Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Giorni Difficili...
Al vento non c'è al...
AUTUNNO (doppio acro...
Il bacio di una stel...
Mi chiedo se non ci ...
PRIMA O POI...
Come una sigaretta...
Immenso mare...
Più piacevole del mi...
IL VASO MING...
Resta qui con me- i...
Enrico e mio padre...
Ognuno di noi possie...
Qui è più facile tro...
L'anima vola...
GIOVANE POETA...
Eterna tristezza...
Amare....
Adriano...
IN QUEI SPAZI VUOTI...
Angeli guardano dall...
Predatori di anime...
La pace dentro...
Pierangelo...
D’emblèe...
Delle volte conviene...
I TUOI BACI...
Natura autodistrutti...
Impronte d’estate...
Selvaggia...
Emozione...
La colazione...
Il respiro dell'autu...
Il Mare Fantasma...
Cosa Eravamo...
ADDIO...
Un ricordo lontano...
Curioso Settembre...
IMMENSE EMOZIONI...
Che bella cosa la sp...
Arguzie...
BELLEZZA...
Nel fluir dei pensie...
IL SENSO DELLE...
Poeta...
Ti ho cercato...
Gelo Maligno...
Troverai un cielo li...
Il ponte...
Sei un mistero...
Iron883...
Il passato...
IL MONDO RACCONTA Un...
Eppure sembra sempli...
Nato in Settembre...
DUE RAGAZZI...
L’imbecille di turno...
Nonna stand by me...
Sarò solo io a scegl...
In alcuni momenti è ...
Ingrata inettitudine...
Quante volte sono st...
Ulisse...
Brezza...
Sensazioni...
Bruma...
Angoscia...
Così è la vita...
Peccatore...
IMMENSITA'...
mattina presto...
Progetti...
splendore...
Settembre...
L' ANIMA OZIOSA...
spicchi...
Margherita...
UN ATTIMO E FU AMORE...
OASI...
E non esiste espansi...
La fune....
Il sole splende, sol...
Teniamoci stretti...
Addio...
Lupo...
A furia di fare i fu...
Febbre...
A TE...
Sasso e prato...
Immenso mare...
Quando guardo l'oriz...
Poesia......
Tre corse in tram...
Un tanto ingenuo e t...
Sul lungomare della ...
Cavaliere della carr...
Se insegni con passi...
L' odore dell'amore...
Tempi d'essere...
Se rivivi...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Inverno

Il tempo non vuole lasciar ricordo,
del candido manto scrutato al dolce risveglio,
il cuor si scioglie alla vista della ghiacciata materia,
guardando il giardino al sol immacolato.


La scuola par quei dì un diletto,
giorni eterni e giocondi che rimembrano l'estate,
i viali resi infiniti da una soffice coltre,
il terrore dell'indomani sconsolatamente normale.


L'alta luna non vuole oscurar questo vespro,
che ha da farsi schiamazzi e palle di neve ,
le soffuse luci del fuoco scaldano a vita ogni uomo,
la legna incenerisce i ricordi del passato autunno.


I monti limpidi sembrano vette dal domestico sapor,
l'oscuro cielo par più chiaro delle onde del mar,
I pini infiniti s' ergono carichi della limpida sostanza,
o inverno un poco eterno a me caro sempre verrai.



Share |


Poesia scritta il 21/11/2010 - 14:11
Da Matteo Teruggi
Letta n.481 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Mi piace l'atmosfera sopita ma intimamente piena di vitalità che sfocia dalle immagini del testo. Un flash fotografico d'effetto.

Francesco e Barbara 21/11/2010 - 18:23

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?