Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Tulipano...
Alle amiche...
L’EVOLVERSI DEGLI AR...
La cura...
Lascerei...
Gli errori più gross...
Melodia...
Abuso...
Notte d'Inverno...
L\\\\\\\'anima delle...
La notte...
su selvaggi temporal...
Trenino verde...
Na jurnata cu ' tte...
Triangolo...
Tay Mahal...
HAIKU II...
Haiku n°5...
L\\\'AMICO MALAVVENT...
My dear Perugia....
IL CAFFE\'...
Ricordi...
Quando potremo di nu...
Manicomio...
A bocca piena...
Aspetterò il tramont...
Mi piace pensare che...
PREGHIERA...
Nostalgia della nott...
CORLETO PERTICARA...
Ho visto i tuoi occh...
Il respiro del mare...
Pioggia...
Niente potrà...
L’ECO E LA LUCE...
Nadia...
La notte fa paura...
Settembre...
Parte di me...
Profugo...
UN SOLO MINUTO...
PONTE...
souvenir d'un amore ...
Che nasca una speran...
IL CUORE LO SA...
Il mercataro intelli...
ILLUSIONE...
Astro...
TI HO VISTA...
C'è un profumo che t...
Ho rimboccato le cop...
Assorto e silente...
Un fruscio nel vento...
vorrei che fosse un ...
FOLGORI D'AGOSTO...
Solitudine...
14-08...
Può succedere di tut...
Sorridi,anche con i ...
Chesta è 'a vita......
Riccio dorato...
Preghiera...
La mia piesia...
Se alzi gli occhi al...
Risposta esatta...
E poi la notte...
C...
Non ti mancherà semp...
Ti perderò ancora...
Per non dimenticare...
caricaaat ... fuoco...
Anima antica...
La musica che non c'...
IL TEMPO...
Occhi blu...
HAIKU I...
ciao nadia...
La forza della gioia...
LA FINE DEL MONDO...
Haiku q...
La notte rosa...
Il pinguino...
Con delicatezza. No...
TENTAZIONE...
haiku n°4...
senryu 4...
Soltanto il vento...
Impressionante, davv...
PRECETTI DI SAGGEZZA...
MANICOMIO ITALIANO. ...
L’era dei Radical sc...
Sogno di un antico p...
Sensazioni 4...
È la notte...
Vento d'antico...
Quanto spazio nella ...
Highlander...
Dono divino...
Giorni sospesi...
come la brace...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Inverno

Il tempo non vuole lasciar ricordo,
del candido manto scrutato al dolce risveglio,
il cuor si scioglie alla vista della ghiacciata materia,
guardando il giardino al sol immacolato.


La scuola par quei dì un diletto,
giorni eterni e giocondi che rimembrano l'estate,
i viali resi infiniti da una soffice coltre,
il terrore dell'indomani sconsolatamente normale.


L'alta luna non vuole oscurar questo vespro,
che ha da farsi schiamazzi e palle di neve ,
le soffuse luci del fuoco scaldano a vita ogni uomo,
la legna incenerisce i ricordi del passato autunno.


I monti limpidi sembrano vette dal domestico sapor,
l'oscuro cielo par più chiaro delle onde del mar,
I pini infiniti s' ergono carichi della limpida sostanza,
o inverno un poco eterno a me caro sempre verrai.



Share |


Poesia scritta il 21/11/2010 - 14:11
Da Matteo Teruggi
Letta n.583 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Mi piace l'atmosfera sopita ma intimamente piena di vitalità che sfocia dalle immagini del testo. Un flash fotografico d'effetto.

Francesco e Barbara 21/11/2010 - 18:23

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?