Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

RIAPPARVE IN SOGNO...
Fiori di ciliegio...
La foto...
Sulle pagine del tem...
L'ultimo bacio...
BALCONE...
Raccolta Prima...
CLESSIDRA...
L'amicizia è un valo...
Costa Esperanza...
Solitudine...
Momenti...
Il volo di un angelo...
Noi siamo nati liber...
Decoro...
PROFUMI D'INFANZIA...
Bagagli...
PRIMO AMORE...
IO NON MORIRÒ...
Occhi...
CHI LEGGERA\' LE NOS...
Si fa sera...
Il giudizio, ammesso...
Dite qualcosa...
LA RABBIA...
ARIDA NOTTE...
Frammento d’amore...
La rosa gialla...
Blue Lobelia 1.15...
Paura...
BULLISMO...
Non esiste una teori...
TUTTI E TRE...
L'ombra dell'uomo ch...
Le parole più dolci ...
Scalata...
Bacio...
La saggezza consiste...
Mare in tempesta...
Prendimi per mano...
Il vinto sorgerà...
La filosofia (pensar...
Ramanujan...
soltanto un sogno...
Ritagli di vento...
L' AMORE RIPOSA...
CIMITERO ALL'IMBRUNI...
I colori dell'anima...
lascia andare...
Fiori di Pesco...
La malattia dei rico...
Emozioni a colori...
Blue Lobelia...
BRIVIDO CALDO...
CORIANDOLI DI VITA...
Il vento infausto de...
Vespero...
La distanza...
Una sera lontana...
Ti ruberei...
Le stagioni della vi...
La frontiera...
Parla...
ACCIDENTI ALL\' ...
Minchia! Signor tene...
Haiku 26...
Causa e Effetto...
Retorica-mente?...
Erotico sogno...
La erta salita...
In equilibrio instab...
PRIGIONIERI DEL COVI...
POI NULLA PIÙ...
Click ()...
Panacea...
Quel tempo che fu (l...
Il mondo che verrà...
Quando finisce un am...
E' tutto qui...
Possiamo...
Calpestar il proprio...
Non è un granché (v...
GAMBERO...
FERMA È LA VITA...
Metafisica...
Il venditore di frit...
Paese mio...
Stella...
LA FEDE...
IL PROFUMO DELL...
Diogene e il sonetto...
Dominique Noir...
Chiaroscuro...
La provocazione è un...
Si comunica non per ...
La Tigre...
Poeti stropicciati...
IL SOLCO DELLA MATIT...
PIOGGIA SABATINA...
Patate in picchiata...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

L’ora scendeva lenta ed il tempo

L’ora scendeva lenta ed il tempo
come miele delle tue labbra
e spighe dondolavano nel giugno che veniva


e quale giugno si scioglieva
oltre il fluttuar della tua gonna a fiori


Hai paura... mi hai detto
paura dei tuoi occhi neri


li ho visti nell’ombra
cercare il silenzio più nascosto
per brillare...


Sei una zingara... dissi...
e le colline si scioglievano
dolci ai tuoi capelli


...forse... un zingara... e ridevi


L’ora scendeva lenta ed il tempo
come miele delle tue labbra
e spighe dondolavano nel giugno che veniva


Vedi quest’albero... dicesti
profumi nuovi portava screziati nell’aria
ha tre volte i tuoi anni
e per due inverni restò tra le foglie del selciato


C’era un selciato qui...?
Uh si... ed una casa grande... immensa nel sole
dove tu vedi solo pietro...


io... io ci giocavo


Fu allora che un brivido mi corse sulla schiena


L’ora scendeva lenta ed il tempo
come miele delle tue labbra
e spighe dondolavano nel giugno dei tuoi occhi neri...



Share |


Poesia scritta il 22/01/2018 - 15:39
Da Franco Libecci
Letta n.511 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


bella bella e tu sei bravo

daniela cesta 25/01/2018 - 23:31

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?