orizzonte spezzato,
a pensare alla sua mano, un airone volato.


Poi i giorni furono cielo e colori rubati,
spremuti dalla mano sinistra fino all'ultimo graffio
e la bocca serrata come una ferita d'acciaio
si apriva solo per un'ala planante sotto il peso del sole.


Lungo le golene e gli argini,
in coro lo dicono ancora i tuoni, i pioppi
e ogni goccia che s'annega nell'acqua,
che se ne andò a cercare la fine del fiume
lasciando scolpito sulla sabbia un airone a cavallo del cento.



Share |


Poesia scritta il 02/03/2013 - 14:01
Da floriano fila
Letta n.882 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


bella!

Claretta Frau 04/03/2013 - 17:28

--------------------------------------

eccellente!!

antonio miglietta 03/03/2013 - 23:51

--------------------------------------

Una lirica molto dolce e davvero bella. Bravo

Daniela Cavazzi 03/03/2013 - 16:04

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?