Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

RIAPPARVE IN SOGNO...
Fiori di ciliegio...
La foto...
Sulle pagine del tem...
L'ultimo bacio...
BALCONE...
Raccolta Prima...
CLESSIDRA...
L'amicizia è un valo...
Costa Esperanza...
Solitudine...
Momenti...
Il volo di un angelo...
Noi siamo nati liber...
Decoro...
PROFUMI D'INFANZIA...
Bagagli...
PRIMO AMORE...
IO NON MORIRÒ...
Occhi...
CHI LEGGERA\' LE NOS...
Si fa sera...
Il giudizio, ammesso...
Dite qualcosa...
LA RABBIA...
ARIDA NOTTE...
Frammento d’amore...
La rosa gialla...
Blue Lobelia 1.15...
Paura...
BULLISMO...
Non esiste una teori...
TUTTI E TRE...
L'ombra dell'uomo ch...
Le parole più dolci ...
Scalata...
Bacio...
La saggezza consiste...
Mare in tempesta...
Prendimi per mano...
Il vinto sorgerà...
La filosofia (pensar...
Ramanujan...
soltanto un sogno...
Ritagli di vento...
L' AMORE RIPOSA...
CIMITERO ALL'IMBRUNI...
I colori dell'anima...
lascia andare...
Fiori di Pesco...
La malattia dei rico...
Emozioni a colori...
Blue Lobelia...
BRIVIDO CALDO...
CORIANDOLI DI VITA...
Il vento infausto de...
Vespero...
La distanza...
Una sera lontana...
Ti ruberei...
Le stagioni della vi...
La frontiera...
Parla...
ACCIDENTI ALL\' ...
Minchia! Signor tene...
Haiku 26...
Causa e Effetto...
Retorica-mente?...
Erotico sogno...
La erta salita...
In equilibrio instab...
PRIGIONIERI DEL COVI...
POI NULLA PIÙ...
Click ()...
Panacea...
Quel tempo che fu (l...
Il mondo che verrà...
Quando finisce un am...
E' tutto qui...
Possiamo...
Calpestar il proprio...
Non è un granché (v...
GAMBERO...
FERMA È LA VITA...
Metafisica...
Il venditore di frit...
Paese mio...
Stella...
LA FEDE...
IL PROFUMO DELL...
Diogene e il sonetto...
Dominique Noir...
Chiaroscuro...
La provocazione è un...
Si comunica non per ...
La Tigre...
Poeti stropicciati...
IL SOLCO DELLA MATIT...
PIOGGIA SABATINA...
Patate in picchiata...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

TREMENDA PROFEZIA

Come ogni sera
Giunta la tarda ora
Me ne andai a dormire
Ma stranamente mi addormentai subito
E nessun rumore avrebbe scalfito
Quel mio profondo sonno...


Cosi’ mi ritrovai inconsciamente, in un luogo
Che la mia mente catalogo’ come sacro
Ero in un vero e proprio cimitero...


Il tempo sembrava essersi fermato
Del resto anche le lancette del mio orologio
Avevano di colpo smesso di girare...


Dopo aver percorso il viale d’ entrata
Mi ritrovai d’ innanzi ad una porta ferrata archiforme
La attraversai ed i miei occhi videro
un’ immensa distesa di prati verdi...


Incuriosito mi avvicinai e vidi
Che intorno ad ogni tappetto verde vi era una tomba
Erano tantissime...
Ed io continuai a camminare
Ma ad un certo punto il mio corpo si fermo’ come di scatto...


Avevo freddo ed ero intimidito e sudato
perche’ dinnanzi a me
C’ era proprio la lapide dio mio padre
“E’ impossibile esclamai in cielo
Tutto cio’ non puo’ essere vero!!!”


La sua foto era a colori
All’ interno di un ellisse
C’ era l’ epigrafe del giorno mese anno di nascita
Ma vuota quella di morte...


Esplosi in un pianto sfrenato
E successivamente fui acciecato
Da un fortissimo bagliore di luce
A tutto cio’ si aggiunge una raffica di vento
Cosi’ potente che mi scaravento’ via...


Poi di colpo da quel sonno mi svegliai
Guardai di colpo l’ orologio e le lancette erano sulle sette in punto
E si muovevano
Il tempo aveva ripreso il suo corso...
Senza nemmeno pensarci corsi in camera dai miei genitori
E vidi che babbo era vivo e dormiva accanto alla mamma...


Tutto all’ improvviso intorno a me
Tutto era cosi bello
Tutto era grandioso in quell’ istante...
Questa mia felicita’
Mi porto’ in brevissimo tempo a dimenticare
Si a dimenticare quel bruttissimo sogno.


Solo oggi purtroppo
Mi rendo conto che quel sogno agghiacciante
Era in realta’ la tremenda profezia
Della morte di mio padre...



Share |


Poesia scritta il 06/07/2013 - 17:09
Da Alessandro Faccini
Letta n.684 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?