Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

All'improvviso...
Fossi un Jurgen Scho...
Accomiato...
Senza rete...
QUELL'UOMO VENUTO DA...
Ti ritroverò...
Rondini ieri e oggi...
C'è chi vive per ess...
La palude di cristal...
Come foglia che cade...
haiku...
QUANDO I SOGNI ...
Quella porta chiusa...
La Bellezza e il Tem...
Canto d'Autunno...
A te che stai in una...
24:00...
Ossi di seppia...
Profumo di vita...
Al giorno d’oggi sia...
Mia Regina...
ROBIN HOOD...
Vi siete dimenticati...
Le parole...
Parole accartocciate...
Metalla...
Un pò di mistero...
Gelido vento...
MURI...
cara stella...
SCIAMITO CONTROVERSO...
Accanto a te...
Ogni percorso di vit...
Macerie...
Haiku (4)...
UNO SPIRITO TRA ...
Il richiamo...
Fata del Bosco...
Settembre...
Abissi...
22:00...
Lollove...
Haiku 84...
Immobile calma...
Son le frasi...
NOI SCONOSCIUTI...
Ar core nun se coman...
Nella Notte...
Gente...
20:00...
Rimpianto...
Preghiera....
Siamo piume al cospe...
Fine estate...
Diva...
L’ORA DEL TRAMONTO...
SENZA REGINA...
A TE PICCOLINA...
Sentirti...
Le stelle cadenti so...
Dove sei...
Autunno che viene es...
La prima volta che t...
Haiku 2...
La sera...
Giorno di sole...
Mancanze...
Nostalgia...
Eccomi...
18:00...
Ogni tanto s'affacci...
Il respiro delle mar...
Come ogni alba...
Sulla foto gocce di ...
Chi il principio per...
Piccola...
Preferisco l'amore...
Aforisma Sul bord...
La danza del cigno...
Lei non mi abbandona...
NOSTALGIA RIFUGIO ...
Lara e Frank...
TRATTI...
Haiku 83...
Nato in Settembre...
NostalgicaMente...
16:00...
La giostra....
nostalgia di primave...
L'Aurora....
Amor in core...
Isola di San Giulio...
Non di lassù...
LA STANZA DEL ...
Pezzi di anima...
Rosa d'Autunno...
ESSERE SETTEMBRE...
Estate morente...
Sensazioni...
Lettera aperta...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

MAMMA ROMA

Mamma Roma, eccoci qua,
figli della tua lealtà;
e che importa se poi noi
non siam tutti eredi tuoi.


Quanto tempo disterà
un grammo d'eternità?
Nella vita io non so
cos'è giusto e cosa no.


Mamma Roma, tu ci sei,
lontana dai sogni miei.


Io ti ho vista dentro a un film
combinata alla James Dean
o nell'Europa giovane
figlia d'Impero nobile.


In piedi nel '46
a far rialzare i sogni tuoi,
nel boom di metà secolo
tra le contestazioni e via.


L'Italia che cambiava ormai,
Fellini, Sordi, figli tuoi
nel tempo si scagliava già
la luce di divinità.


Mamma Roma, tu ci sei,
lontana dai sogni miei.


E geni e artisti ai piedi tuoi
e Cristo ha preso casa qui
S. Pietro sopra i colli sta
e strizza l'occhio al Papa, e va.


Nel vento già una melodia
"Roma capoccia madre mia",
Venditti, poi Baglioni, De Gregori
son creature tue.


E Plauto a ridere starà,
Luciano ora racconterà,
Lucilio insieme a Seneca
Terenzio insieme ad Ennio e poi


Mamma Roma, tu ci sei,
lontana dai sogni miei.


D'Orazio sta ai tamburi e poi
Manfredi, Gassman, De Sica e poi
Pierpaolo Pasolini insieme a Cesare
conquisterà


I cuori di un'Italia
che va verso il futuro e poi
in TV c'è Mario Riva
poi Bonolis con Laurenti e poi


Mangano, Pampanini, Vitti,
Magnani, il dopoguerra e poi
c'è Roma città aperta
Rossellini, Comencini e....


Verdone, poi Proietti,
Montesano, Petrolini e poi
Rino Gaetano e Gianna
Le canzoni di Battisti e poi.


Mamma Roma, tu ci sei,
lontana dai sogni miei.


Mamma Roma, eccoci qua,
figli della tua realtà;
e che importa se poi noi
non siam tutti eredi tuoi.



Share |


Poesia scritta il 30/11/2010 - 18:05
Da Manuel Miranda
Letta n.1147 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?