Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

IL DUBBIO...
Girandole...
..ti racconto l\'inc...
...in volo...
Rimiro Stelle...
Masai...
Profumo...
Non dormi...
E viene sera...
BUONGIORNO...
PIOVEVA...
Homo sapiens...
f.a.t.a. – materia p...
FREDDO...
TRE HAIKU...
Gli universi entrera...
L' ULTIMA SERA...
E TU PER ME...
Non voltarti...
Serenità...
Come niente...
Fiori di loto...
Padre...
Una barca...
Un Grido......
Il bluff...
Haiku l'amore nel m...
CHE MERAVIGLIA...
memoria del tempo ch...
La rosa del deserto...
Febbraio...
Ombre trasparenti...
ridere di noi...
Vinceremo...
San Valentino come.....
Le strade sono piene...
L'alfabeto marino...
HAIKU IN SARDU...
Riflessioni n. 3...
Il peso di un abbrac...
PERLE...
Quale è il senso del...
f.a.t.a. – respiro c...
I colori dell'acquam...
Altra cosa è la feli...
Tonara...
Ferirti...
UNO DEI SENSI IL...
Il mediatore...
Mi piacerebbe...
Giornate Imperfette...
dove vanno i pensier...
Aiutami a scorgere n...
HAIKU DELLA SERENITÀ...
Il tempo...
L intelligenza è la ...
haiku 37...
#1...
un pensiero ciclico...
L'amore nel ventre d...
Haiku C...
- Petali...
Finché sulla Terra e...
IL GELSO...
Ciò c'ho perduto...
HAIKU N. 1...
Haiku IV...
Ricordi...
Libero di sognare...
Teneramente...
Coprimi tutto di te...
Solo amore...
f.a.t.a. - elemento ...
Cuore offeso...
Ti amo...
Una sera...
haiku storia di un ...
la mela...
Pastore sardo...
TU E LA NOTT...
Ho la continuità di ...
Io...
La Speranza...
ISTANTE...
QUANTO CI METTI A T...
HAIKU N.32...
I fiori più belli cr...
...ti racconto la se...
Marmo...
Oblio...
Il clown (continuo...
Il pino...
Per TE...
Abitudine...
PREVENIRE ... SAREBB...
Ritmo d\'attesa...
IO L'HO CHIAMATO SEN...
Tu non sai...
IL MALE E IL BENE...
Evocazioni...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Inverno

Il tempo non vuole lasciar ricordo,
del candido manto scrutato al dolce risveglio,
il cuor si scioglie alla vista della ghiacciata materia,
guardando il giardino al sol immacolato.


La scuola par quei dì un diletto,
giorni eterni e giocondi che rimembrano l'estate,
i viali resi infiniti da una soffice coltre,
il terrore dell'indomani sconsolatamente normale.


L'alta luna non vuole oscurar questo vespro,
che ha da farsi schiamazzi e palle di neve ,
le soffuse luci del fuoco scaldano a vita ogni uomo,
la legna incenerisce i ricordi del passato autunno.


I monti limpidi sembrano vette dal domestico sapor,
l'oscuro cielo par più chiaro delle onde del mar,
I pini infiniti s' ergono carichi della limpida sostanza,
o inverno un poco eterno a me caro sempre verrai.



Share |


Poesia scritta il 21/11/2010 - 14:11
Da Matteo Teruggi
Letta n.532 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Mi piace l'atmosfera sopita ma intimamente piena di vitalità che sfocia dalle immagini del testo. Un flash fotografico d'effetto.

Francesco e Barbara 21/11/2010 - 18:23

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?