Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Milena...
I ricordi...
Ceste di fiori...
Malinconica Tristezz...
Quesito...
Io e la Risolutezza...
Il buddha...
POVERI E RICCHI...
ultima foglia...
Era bello...
Numero trentadue...
ZIBALDONE...
La paura...
La mia Italia...
L'essenziale...
Mi disse parlami...
Il viaggio (Cartolin...
A DUE PASSI DA ME...
Speranza d’autunno...
Glorioso passato...
LVX...
ADRIANO...
Elucubrazione n. 6...
Sospesi in un tempo ...
L'autunno...
SE NON CAVALCHI LA T...
Con disgusto (concor...
In riva al mare...
Se non vinciamo tutt...
I NOSTRI GIORNI...
Casa...
La mente suggerisce ...
Buonanotte...
Se ti abbraccio non ...
Luna pretesa...
INVERNO...
IL CUORE DEI PENSIER...
I miei nemici alla f...
Il vela...
The Bergen Belsen...
09:35...
Grazie...
Notte senza luna...
Fermarsi...
Friedrich Nietzsche....
La Parola del Vangel...
Pelle...
Tenebre...
L'ultimo canto di Sa...
Ombre voraci...
Bambini del dolore...
Dipinta...
È novembre...
Dove nessuno si sent...
La felicità sempre p...
Sognare...
Meraviglia...
VITA E MORTE DI UNA ...
Vuoto Folle...
Il rimpianto...
Ombre...
UN QUADRO DI PERFEZI...
DESIDERIO...
RAGAZZA DI VITA...
MORTE ROSSA...
Sottile come il tem...
È Novembre...
Va' e porta Luce!...
DOVE FINISCE IL CIEL...
Un amore...
L' Avventuriero...
La Duchessa e il Cap...
Danza...
Ciao Amore...
Estatici silenzi...
Come farfalle...
Sussurri dell'anima...
Mani bucate...
Abbraccio...
Visione...d'un viagg...
Luna spenta...
Bisogna afferrare qu...
Eclissi...
Non la mente,ma il t...
Ovunque...
Azimut...
Undici anni...
Il viaggio (Ciamada ...
Scrivimi...
L\'ORIZZONTE...
Drip. Drip. Drip....
Non si ama di più qu...
I MOSTRI BUONI...
IL PENSIERO DEL SAGG...
Scrivo per non perde...
Il biglietto vincent...
LOTTA INTERIORE...
Passatempo...
Se una mattina...
TRAMONTO D'INVERNO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

A guardar non si suda

Ma che rottura fare ‘sto trasloco…
è una fatica immane, mica un gioco;
ma c’è chi dice, stando fermo in loco:
Che ti lamenti a far per così poco.


Vorrei vederli ‘stà banda di vecchi,
a stare a caricar tutti ‘sti pacchi;
già senza lavorar c’hanno gli acciacchi;
stanno a guardare e già li vedo fiacchi.


Ma che fastidio stare a lavorare
e tutti gli altri fissi lì a guardare;
nessuno che ti viene ad aiutare
ma tutti intenti solo a criticare.


Di certo è stato anche constatato…
quello che è vero, ed è sicuro un dato:
Chi nella vita ha solo comandato
lui, certamente, non ha mai sudato.


Non è capace …certo di capire
quanta fatica costa per agire.
Lui è capace solamente a dire
ma al lavoro… questo… vuol morire.



Share |


Poesia scritta il 12/04/2013 - 13:51
Da Luigi Bellotta
Letta n.726 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?